A Tu per Tu con....Emanuele Giulianelli - 27 Giugno

Scritto da  Emanuele Giulianelli Giu 27, 2013

Dalla prossima stagione 1000Cuori farà un ulteriore passo avanti: nuove idee, nuove rubriche ma soprattutto nuovi collaboratori  che ci permetteranno di crescere e continuare a divertirci insieme, così come è successo in questi primi mesi. Il lavoro di ricerca della Redazione, continuo e incessante, ci ha permesso di allargarci e di trovare chi, come Noi, ha voglia di scommettere nel Nostro progetto che recita "Sempre per Unire e Mai per DIvidere" in piena autonomia e lontano dei "potentati" che rovinano il mondo dello sport più bello del mondo, nel quale i Nostri colori guida sono il Rosso e il Blù. Ecco perchè, quando ci siamo imbattutti nel blog di Emanuele, "La Bottega del Calciofilo" (http://labottegadelcalciofilo.com/), abbiamo pensato subito che Lui poteva essere uno dei 1000Cuori. Questa è la Sua storia.......

 

Ciao, mi chiamo Emanuele Giulianelli e ho 34 anni.
Voglio raccontarvi qualcosa di me.
Inizio con Sterchele, Castagna, D'Ignazio, Di Carlo, Praticò, Lopez, Lombardini, Gasparini, Murgita, Viviani, Briaschi è il Vicenza che con Guidolin conquistò la Serie A nel '95. Per non parlare poi di quella serie interminabile di iniziali labiali, in netto contrasto con la vocale appena conquistata: Balli, Birindelli, Baldini, Bianconi, Dal Moro, Tricarico, Pane, Ficini, Martusciello, Cappellini, Esposito: l'Empoli di Spalletti che nel 1997 completa il doppio salto in avanti dalla terza serie alla massima con un gioco bello e spumeggiante.
Cosa sono queste giaculatorie? Formazioni che ricordo a memoria.
Questa è la mia passione per il calcio. Mio padre, vedendomi rispondere sempre ai quiz televisivi sul calcio, a parlare di calciatori, a correggere i cronisti nel guardare insieme le partite mi ha sempre detto, tra lo scherzo e l'ammirazione: quante ne sai, peccato non poterci guadagnare!
Poi arriva l'idea.
Passo in libreria con mia moglie e, osservando libri improbabili sul calcio, lei mi ha detto che io avrei potuto scrivere cose molto migliori. Ne ero convinto anch’io.
Così mi sono messo in testa di scrivere di calcio e mi sono trovato catapultato nell'album delle figurine, ho conosciuto centinaia di calciatori ed ex, allenatori, gente che ho visto e sentito solo in tv o sulla carta patinata, dando sfogo a una passione che è sempre stata viva dentro di me, ma non aveva trovato la sua strada.
Ciò che amo scrivere non sono le solite storie, ma quelle che le televisioni e i grandi media tengono in disparte: racconto di Davide che batte Golia, di angoli di mondo nei quali si gioca a pallone nonostante le guerre o sapendo di essere sconfitti in partenza contro qualsiasi avversario. Per la voglia di giocare e per l’amore del calcio.
Sono un calciofilo, come recita il titolo del mio blog e collaboro con varie testate italiane e straniere; non potevo dire di no alla proposta di “1000 cuori rossoblù”, il posto perfetto per scrivere ciò che mi piace.
Spero avrete il piacere e la pazienza di seguirmi.

Ultima modifica il Sabato, 27 Agosto 2016 23:04