×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 75

GIANLUCA ARNUZZO Agente Fifa: il futuro di Halilovic in Italia(?)..passa anche dalle sue mani

Scritto da  Giu 06, 2013

E’ assodato che il talento non è solo per chi gioca a calcio, talento lo ha anche chi, davanti ad un giovane sconosciuto, vede grandi potenzialità per farne un campione e ci riesce. Uno di questi è Gianluca Arnuzzo Agente di calciatori che opera per la AG SOCCER MANAGMENT di Milano. La cosa che fa arrabbiare(in senso affettuoso) è che Gianluca un talento lo era anche con il pallone tra i piedi un talento, Giocava da 5 anni nelle Sampdoria quando un giorno un infortunio ha spezzato il suo sogno….ma non del tutto perché il primo amore non si scorda mai, il pallone.. che a dire il vero può avere tante forme, ovviamente sempre sferico, diciamo che è la dimensione che cambia e, usandone uno più piccolo e che rimbalza un po meno si può iniziare a giocare al Futsal, il calcio a 5. Ed è proprio da qua che Gianluca riparte dopo l’infortunio..dal calcio a 5…andando a giocare Perugia in serie C1.

Ora Gianluca Arnuzzo è un Agente che cura sopratutto il calcio Croato per conto dell’Italia.

Personalmente ho potuto ammirare molti talenti che in questo momento sono in rampa di lancio, all’Europeo Under17 la squadra Croata era nel girone dei nostri azzurrini ed ha messo in vetrina 4 o 5 elementi di sicuro valore e già sotto occhio dei migliori club d’Europa.

Credo però che sia giusto lasciare la parola a Gianluca che gentilmente ha risposte alle nostre domande.

ALESSIO: Eccoci qua, Buona Sera Gianluca. Ci racconti chi è Gianluca Arnuzzo e come inizia questa Professione di Agente FIFA?

GIANLUCA: Intanto Buonasera a voi. Inizio l’attivita di Agente da circa un anno quando vengo a sapere che la Croazia sarebbe entrata nella Comunità Europea.

Inizio a seguire le partite del campionato croato e capisco subito che è la politica dei giovani presente in questo paese non ha eguali nel resto dell’Europa.

Decido quindi di andare sul territorio e seguire da vicino quelle che sono le gesta tecniche di questi ragazzi,da qui i primi contatti con i calciatori e i direttori sportivi e l’idea di seguirli personalmente nella loro crescita professionale.

 

 

ALESSIO: Tu segui il Calcio Croato.. In Slovacchia ho potuto ammirare, nonostante siano stati eliminati, una bellissima Selezione U17. Tra Questi Alen Halilovic... ci racconti un po di questo favoloso talento,e chi c'è, secondo te,  in rampa di lancio nel calcio Croato?

GIANLUCA: Halilovic è una seconda punta o trequartista 1996 di assoluto valore. Un ragazzo imprevedibile a livello tecnico, molto veloce sia a livello tecnico che come pensiero. Lo potrei paragonare senza problemi al nuovo Cassano, non voglio azzardarmi a fare paragoni con Messi anche se penso che se continua su questi livelli non avrà problemi a essere paragonato al calciatore piu forte del momento.

 


ALESSIO:  Credi che questi ragazzi siano adatti al calcio Italiano? se no, qual è il calcio giusto per farli esprimere al meglio?

GIANLUCA: Sono sicuramente adatti al calcio italiano, non a caso sono in entrata  nel corso del mercato estivo circa 16 calciatori provenienti da questa nazione. L’altra nazione nella quale possono giocare e che loro prediligono è la Germania.

 


ALESSIO:  Quanti calciatori può seguire un procuratore?

GIANLUCA: Non c’è un limite di legge di calciatori che un procuratore può seguire ma ovviamente si cerca di limitare i numeri per occuparsi personalmente di tutte le trattative e quindi non essere obbligati a delegare collaboratori.

 

ALESSIO) Negli ultimi anni la professione dell'agente FIFA ha avuto un grande evoluzione sopratutto nell immagini di uomo di successo, dove può e dove deve migliorare la categoria secondo te?

GIANLUCA:  Secondo me il ruolo del procuratore è diventato fondamentale per il calciatore sia per quanto riguarda il rapporto società – calciatore quindi la tutela degli interessi dell’assistito, sia per quanto riguarda il rapporto calciatore – sponsor, parte a volte determinate per la scelta di un procuratore rispetto ad un altro. Di migliorie come tutte le cose ce ne potrebbero essere tantissime, ad esempio dare meno libertà al calciatore di cambiare procuratore continuamente.

 


ALESSIO) Cosa cerca un Agente FiFa in un giovane calciatore e cosa offre per fidelizzarlo?

GIANLUCA:  Bè ovviamente cerca le qualità tecniche e deve guardare il ragazzo con un occhio a lungo raggio rispetto che nell’immediato. Per quanto riguarda i giovani calciatori penso che il rapporto debba basarsi sulla fiducia e sulle capacità di gestione che ha un procuratore rispetto ad un altro. A volte questo non avviene e molti procuratori pensano che per prendere i calciatori bisogna solamente offrirgli scarpette belle o provini in squadre blasonate.


ALESSIO) Quando un ragazzo finisce di essere un prospetto e diventa un calciatore?

GIANLUCA: Io penso che finisce di essere giovane e diventa calciatore nel momento in cui la testa gli dice che la sua vita cambierà e nel momento in cui capirà che il calciatore non si può permettere di dire e fare tante cose che invece un giovane può fare.


ALESSIO) Noi come sito seguiamo il Bologna FC in quanti tifosi, tu conosci la realtà di questa società...cosa faresti nel prossimo mercato per migliorare la rosa

GINALUCA: Bè penso che se Bologna dovesse perdere due pezzi importanti come Diamanti e Gabbiadini dovrebbe trovare calciatori all’altezza di sostituirli perche la piazza di Bologna si merita grandi soddisfazioni e io da calciatore valuterei una società come Bologna un punto di partenza sia per la storia che ha la società, sia per la gente che popola lo stadio ogni domenica e con quanta passione viene seguita la squadra.


ALESSIO:  Hai dato un occhiata al nostro sito.. cosa ne pensi del lavoro che facciamo sui giovani e che consigli ci puoi dare per migliorarci?

GIANLUCA: Bè ho letto le schede tecniche e le interviste che tu hai fatto ad alcuni calciatori che conosco personalmente e le ho trovate molto complete. Penso che dare voce ai giovani sia il modo migliore per cercare di capirli e valutare quelli che sono i loro desideri e i loro progetti. Non dimentichiamoci che il calcio regala tantissime emozioni e soddisfazioni ma a volte ti toglie tutto in un secondo. Renderli visibili e partecipi del mondo reale del calcio li aiuterà a maturare e a sviluppare la loro professionalità.


ALESSIO: Quali sono i prossimi obbietivi di Gianluca

GIANLUCA:
Ho in questo momento alcune trattative in corso con società italiane per quanto riguarda i miei calciatori. Ho richieste anche dall’estero ma cerco di dare ancora priorità e fiducia al nostro calcio. Non ho obiettivi particolari in quanto il mio unico obiettivo è quello di rendere felici e soddisfare le esigente dei miei assistiti.
Alcuni dei miei assistiti sono Filip Jazvic,Mario Buric,Oliver Petrak,Sandi Krizman,Zeljko Kovacic,Mihael Sopcic…Ecco il fututro è il   io prossimo obbiettivo..

 

Ultima modifica il Sabato, 27 Agosto 2016 23:07