Alé Bulåggna: Ûltum dé d scôla -17 Mag-

Scritto da  Mag 17, 2013

 

 

Ûltum dé d scôla

(Ultimo giorno di scuola)

 

Domenica prossima, st'ètra dmanndga, sarà il giorno fatidico, il giorno della nostra trasformazione, dla nòstra canbiaziån, da tifosi da stadio in tifosi da studio (da commercialista). Passeremo dalla valutazione dei cross dal fondo, a fèven prèst, alla valutazione di ammortamenti, plusvalenze e bilanci societari, e qué as tucarà ed fèr un pô pió d fadîga. In attesa del prossimo 31 agosto, o żå d’ed lé, quando i giochi saranno fatti e finalmente potremo rientrare int al nòster sentimänt di animali da curva.

Questo modo di vivere l'ultima giornata ci fa tornare in mente gli ultimi giorni di scuola della nostra adolescenza, tempi di scarse comunicazioni, quando col cuore dicevamo arrivederci a qualche bèl mustazén, a qualche bel faccino, che magari ci aveva lasciato intravedere in uno sguardo un timido interesse. Ed era normale non saperne più nulla per mesi. E ci auguravamo di rivederla in ottobre per dichiararle il nostro sentimento. E puntualmente lei trovava in vacanza l'amore della sua vita, o almànc ed cal mumänt lé.

A pinsèri pulîd è un po' quello che ci succede anche al dé d incû, epoca di più ampie, ma forse fatue comunicazioni, con i nûster canpión, che domenica saluteremo e a cui dichiareremo amore eterno. Senza sapere se li ritroveremo qui, ala fén d agåsst, ancora insieme a noi. O se troveremo un quelcdón èter al loro posto, con la mâja råssa e bló, ch'l'é pò qualla ch'cånta, quella che fa la differenza.

C'è chi dice che a fare così siamo di pôver bagâi. Mo l amåur... l é fât acsé.  

 

Alé Bulåggna !!!

17 ed mâż 2013

Gallo

 

Ultima modifica il Mercoledì, 30 Agosto 2017 18:24