Alé Bulåggna: Nómmer -10 Mag-

Scritto da  Mag 10, 2013

 

 

Nómmer

(Numeri)

 

La conquista della salvezza matematica, ottenuta l’altra sera nonostante ci sia toccato un èter magunzén da mandèr żå, ci dà modo di parlare un po’ dei numeri, perché in bolognese, oltre che a leggere e scrivere, si può anche far di conto.

A parte Pescara e Siena, ch’äli én bèle spécci, hanno già dato, prendiamo per esempio il Palermo che ha 32 punti mentre noi ne abbiamo 40, con dåu partîd, due partite soltanto da giocare. Trî par dû sî, ci sono dunque 6 punti ancora in palio e dato che träntadû e sî fà träntòt, non ci raggiungeranno mai, perché träntòt da quaranta fà dû e la differenza di due punti è incolmabile.

Intinimôd, comunque, ci vogliono per forza tre squadre, trai scuèder, per riempire i tre posti, trî sît, per la serie B. Notato che anche il numero tre, come il numero due, in bolognese si declina secondo il genere, senza voler togliere ai sizigliàn quel filo di speranza di acchiapare qualcun altro, csa vût mâi dîr, che dire?... Méi låur che nó.

Ma continuiamo la carrellata sull’aritmetica. Il nostro DG, ch’an é mégga ón da zencu’e trî òt, uno che fa le cose tanto per fare, dopo il set perso a Roma, per consolare il malcapitato Stojanovic, gli aveva detto di non preoccuparsi, tanto ne avrebbe presi molti altri in carriera. Ebbene, quand ón dî «dâi drî a cal can», tótt i i dan, il poveretto ha già preso un bandêren ed gòll. Nove, per la precisione, che di media, nôv divî dû dà quâtr e mèż, sono un sâc e una spôrta. In sole due partite, såura i zincuantadû che ci hanno finora rifilati, l é zîrca al darsèt dal zänt: il 17% del totale gol subiti dal Bologna in questo campionato è stato incassato dal povero Dejan. E così abbiamo visto anche le percentuali.

Poi speriamo per lui che non sia vero che al prinzéppi l é la metè dla fén, altrimenti as é d avî, ci pare, che in carriera al vâga pôc in là.

 

Alé Bulåggna !!!

10 ed mâż 2013

Gallo

 

Ultima modifica il Mercoledì, 30 Agosto 2017 18:24