×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 75

Diego Fernando Perez: el RusoBlu - 7 Nov

Scritto da  Mag 10, 2013

 

Diego Fernando Pérez nasce a Montivideo il 18 Maggio 1980 , per tutti sopranominato El Ruso, nomignolo che gli diede la madre perché la pelle del piccolo Diego era molto chiara.

Diego inizia la sua carriera di calciatore a 19 ani qunado viene prelevato dal Defonsor Sporting, qua il nostro Ruso rimarrà per 4 stagioni disputando 95 partite e segnando 8 goal.

Nel 2003 passa ad una delle due piu importanti società di Montevideo, il Penarol giocando però solo 13 match per poi decidere di trasferire la sua carriera e il suo calcio in Europa, al Monaco diventando il perno del centrocampo ed uno dei centrocampisti più importanti del campionato transalpino.

La sua esperienza nel “Principato” dura ben 6 anni, non scendendo mai al di sotto delle 22 presenze a stagione, (conosce nel 2004 Francesco Guidolin che lo allenerà per la stagione 2005/2006) e in questi 6 anni Perez totalizza  totalizza complessivamente 194 presenze(tra cui 8 in Champions league e 3 in Europa League) .

Durante il Mondiale del 2010 in Sud Africa, Diego Perez viene contattato e scelto dal nuovo Bologna targato Sergio Porcedda e Carmine Longo e, proprio nell'ultimo giorno di mercato, i rossoblu riescono ad ufficializzare l’acquisto del capitano della celeste(che in quel Mondiale arrivò 4°) che rifiutò il Palermo per approdare in Emilia, firmando così un importante contratto triennale da 1,1 mln a stagione.

Il suo debutto in Rossoblu avviene alla seconda giornata di campionato, in casa della Lazio dove però il Bologna perde 3-1.

Ad oggi Diego “El Ruso” Perez ha totalizzato 78 presenze, 0 goal e 6 assist.

Diego non è solo un idolo di Bologna ma è per tutto l’Uruguaj un punto di riferimento della Nazionale che rappresenta, Capitano o vice Capitano dalla coppa America del 2007( Perez ha disputato 4 edizione della competizione sud Americana), vincendo proprio l’ultima del 2011 in finale contro il Paraguaj  e in quella edizione, proprio in semifinale segno anche un goal( il primo in Nazioanle) contro i rivali, e stra favoriti, dell’Argentina di Leo Messi.

*Ha partecipato al Mondiale in Sud Africa  nel 2010 perdendo la semifinale contro l’Olanda e la finale contro la Germania piazzandosi così al 4° posto.

Ad oggi Diego, con la casacca della Celeste, ha totalizzato 87 presenze e 1 goal. Numeri che lo mettono al 5° posto della classifica presenze della sua Nazionale.

Diego Perez è il classico “Volante”** di centrocampo. Giocatore delle grandi doti fisiche e atletiche al quale è molto difficile andare via. Destro naturale con una buona visione di gioco, ma una non ottima tecnica di base. Giocatore che sa rompere il gioca avversario e far ripartire molto velocemente l’azione di rimessa. È un elemento a cui non si può rinunciare mai, sia in campo che fuori, perché un leader vero e proprio. Ho trovato per caso due parole del Capitano Marco Di Vaio che, nei giorni che precedettero il suo arrivo al Bologna , lo descrisse molto bene, avendoci giocato proprio al Monaco nella stagione 2006/2007 :

Marco Di Vaio :”Aggiungere un giocatore del calibro di Perez al nostro Mudingayi significherebbe avere una diga tale in mezzo al campo da poterci permettere di giocare anche con quattro attaccanti".

**Volante: termine usato principalmente in sud America che designa un centrocampista. Più specificamente, è utilizzato per riferirsi alla posizione di mediano davanti alla difesa che nel calcio sudamericano è impiegata assai di frequente.

purtroppo non ho trovato un video recente ul web..l'unico è questo che risale a poco prima di venire in Italia.....cmq anche qua, Diego....è sempre lo stesso!

Ultima modifica il Sabato, 27 Agosto 2016 23:13