×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 55

L'altro spogliatoio 15/03/2013

Scritto da  Mar 14, 2013

-Juventus-

 

Sabato in un Dall’Ara praticamente tutto esaurito come non succedeva da anni andrà in scena la partita dell’anno, la partita che tutti i tifosi rossoblu aspettano con ansia.

Poco importa se gli obiettivi stagionali dei due club sono già stati, anche se non matematicamente, raggiunti. Sia Juventus che Bologna hanno infatti messo un’ipoteca sullo scudetto la prima, sulla salvezza la seconda.

L’importanza della gara non è quindi dettata principalmente dalla classifica delle due squadre, anche se tre punti guadagnati non farebbero schifo a nessuno.

La gara è importante semplicemente perché è Bologna-Juventus. Si affronta la squadra probabilmente più odiata da tutti i tifosi rossoblu, la squadra che più ha arrecato danni ai rossoblu, la squadra che ha rubato di più contro i rossoblu a causa di rigori, gol e falli inesistenti, ma assegnati.

Poi c’è l’avversità verso i colori bianconeri, verso i tifosi bianconeri sparsi in tutta Italia tranne che nella città in cui la Juventus gioca, verso una storia, quella juventina, veramente vergognosa.

Per la squadra più forte dell’universo è certo il solito modulo, 3-5-2, mentre è ancora presente qualche dubbio sulla formazione di sabato.

In porta ci sarà indubbiamente il portiere più forte del mondo, la saracinesca Gianluigi Buffon, portiere a dir poco imbattibile.

Per le tre maglie della difesa a tre sembrano certi del posto i soliti Barzagli, Bonucci e Chiellini; difensori veramente fortissimi che comporranno una difesa invalicabile.

Caceres è però tornato in gruppo questa settimana, per cui potrebbe insidiare la titolarità a uno tra Barzagli e Chiellini, dato che entrambi sono diffidati per cui se venissero ammoniti, salterebbero il Derby d’Italia, Inter-Juventus. Chiunque giocherà sarà comunque autore di una partita fuori dalla norma, straordinaria.

Per gli attaccanti del Bologna, uno più scarso dell’altro, sarà praticamente impossibile segnare contro una simile difesa.

Il centrocampo dovrebbe ritornare quello titolare con il rientro di Vidal.

In regia ci sarà come sempre Pirlo, il regista più forte del mondo, affiancato dall’altra mezzala Marchisio.

I due esterni, probabilmente i migliori di Europa, saranno Lichsteiner e Asamoah.

Ciò che fa della Juve una squadra compatta, imprevedibile e che può far male in svariati modi da un momento all’altro è secondo me proprio il centrocampo.

Pirlo può risultare invisibile per tutta una partita, ma sfoderare un lancio di50 metrimettendo un attaccante solo davanti al portiere.

Quindi si può fare gioco grazie a Pirlo.

Si può fare gioco anche agli esterni, bravissimo sia nel difendere che nell’attaccare e trovare, anche spesso, la via del gol.

Inoltre, gli inserimenti di Vidal e Marchisio sono risultati spesso sanguinosi per gli avversari, tanto più per una difesa così scarsa, con un portiere così tristo, come quello rossoblu.

La Juve ha più frecce di diverso tipo nel proprio immenso arciere, il Bologna se non gira Diamanti, tra l’altro giocatore molto sopravvalutato, è spacciato.

Anche il povero Perez, con quelle cassette di frutta che si ritrova ai piedi, potrà fare ben poco contro questa corazzata.

Sarà per cui un gioco ragazzi per i piemontesi portare a casa questa partita.

Per quanto riguarda uno degli attacchi più temibili dell’intero globo, l’allenatore che indubbiamente si è dimostrato degno della miglior panchina del reame, è indeciso se confermare la coppia titolare Vucinic- Giovinco o se applicare un po’ di turnover (tanto cosa vuoi…a Bologna vinci lo stesso, anche con Iaquinta) schierando gli scalpitanti Matri e Quagliarella.

La sensazione è che alla fine il duo offensivo bianconero sarà composto da Vucinic e Matri, con gli altri due pronti a subentrare in qualsiasi momento.

Un attacco così, contro la difesa del Bologna, mancante persino di Sorensen, non può che sfoderare faville e far vedere i sorci verdi a tutta la retroguardia rossoblu.

Non c’è niente di ulteriore da dire, non c’è storia. Bologna-Juve è un 0-8, fisso. Senza ombra di dubbio.

Pareggiare è letteralmente I-M-P-O-S-S-I-B-I-L-E, vincere non ne parliamo neanche.

Rassegniamoci, facciamo miglior figura a non scendere in campo.

Si, è impossibile in tutti i sensi.

MA SE SUCCEDE….

 

 

 

FORZA BOLOGNA!

Ultima modifica il Sabato, 27 Agosto 2016 23:23