×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 48

PORTANOVA-PAZZINI: la rissa continua-14 marzo

Scritto da  Mar 14, 2013

 

 
Giampaolo Pazzini-Daniele Portanova, la rissa continuaPrima sul campo (Genoa-Milan di venerdì scorso, con un antecedente a quanto pare durante Milan-Bologna del 20 gennaio), poi sulla stampa e sui social network
 
Lunedì, l'intervista dell'attaccante del Milan alla Gazzetta dello Sport: "In passato è già successo qualcosa. Può anche essere che ce l’abbia con me perché quest’anno, prima del gol di Marassi, gliene avevo già fatti due quando giocava col Bologna... Ma francamente non mi interessa parlarne, non voglio dare risalto a una persona non famosa". 
 
Ieri, è arrivata la replica del difensore del Genoa, su Twitter: "Infime insinuazioni da un "uomo" poco coraggioso che usa i giornali e non il confronto diretto". 
 
Parole pesanti, specialmente quel "uomo" scritto proprio così, fra virgolette. Parole (da parte di entrambi) alle quali è necessario al più presto mettere un frenoE le due società, molto vicine in ambito mercato e per i rapporti di amicizia fra Enrico Preziosi e Adriano Galliani, pongano fine a questa diatriba prima che possa degenerare ulteriormente
 
Non dimentichiamoci, infatti, del contesto: a 18 anni dall'uccisione di Claudio Spagnolo, Genoa-Milan è ancora un match a rischio, tanto che alla vigilia della gara di settimana scorsa persino i sindaci delle due città si sono sentiti in dovere di firmare una lettera aperta congiunta per contribuire a ricreare un clima di serenità fra le fazioni più estreme delle due tifoserie. 
 
Ecco, in un contesto del genere, una miccia come quella che stanno innescando Portanova e Pazzini ci sembra decisamente fuori luogo. E non dimentichiamo che qualcosa è già successo, come riporta la Gazzetta dello Sport: il fallo commesso venerdì sera su Pazzini ha scatenato infatti molti tifosi milanisti che su internet hanno espresso tutto il loro disappunto nei confronti di Portanova. Ma mentre in tanti si sono limitati nei giudizi, in molti sono davvero andati oltre arrivando anche aminacciarlo di morteE questo per un fallo: c'era bisogno di aggiungere anche il duello verbale a distanza? 
Ultima modifica il Sabato, 27 Agosto 2016 23:24