Inter vs Bologna - Il Tabellino della partita - 10 marzo

Scritto da  Redazione 1000Cuori Mar 10, 2013

Stramaccioni non ne azzecca una stasera, causa anche il ravvicinato impegno in Europa e nel posticipo della 28.ma giornata di Serie A, i nerazzurri perdono a San Siro 0-1 contro un gagliardo Bologna che ci ha creduto fin dai primi minuti, facendo incassare la nona sconfitta stagionale in campionato ai nerazzurri.  

Se dobbiamo essere sinceri il primo tempo è stato tutto di marca felsinea, con diverse palle goal non sfruttate da Gabbiadini (sull'esterno rete)  e Gilardino. Un straordinario Diamanti che ha cucito manovre su manovre e un ottimo centrocampo, dove Perez e Taider sono state anima e polmoni della squadra. Inter non pervenuta per tutto il primo tempo. La ripresa si apre con un cambio annunciato dove Naldo entra al posto di Soerensen, causa di una caviglia malconcia. E il Bologna passa al 12: El Ruso si traveste da Pirlo e lancia millimetricamente Gilardino in mezzo all'area che di controbalzo infila Carrizo sull'angolo opposto. Per cercare un'azione degna di nota e di pericolosità dell'Inter dobbiamo arrivare ai minuti finali di assalto e rabbia contro la porta bolognese. Minuto 92': Curci compie un vero e proprio miracolo su Cambiasso evitando il pareggio in extremis della banda Stramaccioni che non sarebbe stato meritato per quanto fin li prodotto, merito anche di un Bologna ordinato e a dir la verità nemmeno troppo cinico. L'analisi della partita ci racconta di una Inter non in grado di giocare all'altezza della sua fama. In casa contro il Bologna, la prima vera grande occasione non può arrivare al 92' se ti chiami Inter. Soprattutto se sei sotto da mezz'ora, ancora di più se l'obiettivo più volte dichiarato è la qualificazione alla Champions League 2013-14. 

Il risultato premia però un Bologna quadrato, addirittura sprecone nel primo tempo per le tante occasioni non sfruttate. A conti fatti se al 10' del primo tempo il risultato fosse stato favorevole, anche largamente, agli uomini di Pioli, nessuno avrebbe avuto niente da ridire. Così come in pochi potranno accusare il Bologna di uscire da San Siro con punti immeritati, mentre  l'Inter presentata in campo da Stramaccioni per l'ennesima volta è stata impalpabile e non solo per colpa del tecnico. Pereira ha offerto l'ennesima prova imbarazzante a sinistra divorato da Lazaros e Diamanti, Schelotto ha viaggiato a marce ridotte per il campo. Gargano invece ha avuto il pregio di mettere d'accordo tutto il tifo nerazzurro, unisono nel fischiarlo a ogni (tanti) pallone perso. Grande merito di questo Bologna va al suo condottiero Pioli che ancora una volta, contro le tante cornacchie incompetenti che in maniera improvvida avevano già dato giudizi addirittura prima di Natale sulla "presunta" pochezza della squadra, ha saputo dare per il secondo anno consecutivo la quadratura del cerchio facendo giocare da grande squadra il Nostro Bologna. Bravo Stefano!!!

 

INTER-BOLOGNA 0-1
Inter (4-2-3-1): 
Carrizo 6; Zanetti 6, Ranocchia 5,5, Juan Jesus 5,5, Pereira 4; Stankovic 5 (10' st Kovacic 5,5), Gargano 3; Benassi 5 (1' st Cassano 5,5), Schelotto 4 (20' st Cambiasso 5,5), Guarin 5,5; Palacio 4,5. A disp.: Belec, Di Gennaro, Chivu, Jonathan, Pasa, Kuzmanovic, Mbaye, Rocchi, Belloni. All.: Stramaccioni 4,5
Bologna (4-2-3-1): Curci 6,5; Garics 6, Sorensen 6,5 (1' st Naldo 6), Antonsson 6,5, Morleo 6; Perez 7 (33' st Guarente 6), Taider 6; Christodoulopoulos 5,5, Diamanti 5,5, Gabbiadini 6; Gilardino 6,5 (15' st Khrin 6). A disp.: Agliardi, Stojanovic, Abero, Carvalho, Motta, Pazienza, Riverola, Pasquato, Moscardelli. All.: Pioli 6,5
Arbitro: Calvarese
Marcatori: 12' st Gilardino
Ammoniti: Stankovic, Juan Jesus (I); Gabbiadini, Naldo (B)
Espulsi: nessuno

Ultima modifica il Sabato, 27 Agosto 2016 23:24