×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 75

Patrick Ciurria

Scritto da  Mar 04, 2013

Si dice a volte che “è meglio tardi che mai…..” Oggi vi faccio conoscere un ragazzo che non meno di 10 mesi fa giocava nel campionato di Eccellenza con il Castellarano( squadra della provincia di Reggio Emilia ma a due passi da Sassuolo) ed ora è una delle pedine più prestigiose dalla formazione primavera dello Spezia Calcio, lui è Patrick Ciurria, Nato a Sassuolo(MO) il 9 Febbraio del 1995. Patrick è sempre vissuto a Castellarano ed è proprio qua che, calcisticamente parlando, cresce.  A 10 anni viene notato dagli osservatori del Modena Calcio che lo tesserano per la categoria giovanissimi dove resterà in formazione per altri 2 anni. Qualcosa non va, il talento a volte non esplode e non si conferma in breve tempo, così il giovane Patrick fa ritorno a casa,  fininendo tutta la trafila fino ad arrivare in prima squadra ( che milita nel campionato di Eccellenza) bruciando di qualche anno le tappe!

A 17 anni giocare in Eccellenza e per lo più fare anche la differenza non è facile, in pochi ne sono capaci ed infatti a qualcuno suona un campanello e vede in questo ragazzo, dal viso pulito ma dal grandissimo temperamento, quello che altri non sono stati capaci di “fiutare”. Lo Spezia Calcio, nella persona del direttore sportivo Pietro Fusco, segue Patrick per più di metà campionato e alla fine decide di dare, al Giovane Ciurria,  la chance che altri non hanno avuto il coraggio di dare. A Giugno de 2012 Patrick Ciurria passa in prestito con diritto di riscatto allo Spezia Calcio che lo tessera per la rosa della Primavera.

Patrick Ciurria è un giocatore che può tranquillamente svariare su tutto il fronte di attacco, anche se le sue caratteristiche sono molto più da esterno o seconda punta. Mancino naturale che pecca ancora con il piede debole. Giocatore brevilineo(odio questi termini ma sono gli unici che possono far capire la tipologia del calciatore), dal baricentro basso quindi molto veloce sia nei movimenti che in esecuzione. Di questo ragazzo “adoro” il temperamento che ha in campo e la “cattiveria” agonistica che butta su ogni pallone proprio come se fosse l ‘ultimo e quello decisivo. Patrick è un giocatore che mostra un ottima tecnica di base ed una buonissima visione di gioco… difficile da marcare perché è molto veloce nello stretto soprattutto nell’ 1 contro 1 con dribbling secco e tiro perché ha una capacità vedere la porta da ogni punto del campo, oltre ad avere un senso del goal non indifferente.

Al ritorno dal Torneo di Viareggio, dove Patrick si è messo molto bene in mostra segnando 2 goal e evidenziando ottimi margini di crescita( e attirando su di se importanti sirena dalla massima serie), ci siamo trovati per un caffè e abbiamo scambiato due piacevolissime chiacchiere rendendo il dialogo un ‘ intervista davvero interessante che rispecchia e presenta chi è il Giovane Patrick Ciurria; Quel giovane ragazzo che sta vivendo un sogno…….anzi..si è già svegliato e vive questa bellissima realtà con il giusto “piglio”.

Credo che se non sarà questo campionato in corso...sarà sicuramente il prossimo in cui sentiremo molto parlare di questo giovane Patrick Ciurria!!!

 

1000 CUORI:Ciao Patrick! Allora, raccontami , chi è il Ragazzo Patrick e il giovane calciatore ciurria?

PATRICK: Ciao Ale; Non c'e' molto differenza tra Patrick e il calciatore Ciurria, entrambi lavorano e sognano per un futuro da professionista

1000 CUORI: Raccontaci un pò la tua carriera,come hai iniziato a giocare a calcio e qual è stata la tua prima squadra e perché hai scelto lo Spezia per iniziare la tua carriera?

PATRICK: Dall'eta' di 6 anni ho inziato a giocare a calcio con il castellarano, a 10 anni ho avuto una piccola parentesi con il modena e ci sono stato 2 anni, dopo soni ritornato al castellarano fino ad arrivare nella prima squadra. Dopo alcune convocazioni con l'italia under 17 sono stato notato da Pietro Fusco direttore sportivo dello Spezia Calcio e tutt'ora sto cercando di concretizzare questa avventura con lo Spezia Calcio.. Io mi sono sempre trovato bene in qualsiasi societa', professionalmente e tecnicamente lo Spezia Calcio offre piu' sbocchi di crescita,

1000 CUORI: Che differenze ci sono dal calcio che vivevo e giocavi prima a quello di oggi?

PATRICK: Due Mondi diversi… si lavora molto di piu' rispetto a castellarano e come avrai notato l'esperienza viareggio e' stata una vetrina dove ho potuto dimostrare di avere i numeri per poter fare sempre di piu'..

1000 CUORI: Quali sono i tuoi punti di forza? E i difetti da migliorare?

PATRICK: Punti di forza sicuramente : scatto, visione di gioco, dribling secco e tiri in porta.. Da migliorare: dovro' lavorare molto sul piede destro e trovare quell'intesa di gioco con i miei compagni che ci permettera' di fare bene!

1000 CUORI: Qual è il tuo idolo e a che tipologia di calcio ti ispiri?

PATRICK: Il mio idolo e' Cristiano Ronaldo.. E mi ispiro a lui perche' e' veloce ha il dribling e il tiro secco.. Lo ritengo un giocatore completo! Comunque ammiro anche Messi come giocatore!

1000 CUORI: Sei sul campo, al centro di uno stadio,il pallone davanti ai tuoi piedi,chiudi gli occhi e dimmi cosa vedi......

PATRICK: Chiudo gli occhi e immagino una marea di gente che fa il tifo per la squadra e grida il mio nome ..

1000 CUORI: Hai dei riti prima di ogni Match?

PATRICK:  Si.. Penso a mio cugino che e' scomparso sei anni fa ed e' diventanto il mio angelo custode perche' lo sento sempre vicino a me!

1000 CUORI: Questo anno avete, te sopratutto(attirando importanti sirene), giocato upn grande torneo di Viareggio.... raccontaci queste emozioni

PATRICK: E' indescrivibile la sensazione di giocare contro grandi squadre e sopratutto mi mette una grande carica!!

1000 CUORI: Qualche piccola curiosità. Questo è il primo anno nel campionato nazionale, c è qualche avversario che ti ha impressionato nel campionato primavera o al torneo di Viareggio?

PATRICK:  Ci sono 3 giocatori del campionato Primavera ed uno del campionato allievi ma che ho potuto vedere a Viareggio. Questi mi hanno impressionato sia per le doti tecniche ma soprattutto per quelle mentali e fisiche, loro sono Andrea Petagna del Milan, Ibrahima M’Baye dell’ Inter e Jacopo Manconi del Novara, mentre il 4° che ti dicevo è piuù giovane di tutti noi (è un 96)ma ha un talento enorme, gioca a Parma nel campionato allievi Nazionali ed è nazionale U17, spesso aggregato alla primavera, si chiama Alberto Cerri( da noi intervistato e presentato un paio di settimane fa), questo ragazzo brucerà molte tappe della sua carriera.

1000 CUORI: Chi ti senti di ringraziare per la tua carriera fino ad oggi?

PATRICK: Mi sento di ringraziare un'infinita' di persone, a partire dai miei primi mister fino ad oggi, perche' ognuno di loro mi hanno insegnato e continuano ad insegnare.

1000 CUORI: Cosa Vuol dire per un giovane calciatore essere già lontano da casa e dagli amici d’infanzia?

PATRICK: Non e' facile anzi e' difficilissimo, ma so benissimo che devo affrontare tutto questo ed altro pur di arrivare al mio sogno.

1000 CUORI: Hai dato un occhiata al nostro sito, cosa ne pensi del lavoro che stiamo facendo sui giovani talenti?

PATRICK: E’ un lavoro molto bello e importante perché molti di noi sono talenti oggi ma potranno essere campioni domani e tu hai già posato basi importanti perché difficilmente ci si scorda di chi ti ha seguito all’inizio della tua carriera.

1000 CUORI: In fine, quali sono i sogni di Patrick Ciurria, Sportivi e non?

PATRICK:  I sogni di Patrick Ciurria sono: riuscire ad arrivare a giocare nella serie B dello Spezia Calcio, ma so che per ottenere questo risultato devo lavorare costantemente, con determinazione e dare dei risultati. Se riuscissi un domani a realizzare tutto questo realizzero' anche il sogno di portare con me la mia splendida famiglia!

Ultima modifica il Sabato, 27 Agosto 2016 23:26