×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 75

Rosario Rizzo

Scritto da  Mar 01, 2013

Oggi cambiamo zona, Dopo Simone Minelli della Fiorentina, torniamo in toscana, precisamente a Siena dove c'è un giovanissimo talento che sta bruciando le tappe della sua carriera, lui è Rosario Rizzo Nato a Palermo il 20/02/1996. Il calcio è la sua prima passione infatti già all’età di 5 anni inizia a giocare nella scuola calcio di Totò Schillaci (ex attaccante della Juventus negli anni 90 e capocannonieri dei mondiali di Italia 90).. Il talento di Rosario è gia visibile e nel 2006 il Palermo lo tessera per il proprio settore giovanile. Inizia ora la carriera del giovane talento Rosario Rizzo. 

Questo ragazzo ha doti davvero importanti e inizia a saltare qualche step di categoria, infatti, dopo due anni di Giovanissimi regionali entra a far parte della rosa dei Nazionali e ne diventa un elemento cui non si può rinunciare. Conclusa la sua prima stagione nei nazionali, con sole 2 partite non giocate, 5 goal all’attivo e una serie importante di assist, Rosario conquista definitivamente la maglia della nazionale azzurra ed entra nei desideri di molte squadre Italiane.

Dopo una serie accurata di valutazioni la famiglia Rizzo decide di trasferirsi in toscana e più precisante a Siena dove Rosario è stato voluto fortemente dalla società Siena A.C.

Il progetto su Rosario Rizzo è davvero importante per il Siena tant’è che fin dalla prima stagione viene tesserato per gli allievi nazionali. Grande colpo della dirigenza Senese che Rosario ripaga con un annata davvero straordinaria confermando nella sua prima stagione quanto di buono prometteva. in questo anno Rizzo ha messo in mostra una Crescita tecnica e fisica molto importanti.  Ora Rosario fa parte della rosa della Primavera Bianconera, è titolare fisso con la casacca Senese e punto fermo della Nazionale U17 (una grandissima formazione e piena davvero di grandi talenti) allenata da Mr Zoratto. Vorrei evidenziare come questo ragazzo sia davvero un autentico talento e (mi sento di sbilanciarmi) un prossimo campione del nostro massimo campionato di calcio. Dico questo perché oggi il giovane Rosario Rizzo, classe 96, gioca e fa la differenza con  e contro, dei ragazzi di almeno 2 anni più grandi di lui(la media oggi dei primavera e di classe 1994, anche se poi ci sono dei 93) e chi segue da vicino i giovani calciatori sa benissimo quanta sia la differenza fisica tra due Ragazzi di età diverse soprattutto quando si Parla di un salto tra il campionato Allievi e quello primavera!

Rosario è un terzino sinistro molto moderno, ama tanto la fase offensiva ma al tempo stesso è un elemento molto diligente con ottima intelligenza tattica. Già a guardarlo la prima volta spiccano moltissimo il temperamento e le doti fisiche e atletiche. Giocatore che ha molta gamba e che la sfrutta nelle sue discese in fascia sempre concluse con deliziosi e pericolosissimi cross dal fondo che difficilmente non sono sfruttati. Dialoga molto con i reparti avanzati e ha ottimi tempi di inserimento. Anche se il suo Idolo è Asamoah…io lo vedo molto simile a Gareth Bale.

In questi giorni ho avuto la possibilità, ma soprattutto il piacere, di scambiare 4 chiacchiere con un Rosario Disponibilissimo e un po stanco dopo tour de force Viareggio, Turchia con la Nazionale e Viareggio di nuovo dove con il suo Siena ha mancato di un soffio la finale con il Milan...

 

1000 CUORI: Ciao Rosario!  Allora,  raccontami , chi è il Ragazzo Rosario e il giovane calciatore Rizzo?

ROSARIO: Il ragazzo Rosario Rizzo e una persona molto umile e seria che cerca sempre di migliorare!



1000 CUORI: Raccontaci un pò la tua carriera,come hai iniziato a giocare a calcio e qual è stata la tua prima squadra e perché hai scelto Siena e il Sienaper la tua carriera?

ROSARIO: Ho iniziato a giocare a calcio all'età di 5 anni in una scuola calcio di palermo...poi all'età di 10 anni mi hanno visto degli osservatori che lavoravano per il Palermo calcio e mi hanno portato lì! All'inizio non ero tanto convinto di andare perché si diceva che in questa società "giocavano i raccomandati" ma poi attraverso consigli mi sono convinto e ho accettato! Fin dal primo anno mi sono trovato benissimo....ero uno dei più considerati e appunto per questo già dal secondo anno ero il capitano della mia squadra... Poi all'età di tredici anni l'allenatore Dei giovanissimi nazionali, Dario Golesano ha deciso di darmi l'opportunità di giocare con i 95! Quello posso dire che è stato l'anno fondamentale per me , perché ho giocato tutte le partite del campionato saltandone solamente 2,perché ho attirato l'attenzione di tanti club nei miei confronti e perché mi sono guadagnato la mia prima convocazione in nazionale con i 95! A fine hanno io e il mio procuratore ,alessandro moggi,abbiamo deciso di accettare l'offerta del siena (società interessata a prendermi) dando casa e lavoro ai miei genitori e mettendomi in buone condizioni!

1000 CUORI: Quali sono i tuoi punti di forza? E i difetti da migliorare?

ROSARIO: I miei punti di forza sono la corsa e la forza fisica.. Sono un terzino molto propositivo che ama tanto fare la fase offensiva .... Devo migliorare nella fase difensiva... Ma sono a buon punto!

1000 CUORI: Qual è il tuo idolo e a che tipologia di calcio ti ispiri?

ROSARIO: Il mio idolo e Asamoah... Ed è il calciatore al quale mi ispiro, un calcio molto veloce, di attacco ma anche fisico…

1000 CUORI: Sei sul campo, al centro di uno stadio,il pallone davanti ai tuoi piedi, chiudi gli occhi e dimmi cosa vedi...

ROSARIO: Che questa è tutta la mia vita

1000 CUORI: Hai dei riti prima di ogni Match?

ROSARIO: Il mio rito prima di ogni Match e quello di ringraziare Dio per l'opportunità che mi sta dando e per avermi dato questo dono!

1000 CUORI: La nazionale! È  Più un grande obbiettivo raggiunto o è un punto di partenza che da lo stimolo a fare ancora meglio?

ROSARIO: La nazionale secondo me è il TOP per ogni calciatore, e molto duro sia arrivarci,che starci! Un onore per me indossare la maglia azzurra

1000 CUORI: Qualche piccola curiosità. Chi sono i compagni di squadra e di Nazionale più forti con cui hai giocato? E invece chi sono gli avversari più forti contro  cui hai giocato?

ROSARIO: I miei compagni della nazionali sono tutti forti... Siamo una grande squadra! La squadra più forte invece con cui abbia mai giocato e l'Inghilterra... Con la quale al torneo di Birmingham abbiamo vinto 3 a 2! È stata veramente dura anche perché nel primo tempo perdevamo 2 a 0 e ci davano tutti per spacciati... Ma poi è venuta fuori la SQUADRA che ti dicevo prima È abbiamo rimontato 3 a 2

1000 CUORI: Chi ti senti di ringraziare per la tua carriera fino ad oggi?

ROSARIO: Per la mia carriera fino ad oggi sento di ringraziare i miei genitori... Perché hanno deciso di lasciare tutto per seguirmi e per fare in modo che io realizzi il mio sogno nel migliore dei modi e con la comodità di avere la mia famiglia accanto,anche nei momenti più brutti!

1000 CUORI: Cosa Vuol dire per un giovane calciatore essere già lontano da casa e dagli amici d’infanzia?

ROSARIO: La lontananza da casa la vivo benissimo. Siena é una bellissima città, con bella gente che ti mette a proprio agio fin dal primo giorno. Inizialmente ero un pò spaesato però poi, col passare del tempo mi sono ambientato benissimo.

1000 CUORI: Hai dato un occhiata al nostro sito; come valuti lo spazio che diamo ai giovani talenti Italiani e non come te e hai qualche consiglio da darci per migliorare questa rubrica?

ROSARIO: È un sito molto bello che parla molto bene di noi giovani... Sinceramente credo che non ci sia niente da migliorare

1000 CUORI: In fine, quali sono i sogni di Rosario Rizzo, Sportivi e non?

ROSARIO: Il mio sogno senza dubbio e quello di giocare in serie A e di avere da grande una bella famiglia!


Grazie mille Rosario ed in bocca al lupo per il futuro, campione!

Ultima modifica il Sabato, 27 Agosto 2016 23:26