"A Tu per Tu con ....Manuel Gulmanelli in arte Saiano"

Scritto da  Redazione 1000Cuori Feb 05, 2013



Chi è Manuel Gulmanelli?

Un tifoso del Bologna da una vita, informatico per lavoro, che, con un gruppo di amici, gestisce il forum dei tifosi del Bologna.

Come e quando nasce il tifoso Manuel Gulmanelli e come diventa Saiano?

Non ricordo quando sono diventato tifoso del Bologna, ma penso di esser rossoblu dalla nascita e lo scorso settembre ho “festeggiato” 30 anni di stadio.
Negli anni '90 avevamo fatto un club con degli amici, “i saiani”, creato in onore di Giacomo Bulgarelli. Qualcuno giura di aver sentito in una sua telecronaca la frase “quel giocatore corre veloce come un saiano...”

Un giorno un bambino per strada ti ferma e ti riconosce. Parlando con te, ti chiede di spiegargli cosa rappresenta il Forum del Bologna (http://www.forumrossoblu.org ndr).

Come glielo spiegheresti?

E’ il “bar sport” del terzo millennio, un posto “virtual” dove i tifosi del Bologna si confrontano, si raccontano, si sostengono a vicenda (quando va male) e gioiscono insieme (quando va bene). Ci si trovano tifosi di tutte le “categorie” e di tutte le età, dagli ultras ai “milordini”, insomma rappresenta bene il pensiero e lo stato d’animo della folla rossoblù.

Entrando nel forum, sotto l’intestazione e sotto i trofei del nostro mitico Bologna, troviamo la scritta “dedicato a Nico”. Per chi non lo sapesse, chi era Nico?

Il forum è nato nel 2002, quando il bfc ha chiuso quello sul sito ufficiale. Nico era uno dei “fondatori”, una persona fantastica, che aveva dato vita a diversi siti web dedicati al bologna e ai suoi tifosi. (Il famoso Narab e la rete dei siti di tifosi BFC “bologna in rete").  Nel 2004, quando se ne è andato improvvisamente, lasciando un vuoto enorme, abbiamo deciso di dedicare a lui il forum.

Se potessi realizzare i tuoi desideri, dimenticando il calcio, che elenco verrebbe fuori?

Dimentico il calcio allora. Per prima cosa vorrei vivere un momento di rilancio dopo la crisi economica di questi anni. In particolare vorrei una Bologna che ritorni ad essere un punto di riferimento e un esempio da imitare, per civiltà ed economia; vorrei rivedere quella che una volta si chiamava “isola felice”. Nello sport mi piacerebbe che le nostre squadre tornassero protagoniste, come è stato qualche anno fa.
Zinella, Virtus e Fortitudo vincenti, gli internazionali di tennis al CRB….ormai è rimasto solo il baseball ad andare bene.... un vero peccato.

Tu hai una famiglia, un lavoro, sicuramente qualche passione (il Bologna in cima a tutte).....cosa ti spinge a mettere in piedi una cosa pazzesca come il forum rossoblù e soprattutto dove trovi la forza per continuare a gestirlo, quando magari vorresti diventare solo un misero iscritto?

Un po’ di follia e l’aiuto di tante persone. In realtà la gestione non è complessa, grazie a un gruppo di moderatori e di amici che danno continuamente una mano. Qualche ora serale è sufficiente per amministrare bene tutto e far funzionare una comunità che ormai è una “famiglia” acquisita. 

L'incarico di Presidente dell'Associazione dei tifosi, che si aggiunge a una vita fatta forse di 37 ore al giorno, pensi possa portare qualche beneficio al BFC (ad esempio nella maggiore possibilità di rapportarti con la dirigenza) oppure sarà solo causa di maggiori ingastrimenti?

Io ho creduto molto nel progetto di Consorte, nel quale i tifosi acquistavano una fettina di società per garantirsi un futuro più sereno. Ne ho fatto parte da subito con entusiasmo, perché mi è sempre sembrata un’ottima idea. Finito lo spirito iniziale, le associazioni sono state un po’ abbandonate a se stesse, fino allo scorso aprile. Spinto da diversi associati del forum, abbiamo smosso un po’ le acque, facendo convocare l’assemblea nella quale sono stato eletto. Il compito è duro, ma ho un gruppo di persone con le quali mi trovo bene e credo che, nonostante le difficoltà, stiamo facendo un buon lavoro.
Gli associati a Futuro Rossoblu sono circa 4800, chiedono attenzione alle loro esigenze e fanno rimostranze o richieste da girare alla società.
Abbiamo attivato un sito web (www.futurorossoblu.it) e una mail (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) attraverso i quali diamo un po’ di informazioni agli associati e cerchiamo di rappresentarli al meglio.
Ci sono state settimane impegnative come quelle che hanno preceduto l’assemblea dei soci di Bologna fc. Abbiamo creato un piccolo gruppo di lavoro che ha prodotto un’ottima analisi della situazione BFC e mi ha messo nelle condizioni di andare in Assemblea dei Soci adeguatamente preparato a rappresentare i miei associati. E’ stato impegnativo, ma lo scopo lo meritava.

La tua nomina viene tenuta a battesimo dal mitico Cev, in occasione del primo grande incontro che si è tenuto tra gli iscritti di FUTURO ROSSOBLU in tribuna al dall’Ara. Potresti raccontare cosa ha rappresentato per te il Cev?

Il Cev era il giusto simbolo del progetto Associazioni, una persona perbene, un tifoso instancabile, un grande innamorato di Bologna e della sua squadra di calcio. Ogni bolognese ha un ricordo personale di Maurizio, un saluto, un sorriso, una stretta di mano. Era disponibile con tutti e ascoltava tutti. La tragedia che l’ha colpito ci ha sconvolto. Sarebbe stato molto bello poter lavorare a questo progetto insieme a lui.
 

FUTURO ROSSOBLU rappresenta l’associazione dei Tifosi, ma assieme a questa ne esistono altre tre, che sono Artigiani Rossoblu, Professional Club Rossoblu e Commercianti Rossoblu. Tutti voi, assieme, avete stilato e firmato una lettera uscita pochi giorni fa, per richiedere un incontro con la dirigenza. Cosa vi ha spinto a scriverla ed a richiedere questo incontro?

Sì, esistono altre tre associazioni e con loro abbiamo organizzato diverse iniziative ricreative. Nei giorni scorsi, per la prima volta, abbiamo scritto un comunicato congiunto per chiedere un incontro urgente all’azionista di maggioranza del Bfc. Siamo preoccupati perché ci sono segnali di uno stato di salute del club non proprio incoraggianti. Quando Zanzi venerdì (giorno successivo alla chiusura del mercato di gennaio, ndr) ha usato il termine “tensione finanziaria”, parlando delle casse del Bfc, la mia mente è tornata immediatamente alle dichiarazioni di Marras di due anni fa.... ho avuto un brivido lungo la schiena. Vorremmo essere informati e capire cosa sta succedendo.

Quale futuro può esserci per le associazioni rossoblu?

Credo sia necessario andare verso la creazione di una sola associazione, che raggruppi le quattro attuali. La gestione sarebbe meno impegnativa e avremmo anche più peso in società visto che, sommate, le nostre quote sono quasi un 5%, mentre, divise, molto meno.

Potresti fornire qualche elemento per farci comprendere meglio questa situazione?

Il bilancio al 30/06, approvato ad ottobre all’assemblea dei soci cui ho partecipato, porta a una perdita di 6 mln di euro. Poco meno di un terzo del capitale sociale del BFC. Le previsioni per questo esercizio sono di altri 3 milioni di perdita. E’ necessario invertire questa tendenza. Guaraldi ha più volte parlato di un aumento di capitale, ma non ci sono notizie certe per noi soci. Non parlo di tifosi, parlo di soci.

Nel comunicato, si richiede un incontro con il socio di maggioranza Albano Guaraldi, definito come “urgente”. Ad oggi, quali sono le risposte in tal senso, sempre che ci siano state?

A oggi non abbiamo risposte. Diciamo che mi aspetto un contatto entro metà febbraio

Rumors di questi giorni parlano di un possibile riavvicinarsi di Zanetti. Un tuo parere a riguardo?

Non ho notizie in merito, ma so che c’è fermento tra i soci di Bologna 2010 e che la persona mandata da Zanetti in assemblea dei soci ha mosso alcune critiche alla gestione Guaraldi, il che è sicuramente sintomo di interesse. Diversamente, nessuno avrebbe partecipato con la procura di mr Segafredo.

Da gestore di un punto di ritrovo come il forum, da informatico quale sei, cosa ne pensi di 1000cuorirossoblu.it?

Ho conosciuto con piacere l’esperienza di 1000 cuori rossoblu...riunire tantissimi tifosi del BFC, di Bologna e non, è sempre positivo ed incontrarsi su un sito per vivere insieme la nostra passione rossoblu è bellissimo.
 

Ringraziamo Manuel Gulmanelli per l’intervista e gli facciamo un in bocca al lupo per il futuro del forum e delle associazioni.
Grazie da parte di tutta la redazione di 1000cuorirossoblu.it
Ultima modifica il Sabato, 27 Agosto 2016 23:31