×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 48

RS-RESTO DEL CARLINO:i problemi di formazione - 22gen.-

Scritto da  Gen 22, 2013


Se uno schema è vincente, come la squadra, non si tocca. Se nel 2013 il 4231 ha portato due prestazioni (Chievo e Inter) convincenti, per il,Mister Rossoblù è giusto portarlo avanti. Linea difensiva a 4, questo esprime nel suo,articolo Massimo Vitali, due centrocampisti in mediana, a cui se ne aggiunge un terzo in fase di non possesso, e tre attaccanti fissi che giostrano nel tenti o di portare fieno in cascina, alias i goal. Quindi oggi parlare di bocciatura per la difesa a 3 non è del tutto improprio, e sarà , probabilmente, riproposta solo dopo,avere trovato una quadra e una certa stabilità per la squadra. Per ragionare invece sui protagonisti di domenica, ci sono, davanti al Mister, ben 5 giorni prima Dell'incontro del mezzogiorno con la Roma, dove siamo già certi che mancherà Acquafresca, il cui problema muscolare non si è ancora risolto e probabilmente è con le valige in mano, destinazione la squadra spagnola del Levante. Per quanto riguarda il resto dall'infermeria, lo sloveno Khrin avrà il tempo necessario per smaltire l'attacco influenzale che lo ha bloccato per la partita a San Siro, mentre tutti coloro che sono stati presenti al trittico ( Chievo, Inter e Milan), lavoreranno al risparmio per recuperare le forze, fisiche e mentali spese, in quest'ultima settima. Dal lato mercato, sempre più probabile un arrivo in Rossoblù di Viviano, ormai ai ferri corti con il suo mister Montella., mentre si segue ora per ora la situazione che potrebbe accasare i sotto la lanterna, sponda Genoa. Ma i se è i ma in questa trattativa sono d'obbligo.

Ultima modifica il Sabato, 27 Agosto 2016 23:37