×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 48

Esclusiva Marco Montanari

Scritto da  Dic 07, 2012

 

1) Marco ragionavo domenica ascoltando la contestazione a Guaraldi quante critiche che prese alla vendita /scambio Taider /SORENSEN dove pareva avessimo venduto Benetti e comprato Logozzo .Allora ti chiedo così papale papale chi è' il buono oggi?
Taider è un buon centrocampista, ha colpi interessanti e ampi margini di miglioramento. Non è un campione, non credo che lo diventerà. Sorensen è un buon difensore e mi sembra che lo stia dimostrando. Entrambi sono "buoni", dipende da che tipo di calciatore ti serve.
2) sempre su SORENSEN che oggi guida la difesa mi viene da pensare perché allora spendere per Natali se in casa avevi un centrale così forte?
Magari perché non sei sicurissimo di potergli affidare da subito il comando del reparto difensivo, magari perché non ti eri accorto che Sorensen fosse già maturato a tal punto, magari perché Sorensen ha accelerato la sua maturazione proprio a causa della presenza in "rosa" di un rivale affidabile, magari perché chi ha fatto il mercato del Bologna non ci aveva capito granché... Cose che capitano, non solo a Bologna.
3) Pasquato e Riverola non sembrano le soluzioni bis d SORENSEN ? Perché cederli senza neanche vederli? 
Non ho la presunzione di sostituirmi al tecnico. Se Pasquato e Riverola non rientrano nei progetti di Pioli, il Bologna farebbe bene a liberarsene subito.
4)stranamente perez riapre al Bfc per il contratto e lui sfodera la miglior partita.in questi casi si dice che e' un professionista serio ,o si potrebbe dire anche altro?
Può essere una coincidenza, può essere una cosa studiata a tavolino d'intesa con il procuratore. Non credo che Perez abbia bisogno di giocare una buona partita per rinnovare il contratto...
5 il tanto criticato Bologna ha solo 1 punto in meno di un anno fa, facciamo un sogno che vripetiamo la cavalcata del ritorno scorso,sai quanta gente monterebbe sul carro del vincitore?
Ne abbiamo parlato poco tempo fa. Il problema dei tifosi (TUTTI i tifosi) è quello di ragionare sull'onda dell'emozione. Per loro, ogni domenica sera viene stilata la classifica finale. Non è così, ovviamente. Ribadisco il concetto: il Bologna si salverà. Non perché sia particolarmente forte, ma perché tre o quattro squadre peggiori ci sono, basta guardare le altre partite in tivù...
6 stamattina escono due nomi ultratrentenni per il mercato ZAuri e Sorrentino ,ma quando avrà termine questa politica devastante per i bilanci?
Non mi interessa la carta d'identità: sarà che ho 53 anni e difendo la categoria, ma ti assicuro che nonostante ciò che dice l'anagrafe penso di essere pià utile di tanti ventenni sbalestrati. Mio padre era il direttore sportivo di una Fiorentina che per anni andò in giro per i campi di periferia a ingaggiare talenti, costruendo la squadra che poi vinse lo scudetto nel 1969. Aveva un settore giovanile eccezionale, quella Fiorentina, e per anni la prima squadra riuscì a goderne i frutti. Lavorassi in un club, proporrei di partire proprio da lì, dai giovani. Ma a gennaio, se davvero ti vuoi rinforzare, devi affidarti a gente collaudata. E poi smettiamola: se non succedono cose clamorose, il Bologna 2012-13, per salvarsi, non ha bisogno di rinforzi. E siccome non ha soldi da buttare (anzi, pare non abbia proprio soldi), io inviterei il presidente Guaraldi a tirare dritto per la sua strada, cercando semmai di vendere uno dei tanti giocatori in sovrannumero.
7 Bologna -Lazio ,Guaraldi contestato,Lotito che gira scortato ,ma nel calcio essere amati e' così difficile se non si vince ?
Facciamo un po' di ordine. Guaraldi è il presidente di un Bologna che l'anno scorso ha strabiliato tutti, arrivando là dove nessuno poteva prevedere: tutto sommato direi che, nel suo piccolo, ha vinto. Lotito ha preso una società distrutta dal gigantismo di Cragnotti e coperta di debiti: con qualche manovra particolare (vorrei dargli la delega per pagare il mio 730...) ha spalmato i debiti, ricostruendo al tempo stesso la squadra e mantenendola in posizione di rilievo. Se non ha vinto lui... Eccoci al dunque: questi due presidenti hanno fatto quello che dovevano e non sono amati. Non c'entra vincere o perdere: molte contestazioni sono difficili da spiegare razionalmente. 
8 due parole sulla vicenda Gazzoni  e la sua sentenza.
Credo ci sia poco da aggiungere alla sentenza. A me, come a tanti altri bolognesi, Gazzoni non è simpatico. Però mi sembra che abbia agito - rovinandosi? - per il bene del Bologna. Eppure, tornando alla domanda precedente, mi sembra di ricordare che pure lui non fu esente da contestazioni...
9 anche domenica un  portiere in evidente difficoltà,non credo almeno sotto il profilo dell'esperienza il rientro di Portanova potrà restituirgli serenità?
Portanova ha esperienza e carisma, il suo rientro - sul piano della personalità - sarà importante. Attenzione però a non pretendere subito troppo da lui: l'assenza dal clima partita lo condizionerà parecchio, all'inizio.
10 quando verrai allo stadio?
Quando le mie vicende professionali mi ci riporteranno. Scherzando, ho sempre detto che per andare a vedere il Bologna mi devono pagare. Al momento, Mediaset ha modificato il modo di seguire le partite e non hanno bisogno di me in mix zone. Me lo guardo da casa, così non prendo freddo...
11 si chiama calcio moderno ,ma si può giocare con una temperatura glaciale ,di notte una partita di calcio e poi parlare di disamoramento generale?
Le variazioni climatiche del pianeta non dipendono ovviamente dalla Lega Calcio, ma lo sfruttamento intensivo dei diritti televisivi sì. Il calcio si è prostituito alla tivù: nessuno può metterlo in dubbio.
12 tempo di motorshow con la solita kermesse,11 case automobilistiche solo presenti ,5 giorni invece di 7 di apertura sono dati desolanti.sei d'accordo con la frase degli addetti organizzatori E' il motoshow del coraggio? perche nel calcio non si riesce a comprendere chi non vuole più fare follie e penso alla contestazione di preziosi a Genova ?
Perché chi ha una Panda può comprare dopo qualche anno una Micra senza problemi, chi tifa Bologna (o Genoa, o Canicattì) resterà fedele alla sua idea tutta la vita. Il calcio è diverso: è passione, è sentimento, è irrazionalità. E' per questo che mi metto a ridere quando sento parlare di moviola in campo stile football americano. Così sappiamo già da dove ripartiremo la prossima settimana...
Grazie Marco alla prossima settimana.
Ultima modifica il Sabato, 27 Agosto 2016 23:49