×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 56

Grandi Pensieri

Scritto da  Nov 24, 2012

Oggi sono a celebrare colui che in maniera direi casuale ho avuto la fortuna di conoscere e apprezzare.Il suo talento giornalistico, il suo volto pulito da bravo ragazzo mi ha sempre colpito in tv, ma una volta avuta la possibilità di conoscerlo personalmente posso dire di aver centrato in pieno la sensazione.Per me un onore avere un collaboratore così referenziato, per il sito tutto una splendida opportunità avvalersi di commenti tecnici sempre centratissimi e in sintonia con l'attualità.Giornalista pubblicista in chiara ascesa, spero vivamente che questo sito possa rappresentare per lui un ulteriore trampolino di lancio verso una carriera appena abbozzata che deve avere per forza una valenza meritocratica.Per adesso, egoisticamente parlando, Mattia ce lo godiamo noi, ma per il bene che tutti noi gli vogliamo, avendo dato una disponibilità totale a questo sito speriamo che un giorno possa raccontare di questo gruppo come di una grande famiglia che lo ha lanciato verso meritati lidi.Ora godiamocelo in questa prefazione in cui condivide con tutti i lettori carriera, sogni, lavoro e già dopo poche parole si capisce lo spessore umano di un ragazzo modestissimo, al quale tutti noi vogliamo un gran bene!

MILLECUORI: ciao Mattia mi racconti come diventi giornalista?

MATTIA: bella domanda sai! Il tutto inizia a 16 anni con una passione sfrenata per la cronaca e la letteratura, questo e' doveroso premetterlo.A quei tempi giocavo a pallavolo e seguivo una società di volley imolese femminile, un amico mi propone di fare corrispondenze per un settimanale locale inerenti questa squadra.Redatto il primo articolo con ottima soddisfazione di tutti, capita il cosiddetto "colpo di fortuna ", mentre mi preparo per solito articolino, il medico sociale della compagine si avvicina, mi passa un cellulare e mi mette in comunicazione con "Radio Logica Imola" che mi chiede di fare la radiocronaca dell'incontro.In un deserto palazzetto di Firenze, in trasferta, basito e preoccupato mi accingo al debutto nell'etere.Sinceramente non l'ho mai riascoltata quella performance ma credo che, nonostante in tanti mi avessero fatto ottimi apprezzamenti, non deve essere passata alla storia come il miglior resoconto, ahahahah!La pallavolo per me è stata una vera e propria madrina, la società Famila Imola raggiunse la serie A1  ed io continuai a dividermi tra articoli e radiocronache sognando la materia amata: il calcio!

MILLECUORI: di li a poco la tv, la notorietà con Etv, ma come entri?

MATTIA: come sempre dico la verità e entro nella tv più popolare dell'Emilia Romagna con una solenne bugia!Spacciandomi per un esperto conoscitore del Ravenna Calcio (in quell'anno neo promosso in serie B) e sapendo dei collegamenti che la televisione faceva dai campi delle città regionali partecipanti alla serie cadetta (trasmissione "Serie B"), decido di mandare alla Sabrina Orlandi una recensione sulle mie qualità di esperto della compagine romagnola per poter sedermi sul posto che si andava ad aggiungere per la neo partecipazione in serie B del Ravenna.Nel giro di poco tempo diventai il loro referente locale senza aver mai visto una partita del Ravenna Calcio e feci l'esordio tv in Coppa Italia con Ravenna -Chievo (il 15 agosto!!!!) senza aver mai sostenuto un provino o un colloquio visivo.

MILLECUORI: come si fa una radiocronaca e quali differenze con la telecronache?

MATTIA:grosse differenze non ce ne sono, bisogna prepararsi tecnicamente molto in ambo le circostanze! Nei format tv Serie B e Solo Calcio esiste anche uno scoglio emotivo rappresentato dalla telecamera puntata in faccia (non potendo avere i diritti di inquadratura campo) con conseguente amplificazione di gesti o movenze che finiscono direttamente nelle case dei telespettatori.Una radiocronaca crea feeling con l'ascoltatore, non avendo il supporto di immagini deve fidarsi del tuo racconto che deve essere la verità assoluta o quasi.La telecronaca invece supportata dalle immagini deve essere precisa perchè invertire i giocatori o lunghe pause di silenzio penalizzano il racconto. Seguire con lo sguardo la partita e contemporaneamente parlare non è impresa facile, a mio avviso, è anche una dote innata.

MILLECUORI:ma tu riuscivi a non essere tifoso?

MATTIA:guarda è difficile, ti faccio l'esempio della stagione a  Ravenna nella quale sono passato da perfetto sconosciuto ad una totale sintonia con tifosi, società e giocatori. I rapporti umani mi hanno assolutamente reso un simpatizzante dei giallorossi e quella stagione la reputo umanamente la più bella della mia carriera. Le emozioni vere e proprie però me le da solo il Bologna che seguo fin da piccolissimo grazie a mio zio Ermanno che inculca i colori rossoblu fin dalla culla. Poi, a 14 anni, abbonamento in curva Andrea Costa, treno da Imola e autobus 77 per arrivare allo stadio. Ero un ragazzino che scopriva un mondo tra passione, paure, risate e lacrime.Come faccio se eseguo una telecronaca del Bologna a non essere tifoso, conservo nel cuore le stimmati dei colori rossoblù! MILLECUORI: quale giocatore umanamente parlando ti e' rimasto nel cuore?

MATTIA: senza dubbio Paramatti, persona squisita, eccezionale con il quale sono ancora in contatto, ma tutti i protagonisti di quella storica cavalcata dalla serie C in A con Ulivieri li sento vicinissimi!Scapolo, Antonioli (del quale ho anche un cimelio di un paio di guanti tenuti come una reliquia) e tanti altri sono e saranno sempre nei miei ricordi di tifoso e quella invasione di campo post goal di Giorgino Bresciani mi mette ancora i brividi (ho un pezzettino della rete della porta sotto la San Luca e un ciuffo d'erba prelevato in quella invasione).

MILLECUORI: ti manca la notorietà televisiva?

MATTIA: in sincerità no, mi fa ancora piacere quando mi ferma qualcuno per la strada, ma ho chiuso di mia volontà quell'esperienza perchè ero alla ricerca di nuovi stimoli lavorativi e giornalistici. La Tv è come una bella donna, quando non hai l'adrenalina necessaria per sedurla è meglio lasciarla per poi, magari, riprenderla in futuro. La partita va vissuta dal vivo allo stadio, raccontare una partita attraverso un video di Sky in studio dopo qualche anno si trasforma in un esercizio automatico e freddino. Non rimpiango nulla, ringrazio i tanti amici di E'Tv e ti aggiungo che sono felicissimo di iniziare questa avventura col millecuorirossoblu. Il vostro grande affetto ed il tuo contatto Daniele sono un prezioso attestato di stima poi una consulenza giornalistica vi serviva e con un ingaggio di un milione di euro al mese come facevo a dire di no, ahahahahahahah.

MILLECUORI: meritato Mattia, tutto meritato, siamo noi a dire grazie Mattia Grandi!!


CARRIERA GIORNALISTICA: 

  • Dal 1994 al 2000 addetto stampa delle società sportive FAMILA IMOLA (pallavolo femminile) e SAGI ONDULATO IMOLESE (pallavolo maschile) regolarmente registrato negli archivi della Lega Pallavolo; 
  • Collaboratore costante dal 1994 del settimanale imolese “IL NUOVO DIARIO MESSAGGERO” (redazione sportiva e pagina cultura-spettacolo);
  • corso giornalistico presso “UNIVERSITA’ APERTA” Imola;
  • collaborazioni occasionali con agenzie di stampa (ITALPRESS), quotidiani (RESTO DEL CARLINO IMOLA) e periodici locali;
  • collaborazione con l’agenzia di management COSSYRA ADV. per la campagna pubblicitaria della società sportiva FAMILA IMOLA;
  • dal 2006 collaboratore con la F.d.g. Onlus (Federazione Diabete Giovanile) per la realizzazione di interviste ed approfondimenti con i testimonial legati alla federazione;
  • Stagione 2009/2010: collaboratore costante redazione sportiva quotidiano LA VOCE DI ROMAGNA per ufficio stampa ROMAGNA RUGBY R.F.C. 
  • Stagione 2009/2010: collaboratore esterno ufficio stampa TEAM DUCATI DFX CORSE, Campionato Mondiale Superbike
  • Stagione 2011: ufficio stampa Festival Frogstock 2011 – Riolo Terme (RA)
  • Stagione 2011: ufficio stampa Phxxius21 – Fashion Group (marchio abbigliamento)
  • Stagione 2011: ufficio stampa Palace Imola
  • Stagione 2011: corrispondenze giornalistiche radiofoniche dalla “FIFA WORLD CUP BEACH SOCCER”-Marina di Ravenna (RA)
  • Stagione 2012: ufficio stampa festival rock/metal 1 maggio a Russi (RA) con partecipazione Italy’s Got Voices (Tiranti-Lione-Morby come headliner)
  • Stagione 2012: ufficio stampa Festival Frogstock 2012 – Riolo Terme (RA)
  • Stagione 2012: ufficio stampa ASD ROMAGNA BEACH SOCCER – Super 8 Tournament Beach Soccer
  • Stagione 2012: ufficio stampa Ice in Line Imola
  • Stagione 2012: Italian Press Office “200 Miglia di Imola Revival”
  • Stagione 2012: ufficio stampa rock band “Vicolo Inferno” e “Too hot(s) too sleep”
  • Stagione 2012: ufficio stampa bar ristorante “Via Vai” – Dozza Imolese
  • Stagione 2012: collaborazione occasionale con Immedia Srl, concessionaria unica ed esclusiva per le testate giornalistiche Sabato Sera e Sette Sere

CARRIERA TELEVISIVA:

  • Dal 1996 al 1998 telecronista ufficiale delle società sportive FAMILA IMOLA e SAGI ONDULATO IMOLESE per l’emittente televisiva locale VIDEOREGIONE;
  • Stagione 2007/2008: inviato per l’importante emittente televisiva regionale E’-TV sul campo del RAVENNA CALCIO (campionato nazionale di calcio SERIE B Tim 2007/2008) per collegamenti televisivi/cronaca in diretta dalla tribuna stampa dello stadio “Benelli” di Ravenna per il programma televisivo “SERIE B” (in onda contemporaneamente anche sulle frequenze di RADIO NETTUNO BOLOGNA).
  • Stagione 2008/2009-2009/2010: collaboratore costante con l’importante emittente televisiva regionale E’-TV EMILIA ROMAGNA e con l’emittente radiofonica RADIO NETTUNO BOLOGNA nella realizzazione di alcuni tra i programmi di punta della redazione sportiva quali “SOLO CALCIO”, “100% CALCIO” e “IL PALLONE GONFIATO” (telecronista, radiocronista, opinionista).
  • Stagione 2010/2011: collaboratore costante con l’emittente televisiva regionale BO210TV e con l’emittente radiofonica BO898FM nella realizzazione di alcuni tra i programmi di punta della redazione sportiva quali “FOOTBALL LIVE”, “SPORT LIVE”, “ROMBO TV”.
  • Stagione 2011/2012: collaboratore costante con l’importante emittente televisiva regionale E’-TV EMILIA ROMAGNA e con l’emittente radiofonica RADIO NETTUNO BOLOGNA nella realizzazione del format televisivo “SOLO CALCIO” (telecronista, radiocronista, opinionista).

CARRIERA RADIOFONICA:

  • IDEATORE ED ANIMATORE dell’intrattenimento per 10 settimane nel pub BIG ONE di Castelbolognese (RA) (dal vivo nel locale, in diretta sulle frequenze di RLI);
  • IDEATORE ED ANIMATORE dell’intrattenimento per 10 settimane nel pub – piscina “IL GALLETTO” Castel del RIO (BO) (dal vivo nel locale, in diretta sulle frequenze di RLI);
  • IDEATORE ED ANIMATORE delle feste di Capodanno 2000 e 2001 nel Centro Cittadino di Imola (in collaborazione con Comune di Imola, principali locali del Centro Storico…)
  • Dal 1994 al 2000 radiocronista ufficiale per RADIO LOGICA INTERNATIONAL del FAMILA IMOLA (pallavolo femminile) e SAGI ONDULATO IMOLESE (pallavolo maschile);
  • Inviato per RADIO LOGICA INT. alle principali manifestazioni locali (Heineken Jamming Festival, Flippaut Festival, Partite del Cuore, concerti…);
  • Interviste dal vivo o in studio con personaggi del mondo dello spettacolo e dello sport;
  • Referente per RADIO LOGICA INTERNATIONAL con diverse agenzie di management quali la SAN MARINO PERFORMANCE, MEZCAL, RISERVAROSSA RECORDS…
  • CONDUTTORE ed IDEATORE del programma settimanale RADIO LONTRA: satira, sport, attualità, interviste, recensioni concerti, giochi e musica;
  • CONDUTTORE ed IDEATORE del programma settimanale DURI A MORIRE: interviste a gruppi musicali emergenti con divulgazione e recensione DEMO;

RICONOSCIMENTI E CONCORSI:

Anno 2008:

  • Quarto classificato assoluto in Italia concorso indetto dall’ufficio marketing Fiat Group Veicoli Commerciali/Nazionale Italiana di Calcio “100% Professional Fan” per slogan pubblicitario promozione Fiat Fiorino Veicolo Commerciale/Nazionale Italiana di Calcio Europei 2008 Austria-Svizzera.

Anno 2009:

  • Dal 24.02.2009 regolarmente iscritto come giornalista pubblicista presso l’Ordine dei Giornalisti dell’Emilia-Romagna – Bologna.

Anno 2011:

  •  3° Classificato Concorso “Andalo Ospite Artista” (organizzato Comune di Andalo – TN e Biblioteca Intercomunale Altopiano Paganella Brenta), categoria Narrativa con il testo “La panchina sul lago”.

Anno 2012:

  • Direzione artistica ed ideazione rassegna culturale “Musicultura 2012” – Imola (Bo) con la partecipazione di Alessandro Bissa (Labyrith, Vision Divine), Gian Luca “Fante” Fantelli, Roberto Tiranti (Labyrinth, Mangala Vallis, Vanexa, A.P.D., ex New Trolls).
Ultima modifica il Sabato, 27 Agosto 2016 23:54