STADIO: Valigie per Diawara, visite per Džemaili - 17 ago

Scritto da  Ago 17, 2016

Sabato inizia la Serie A 2016/2017, ma c'è ancora il tempo per completare alcuni movimenti in entrata e in uscita a Bologna. Il calciomercato è protagonista dell'edizione di "STADIO" in edicola oggi, con Furio Zara che ci racconta come cambierà il Bologna nelle prossime due settimane.

Valigie per Diawara, visite per Džemaili 

Zara ci racconta dei trentotto giorni, a ieri, di latitanza per Amadou Diawara, ex-prospetto a cui tutti volevano bene e che ora invece in casa rossoblù non vedono l'ora di togliersi di torno. Il ragazzo non ha mai raggiunto la squadra, continuando il tira e molla con la società che da tempo avrebbe deciso di accontentarlo ma non alla cifra voluta dai suoi procuratori. Il Bologna vuole 15 milioni per un ragazzo di 18 anni reduce da una stagione da titolare in Serie A, una buona stagione, e il Napoli sembra ancora in prima fila. Dietro i partenopei la Roma, la Juve vagamente interessata, mentre dall'Inghilterra si dice che pure Bournemouth e Swansea abbiano chiesto informazioni. Sia quel che sia, il Bologna intende cedere Diawara in questa settimana, anche perché il sostituto è già stato preso: si tratta di Blerim Džemaili, finalmente sbarcato in città e che stamani sosterrà le visite mediche. Lo svizzero arriva dal Galatasaray, è costato 1,3 milioni di euro e percepirà circa un milione l'anno per un contratto spalmato tra Bologna e Montreal Impact: in rossoblu potrebbe trattenersi questa stagione e forse la prossima, e sabato potrebbe anche essere utilizzato da Donadoni, anche se difficilmente dal primo minuto nonostante l'infortunio di Donsah. Ieri è partito Rossettini in direzione Torino, che lo ha pagato 2 milioni, interessa Herteaux (ma se parte Mbaye) e su Sadiq ne sapremo qualcosa di più dopo stasera: se la Roma entrasse in Champions il ragazzo potrebbe davvero arrivare sotto le Due Torri.

Donsah e i soliti problemi

Godfred Donsah salterà le prime due giornate di campionato. Solito problema, i muscoli tanto esplosivi quanto fragili del ragazzo ghanese, che per l'ennesima volta si trova ai box per lo stesso problema. Furio Zara sottolinea che sono cose che capitano, ma il problema è che Donsah è recidivo, e snocciola alcune cifre: solo 4 gare intere su 20, la scorsa stagione, numerosi infortuni, strappi, tendiniti, ernia del disco, un intero campionato a rincorrere la forma. E adesso di nuovo stop: c'è da mettersi le mani nei capelli.

Donadoni spreme gli uomini

Matteo Fogacci ci racconta infine degli allenamenti rossoblu. In vista dell'esordio in campionato, sabato al Dall'Ara contro il Crotone, Roberto Donadoni spreme i suoi uomini quanto più possibile. Dopo un'oretta di lavoro atletico al mattino, Destro e compagni sono tornati in campo nel pomeriggio per una sessione tecnico-tattica e ancora atletica che li ha lasciati stramazzare al suolo. Tutto secondo copione: Donadoni tira al massimo, vuole risposte e certezze e scruta in una rosa dove ieri mancavano solo gli infortunati Floccari, Ferrari e Donsah. Il Crotone, che gioca con il 3-4-3, è squadra ovviamente abbordabile, ma a volte l'entusiasmo di chi viene dalla B - e che oltretutto è all'esordio assoluto in A - può fare la differenza. Tradotto: meglio stare attenti. C'è curiosità, in città, per una stagione che vedrà il tecnico al lavoro dal primo giorno e tanti nomi nuovi: Donadoni non vuole deludere. 

foto: corrieredellosport.it

Ultima modifica il Domenica, 28 Agosto 2016 05:35
Simone Cola

Scrive per 1000 Cuori Rossoblu dal 2013, è anche autore del blog "L'Uomo nel Pallone" in cui scrive di storie dei calcio