Auguri Rossoblù: Niccolò Galli – 22 mag

Scritto da  Mag 22, 2016

Oggi è un giorno triste. E’ un giorno triste perché bisogna ricordare. Ma ricordare è necessario per fare in modo che l’immagine di chi ci era accanto non svanisca e non appassisca, nonostante tutto il dolore che ricordare può portare. Oggi Niccolò Galli avrebbe compiuto 34 anni se non fosse stato per quel maledetto incidente che gli ha tolto la vita, ben 16 anni fa. Fabio Quagliarella, calciatore che ha condiviso buona parte dei ritiri delle Nazionali giovanili con Niccolò, quel ricordo lo vuole portare sempre con sé, come testimonia il numero 27 sulla maglia dell’attaccante napoletano, il numero di Niccolò. Niccolò era un promettente difensore, capace di arrivare a giocare persino nel calcio che conta, quello d’oltremanica, quello nel quale giocavano, allora, alcuni dei più forti giocatori di football mai esistiti. Il giovane Niccolò riuscì ad imporsi anche a lì, riuscendo a vincere persino due campionati giovanili. Poi, però, il cuore ha la meglio: la nostalgia di casa, del suo paese, è tanta, e decide quindi di tornarci; questa volta si trasferisce a due passi da dove è nato, in una grande città con un immenso patrimonio artistico e storico che, mi fido, avrete già indovinato. Ed è proprio a Bologna che Niccolò, uno dei più promettenti difensori che il panorama calcistico italiano poteva in quel momento offrire, perde la vita. Penso che altre parole siano davvero inutili e, forse, non avrebbero tanto impatto; lascio quindi parlare le immagini e i ricordi che, per quanto dolorosi, sono tuttavia necessari. Tanti auguri eterno ragazzo.

Ultima modifica il Martedì, 13 Febbraio 2018 18:08
Giacomo Guizzardi

Nato e cresciuto in periferia, inizia a collaborare con 1000 Cuori Rossoblu nel novembre del 2015. Al momento gestisce tutto ciò che riguarda la Primavera del Bologna, tra approfondimenti, cronache dei match e calciomercato.
Calciatore fallito, aspirante giornalista.