Stampa questa pagina

Amarcord: UDINESE-BOLOGNA di tanti anni fa…. - 2 dic

Scritto da  Dic 02, 2016

Un irresistibile Bologna travolge una Udinese rimaneggiata

Il 13 gennaio 1957 il Bologna sale ad Udine per affrontare le "zebrette friulane" che in classifica precede i rossoblu di due punti. Mentre l'allenatore del Bologna Campatelli può scegliere quale formazione schierare il suo avversario Bigogno lamenta le assenze di ben tre titolari: Azimonti, Magli e Lindskog.

Il primo tempo della contesa è noioso, privo di storia. Da ambo le parti si cercava di vivacchiare senza impegnarsi troppo, sprecando le non frequenti occasioni da rete. Una buona azione bianconera al 6' con tiro di Menegotti che Giorcelli neutralizzava accartocciandosi a terra. Al 13' durante una mischia sotto la porta bianconera Cervellati cercava il tiro a rete ma De Giovanni lo ostacolava. Da questa scontro si aveva: palla alto sul fondo e difensore udinese che si produceva una distorsione che lo relegava, praticamente inutilizzabile, all'ala. Poi per lungo tempo la partita ristagnava. Al 32' Ballacci commetteva un fallo su Secchi. Punizione battuta da Menegotti che tirava la punizione direttamente in porta. Giorcelli scivolava ma la palla usciva sfiorando il palo. Poche e senza efficacia le azioni bolognesi condotte prevalentemente su contropiede da Pivatelli e Cervellati.

Il secondo tempo ha tutto un'altro aspetto. I rossoblu prendono l'iniziativa rendendo evidenti le deficienze degli avversari i quali non hanno la forza di reagire. Al 47', clamorosamente è l'Udinese che passa in vantaggio. Fontanesi segnava con un tiro secco nonostante il tentativo disperato del terzino Rota e del portiere Giorcelli. Questa rete aveva il potere di dare una scossa ai rossoblu e dare il via ad una rimonta degli ospiti. Gli attacchi del Bologna cominciano a farsi più frequenti. Al 52' Cervellati era messo a terra in piena area da Valeri ma l'arbitro, il milanese Righi, non ravvedeva gli estremi per il calcio di rigore. Passavano pochi minuti ed è Sassi che salvava su una pericolosa puntata dello stesso attaccante. Poi, per ben due volte l'infortunato De Giovanni aveva la palla per "far male" ma le sue gambe non trovavano forza sufficiente e Giorcelli non faticava a parare. Al 69' Pascutti servito da Randon e mal controllato dal terzino Valenti segnava la prima rete per i rossoblu. Subito dopo un tiro di Randon era neutralizzato da un intervento di Romano che mandava in angolo. Al 72' il Bologna si portava in vantaggio. Un forte tiro di Randon, da 25 metri, veniva respinto in tuffo dal portiere bianco-nero Romano. La palla cadeva sui piedi di Pivatelli a cui non restava che toccarla per farla rotolare in fondo alla rete


Provava a rispondere l'Udinese con azioni di Secchi e Menegotti (al 76' e 77') ma senza esito positivo. Al 80' Cervellati entrava nella metà campo friulana tallonato da Valenti e Piquè, gli unici difensori rimasti nella meta campo difensiva. Pascutti si faceva vedere libero e ricevuto il passaggio da Cesarino, con un secco tiro al volo di sinistro, insaccava alle spalle di Romano. Prima della fine dell'incontro era la volta di Cervellati ad andare a rete. Lasciato libero dai difensori avversari privi ormai di idee e di orgoglio, al 82' e 86', concludeva due sue galoppate con altrettante reti.

Grazie a questa vittoria il Bologna raggiunge l'Udinese in classifica.

 Lamberto Bertozzi

 

Il tabellino della partita:

UDINESE-BOLOGNA   1-5

Reti: Fontanesi 47’, Pascutti 69’, Pivatelli 72’, Pascutti 80’, Cervellati 82’, Cervellati 86’.

UDINESE: Romano, Baccari, Valenti, Piquè, De Giovanni, Sassi, Frignani, Menegotti, Secchi, Pantaleoni, Fontanesi. - All. Bigogno.

BOLOGNA: Giorcelli, Rota, Pavinato, Bonifaci, Ballacci, Pilmark, Cervellati, Gasperi,Pivatelli, Randon, Pascutti. - All. Campatelli.

Arbitro: Righi Raoul di Milano.

Didascalie foto:

In apertura: Una formazione del Bologna 1956-57 - In piedi: Greco, Pavinato, Giorcelli, Capra, Pozzan, Pivatelli. - In ginocchio: Pilmark, Bonifaci, Randon, Cervellati, Pascutti.

 A lato: Cesarino Cervellati autore di una  doppietta.

Ultima modifica il Giovedì, 01 Dicembre 2016 17:43