Stampa questa pagina

Donadoni: "Sconfitta frutto delle nostre ingenuità" - 6 dic

Scritto da  Dic 06, 2016

“Un’altra sconfitta che arriva per ingenuità nostra”. Roberto Donadoni commenta così l’1-0 della Dacia Arena. E la memoria non può che andare a quei minuti finali, che sono costati già altri punti al Bologna. Il tecnico rossoblu si focalizza soprattutto sul rosso rimediato da Pulgar e sul goal dei bianconeri.Abbiamo regalato un uomo in maniera ingenua e questo non è un segnale positivo” dice ancora Donadoni nel post partita. “Oltre al valore dell’Udinese, è logico che in dieci contro undici soffri. Eppure, siamo riusciti a contenerli. Al 93’ non puoi far mettere una palla con quella facilità. Dovevamo contrastare Widmer con maggiore cattiveria. I giovani devono capire che alcune ingenuità non puoi commetterle, perché lasci per strada punti importanti. Lo fai, dopo aver lottato e combattuto. Questo deve far riflettere e ora occorre fare mea culpa”. Poi aggiunge: “Dal punto di vista dell’aggressività si è visto qualcosa di meglio rispetto alla gara col Verona, ma qualcosa abbiamo concesso comunque. La squadra ha lottato ed è ripartita bene in alcune occasioni. L’avevamo preparata così, stare compatti e poi cercare di colpire in contropiede. Ma siamo stati poco produttivi ed incisivi e non abbiamo saputo sfruttare l’occasione di Destro in avvio. Nel concludere l’azione siamo lenti e macchinosi e perdiamo l’attimo per la giocata. Occorre migliorare anche in questo”.

Andrea Bonomo

Abruzzese trapiantato a Bologna, scrive per 1000 Cuori Rossoblu da Ottobre 2014.