RdC - Il Bologna vede rosso, record di espulsioni per i ragazzi di Donadoni - 06 dic

Scritto da  Dic 06, 2016

 Ora si fa dura. Il Bologna non riesce più a vincere e soprattutto a convincere una tifoseria che si meriterebbe ben altro. La seconda sconfitta consecutiva arriva in quel di Udine, dove guarda caso, è arrivata l'ultima vittoria di Destro e compagni lontano dal Dall'Ara, con rete dello stesso attaccante col numero 10. Troppi mesi fa, quindi, come troppi sono gli errori e disattenzioni che i felsinei commettono a ripetizione. Un dato che sicuramente fa preoccupare Donadoni è quello delle espulsioni, ben 6 in questa prima parte di campionato. Un record di cui il mister farebbe volentieri a meno, ma quella di Pulgar ieri sera, è solo una delle tante sciocchezze che i ragazzi in rossoblu (o in giallo fluo) hanno commesso. Nel dopo partita, l'allenatore ha puntato il dito verso il cileno "abbiamo regalato un uomo in maniera ingenua, commettendo un fallo inutile in mezzo al campo". Come dare torto a Donadoni, che ha visto ancora una volta la squadra terminare l'incontro in 10 uomini. Episodio che va a sommarsi con le espulsioni dirette di Gastaldello (due volte), Dzemaili, Krafth e Di Francesco, traditi a volte dalla troppa foga, a volte dalla scelta di commettere fallo da ultimo uomo. L'unica certezza è che il Bologna è primo in questa triste classifica, e comincia a vedere rosso troppo spesso, come il semaforo che si accende di fronte al Bologna quando esagera con i sogni di decollo, o come il serbatoio della benzina, che in questo momento è in riserva. Tocca al mister e ai ragazzi ricaricare il carburante e ricominciare a correre.

Ultima modifica il Martedì, 06 Dicembre 2016 09:15
Davide Centonze

Appassionato di calcio e soprattutto tifoso rossoblu. Attualmente frequentante il corso di scienze della comunicazione con il sogno di diventare giornalista sportivo.