Stampa questa pagina

Amarcord: BOLOGNA-EMPOLI di tanti anni fa…. - 09 dic

Scritto da  Dic 07, 2016

 

 

Bologna e Empoli non si fanno male.

 

Il primo incontro tra Bologna ed Empoli disputato a Bologna è avvenuto nel lontano 3 maggio 1998, ovvero nella stagione che il "Divin Codino" vestiva la maglia rossoblu.

Il tempo di fischiare l'inizio dell'incontro e i ragazzi di Ulivieri si riversavano nella metà campo empolese cercando subito la rete. Grazie a questa tattica, il Bologna, in soli 17' minuti si trovava con il doppio vantaggio in tasca. Al 14' grazie ad un rigore realizzato da Roberto Baggio, intervento di Ametrano più scomposto che falloso sullo stesso numero dieci, che portava a diciannove le reti realizzate in campionato. Poi. al 17' con una prepotente conclusione aerea di Paramatti su corner di Kolyvanov. Le due reti avevano dato l’impressione di annientare le velleità degli empolesi, anche perché nel prosieguo della gara i rossoblù sfioravano il tris, al 29', con Andersson e Mangone a cui Roccati si opponeva con doppia respinta. Era ancora lo svedese Andersson, al 36', vedersi negare la via della rete con l'ennesima parata del portiere empolese. Questo Bologna arrembante, purtroppo, dopo aver espresso quaranta minuti di calcio spumeggiante nel finale di tempo cominciava a mettere in mostra inattesi sinistri scricchiolii. Nel giro soli sessanta secondi prima Cappellini girava fuori, di testa, da tre metri; quindi (42’) su lancio di Pane, Esposito superava Mangone e Sterchele con un calibrato pallonetto deponendo la sfera in rete. La fine del tempo registra il seguente punteggio:Bologna-Empoli 2-1.

Al rientro in campo, per la ripresa, l'allenatore Ulivieri cambiava Carnasciali, vittima di una contrattura ma davvero poco brillante in generale, e un Kolyvanov in cattiva giornata con Dall’Igna e Fontolan. Ma pur con queste sostituzioni i giocatori della formazione toscana viaggiavano a velocità doppia rispetto ai nostri portacolori.

Un'episodio curioso è andato in scena appena prima dell’inizio della ripresa, con le squadre già schierate in attesa del fischio arbitrale. Un signore dimezza età, un insospettabile impiegato di Calderara di Reno, voleva rendere omaggio all’ex Codino. Savalcato la recinzione, si catapultava in campo puntando Roberto Baggio. Appena raggiunto gli poneva al collo una sciarpa rossoblu, per poi baciarlo su entrambe le guance, tra gli applausi dei tifosi allibiti.

La ripresa si consumava in un arrembaggio alla porta del portiere rossoblu Sterchele. Prova e riprova, dopo una lunga serie di mischie, due mani clamorosi e impuniti di Fontolan e Pavone che l'arbitro Domenico Messina non ravvisava; con l’enorme difensore Baldini spostato da Spalletti in posizione di centravanti, il pareggio annunciato prendeva forma grazie ad un piccolo regalo dello stesso arbitro. Il cronometro segnava il 93 minuto, mancavano pochi spiccioli al termine del recupero. Punizione dal limite dell'area bolognese a favore dell'Empoli. Batteva Lucenti e la palla carambolava,involontariamente, sulla mano di Magoni in barriera. Dopo aver sorvolato su falli in area più gravi, fra lo stupore del pubblico, Messina fischiava il rigore. Si incaricava del tiro dal dischetto Cappellini il quale, dopo una breve rincorsa, metteva la sfera alle spalle di Sterchele.

Alla fine il pareggio era giusto, non derubava nessuno anzi accontenta tutti: l’Empoli si avvicinava di‘più alla salvezza, il Bologna restava in corsa per la Coppa l’Intertoto.

 Lamberto Bertozzi

 

Il tabellino della partita:

BOLOGNA-EMPOLI 2-2

Reti: 14’ (rig.) Baggio I, 17’ Paramatti, 42’ Esposito C., 90’+4’ (rig.) Cappellini.

BOLOGNA: Sterchele, Paramatti, Paganin II, Mangone, Carnasciali (46’ Dall’Igna), Magoni, Marocchi, Tarantino M., Andersson K. (84’ Pavone), Baggio I, Kolyvanov (46’ Fontolan II). - All. Ulivieri.

EMPOLI: Roccati, Fusco P., Baldini D., Bianconi, Ametrano (70’ Florijancic), Pane, Ficini, Lucenti, Cappellini, Bonomi C. (84’ Bettella), Esposito C.. - All. Spalletti.

Arbitro: Messina Domenico di Bergamo.

Note: Minuti di recupero 2'+4'.

 

Didascalie foto:

Foto di apertura: Una formazione del Bologna 1997-98. In piedi da sinistra: Paganin, Andersson, Carnasciali, Mangone, Sterchele; accosciati: Torrisi, Cristallini, Marocchi, Baggio, Magoni, Nervo.

A fianco: La rete di Michele Paramatti realizzata con un colpo di testa in tuffo.