Calciomercato Bfc - Attesa per Cerci. Spunta il nome di Cigarini - 30 dic

Scritto da  Dic 30, 2016

E’ tempo di riflessioni e di attesa in casa Bologna. Raggiunto l’accordo con l’Atletico Madrid per Cerci, ora si aspetta un segnale dal giocatore per trovare l’intesa sulle cifre dello stipendio, al momento troppo elevato per i parametri rossoblù. Non dimentichiamoci delle visite mediche, vera chiave di svolta della trattativa. L’operazione però è a buon punto e le sensazioni sulla riuscita sono più che positive. Si tratta solamente di attendere qualche settimana per valutare i tempi di recupero di Simone Verdi e Umar Sadiq, in modo da pianificare ulteriori operazioni in entrata. Ma Cerci è davvero molto vicino al Bologna, solo che non c’è fretta di concludere l’affare.

A Donadoni piace molto anche Jonathan Biabiany, ma il francese presenta costi ancora troppo elevati al momento. L’Inter chiede almeno 4 milioni di euro, cifre assolutamente irraggiungibili dai felsinei, almeno in questo momento, a meno che i neroazzurri accettino un prestito con obbligo di riscatto.

Cerci e Biabiany sono però solo alcune piste. Secondo Stadio infatti starebbe prendendo quota il profilo di Amato Ciciretti, attaccante 23enne molto prolifico del Benevento che sta incantando Bigon. L’operazione però è davvero molto complessa, considerando che il club giallorosso non si priverà tanto facilmente del suo pezzo pregiato, specialmente con una promozione in Serie A ancora tutta da conquistare. Per di più solo ai primi di gennaio conosceremo maggiormente i tempi di recupero di Verdi e Sadiq. Di conseguenza operazioni come Ciciretti, ma anche Martinez e Zaldivar, sono ancora allo stato embrionale e difficilmente si realizzeranno in tempi brevi.

La notizia di giornata è data dalle parole dell’agente di Luca Cigarini, Giovanni Bia, intervenuto ai microfoni di TMW. Il procuratore ha definito Bologna come meta gradita dal suo assistito poiché ritroverebbe Donadoni. Il Bfc è numericamente a posto a centrocampo, un reparto che rappresenta uno dei punti di forza della squadra di Donadoni. E’ altrettanto vero però che un nome come quello di Cigarini è allettante, un’occasione assolutamente imperdibile. Sul mediano ci sono anche Udinese e Watford, ma non è nemmeno da escludere una permanenza in blucerchiato. Un’eventuale cessione di Donsah potrebbe riaprire tutto, al momento le possibilità sono poche. Seguiranno aggiornamenti.

Capitolo difesa. Bigon cerca un difensore a prescindere dalla cessione di Oikonomou. Mimmo Maietta non rappresenta una certezza per i continui acciacchi, mentre Gastaldello non ha disputato un girone d’andata particolarmente brillante. Il nome numero uno sulla lista è quello di Luca Caldirola del Werder Brema, ma non vanno dimenticate operazioni low cost come Josuè Sà, 24enne centrale del Vitoria Guimares, e Kosta Laifis, cipriota in prestito al Liegi dall’Olympiacos. Più defilato invece il profilo di Laurent Ciman del Montreal Impact, che arriverebbe solo a fine mercato.

Il Bologna attende, riflette, ragiona. I rossoblù hanno già un colpo in canna, Cerci, ma valutano al meglio tutte le proposte. Il Direttore Sportivo Bigon ha un budget di mercato estremamente ridotto e per questo motivo non potrà sbagliare neanche un’operazione, ma soprattutto dovrà anche azzeccare la sequenza delle operazioni per evitare di rimanere intrappolato nel buffo sistema delle rose chiuse, che impone massima attenzione a cedere prima di acquistare. Sarà un calciomercato estremamente difficile e per questo motivo anche molto intrigante e siamo certi che Bigon farà un ottimo lavoro.

 

Fonte immagine di copertina: Fantamagazine.com

Davide Mariani

Tifo Bologna, amo il calcio, il tennis ma anche la musica!