Calciomercato Bfc - Ora tocca a Bigon dettare le condizioni - 12 gen

Scritto da  Gen 12, 2017

Il calciomercato del Bologna è un maledettissimo rompicapo. Da poche ore Bruno Petkovic è un nuovo giocatore del Bologna e il suo acquisto riempie la casella liberata dalla partenza di Archimede Morleo. Per di più il croato sa coprire tutti i ruoli d'attacco, il che completa numericamente il reparto offensivo. Sergio Floccari ha accettato la corte della Spal e nel corso della prossima settimana potrebbe arrivare il tanto atteso trasferimento in terra ferrarese. La cessione della punta classe 1984 però non farà posto ad un altro centravanti, viste le qualità eclettiche del 22enne. Più verosimilmente sarà ingaggiato un difensore, poiché Oikonomou non sta dimostrando il proprio valore. Il greco è in uscita e lo scambio Budimir-Marios con la Sampdoria è ancora in piedi nonostante tutte le incomprensioni e le tensioni che ci sono state con il club blucerchiato. Ad ogni modo i centrali vicino alla corte rossoblù in questo momento sono Rafal Janicki e Andrea Ranocchia. Due piste complicate per tanti e diversi motivi, a partire dall'ingaggio di 2,5 milioni di euro dell'interista, ma senza dimenticare i dubbi tecnici sui due. Se Oikonomou non dovesse però trovare una sistemazione allora il reparto arretrato potrebbe anche rimanere invariato, a meno che il Crotone riesca a conquistare il pupillo di Davide Nicola: Ibrahima Mbaye. I calabresi propongono un prestito secco, con il dettaglio di pagare interamente i 400mila euro di stipendio del senegalese da qui a giugno. L'eventuale cessione dell'ex Livorno aprirebbe nuove trattative per trovargli un sostituto all'altezza. Caceres sarebbe forse il profilo ideale  per la società felsinea, ma non dimentichiamo che la Juventus ha offerto qualche giorno fa De Ceglie, terzino già trattato da Pantaleo Corvino a gennaio e giugno 2015. Dunque il posto che verrà lasciato da Sergio Floccari potrà essere occupato da un giocatore di qualsiasi ruolo, specialmente in base a come si concluderanno le vicende Oikonomou e Mbaye.
E i vari Cerci, Biabiany e Alvarez? L'arrivo di Petkovic suona come un ultimatum per i tre, e soprattutto per l'ala dell'Atletico Madrid. Non c'è più necessità di prendere un esterno offensivo, a meno che uno dei tre calciatori decida di accettare le condizioni economiche del contratto imposte da Bigon. In tal caso Mounier verrà identificato come l'uomo giusto da sacrificare con la cessione. Ad oggi però l'unica pista in piedi per il francese è rappresentata dal Caen e per riaprire altre trattative servirà più tempo. Ecco perché i bolognesi hanno tanta fretta di chiudere uno dei tre colpi, ma dovrà accadere solamente alle condizioni della dirigenza del club di Saputo.
Nel frattempo l'agente di Adam Masina, Marco De Marchi, intervistato da TuttoJuve, smentisce ogni voce di un contatto con la Juventus per la cessione in bianconero del suo assistito.
Bigon ha di fronte a sè tanti difficili rompicapi, ma la notizia positiva è che adesso il Direttore sportivo rossoblù si ritrova nella posizione di chi può dettare le condizioni. E scusate se è poco.

Ultima modifica il Giovedì, 12 Gennaio 2017 19:21
Davide Mariani

Tifo Bologna, amo il calcio, il tennis ma anche la musica!