Calciomercato Bfc - Bigon prepara il colpo finale. Sarà Cerci? - 19 gen

Scritto da  Gen 19, 2017

A margine della presentazione del nuovo acquisto del Bologna, Bruno Petkovic, è intervenuto ai microfoni anche Riccardo Bigon. Il Direttore sportivo dei rossoblù si è ritrovato a fare il punto del calciomercato felsineo. Bigon si è ritenuto soddisfatto di quanto fatto fino ad ora ed è fiducioso per questi ultimi undici giorni di mercato. Conclusa l'operazione in entrata per il croato 22enne ora rimane poco altro da fare oltre che a sfoltire la rosa.

Prima di tutto andrà sistemata la situazione Sadiq. Il classe 1997 tra pochi giorni rientrerà a Bologna per riprendere le attività con i compagni. Bigon ha affermato che non lo lasceranno partire alla Roma nell'immediato. Tuttavia i continui infortuni del centravanti non pongono le condizioni per un rinnovo del prestito a giugno. Sarà necessario attendere i risultati del nigeriano sul campo, prima di prendere decisioni con i giallorossi. Ad ogni modo, l'imminente recupero di Sadiq ha sbloccato la cessione di Floccari: il 34enne si trasferirà alla Spal nella giornata di domani. Il posto liberato da Sergio potrà essere riempito da un attaccante oppure da un difensore. Il nome numero uno resta quello di Alessio Cerci. I contatti tra l'entourage del giocatore e la dirigenza felsinea sono costanti, anche se a Bologna aspettano il passo decisivo dall'ala di Velletri. Ogni dettaglio con l'Atletico Madrid è al suo posto e il 29enne ha abbassato le pretese chiedendo un triennale da 1,3 milioni anziché da 1,5. Tuttavia non è ancora sufficiente per arrivare alla fumata bianca dell'operazione. Sarà necessario che Cerci abbassi le proprie pretese, almeno un altro po'. Ma in ogni caso il riavvicinamento sarà forte e l'esterno offensivo sa che rimanere in Spagna non è una soluzione contemplata. Sulle sue tracce c'è anche la Lazio, ma Cerci non vorrebbe trasferirsi in un squadra dove c'è buona possibilità di fare altra panchina. Vuole giocare. E quale piazza migliore di Bologna? D'altronde la fama dei bolognesi di aver rilanciato campioni come Baggio, Signori, Di Vaio e Gilardino non può passare inosservata. Manca solo quel passo decisivo del ragazzo nei confronti della società rossoblù e l'affare andrà in porto.
Se Cerci non dovesse sbarcare sotto le Due Torri, Biabiany sarebbe il profilo ideale. Tuttavia sia il francese che Andrea Ranocchia verrano ceduti solo a titolo definitivo, a meno che nelle ultime ore di mercato siano ancora in nerazzurro. In tal caso si aprirà anche la possibilità del prestito.

Il posto di Floccari potrebbe essere preso non solo da Cerci ma anche da un difensore. L'ex Torino infatti potrebbe vestire i colori del Bfc grazie ad una eventuale cessione di Anthony Mounier, il quale si è messo in mostra grazie alle recenti prove nella Tim Cup.
I nomi in lizza sono Luca Caldirola del Werder Brema (vuole l'Italia) e il polacco Rafal Janicki, mentre il finlandese Thomas Lam non fa al caso dei petroniani. Vedremo tra i due chi la spunterà, anche se il loro destino è legato a Marios Oikonomou e Filip Helander. Il greco è sempre in bilico tra campo e mercato, nonostante Bigon abbia ribadito la fiducia societaria posta in lui. Bfc e Sampdoria stanno trattando lo scambio tra il greco e Budimir, anche se l'incontro è slittato alla prossima settimana per avere una valutazione più precisa delle condizioni di Filip Helander. Marios infatti non può essere ceduto a causa delle indisponibilità del finlandese e di Gastaldello. Se i tempi di recupero dovessero allungarsi più del previsto, allora si potrebbe cercare un  altro centrale. Caldirola e Janicki sono due ottime idee anche se probabilmente Bigon farebbe un ulteriore è più deciso tentativo per Ranocchia. Se invece l'ex Samp e l'ex Hellas Verona dovessero riprendersi in fretta, allora lo scambio Oikonomou-Budimir potrebbe realizzarsi, e il Ds bolognese potrebbe ingaggiare Janicki, per il quale c'è già un accordo di 1 milione con il club polacco del difensore.
Altre trattative. Bigon ha annunciato che prossimamente arriverà il tanto atteso rinnovo di Alex Ferrari. Il ragazzo firmerà un contratto che lo legherà alla società di Saputo fino al 2021. Ieri vi avevamo anticipato di un contatto tra l'ex Ds di Hellas Verona e Lazio, e l'agente Mino Raiola. I due hanno fatto due chiacchierate su Kishna e El Kaddouri. Il primo costa troppo per via delle spese di commissione: Raiola lo pagò 6 milioni. Il marocchino invece non è più nell'interesse del Bfc.

Bigon può dormire sonni tranquilli in questa fase del cacliomercato, anche se rimane da piazzare il grande colpo. Se solo Cerci facesse quel grande passo...

 

Davide Mariani

Tifo Bologna, amo il calcio, il tennis ma anche la musica!