Calciomercato Bfc - Da Destro a Donsah, da Acquafresca a Mbaye: tutte le trattative di Bigon - 20 gen

Scritto da  Gen 20, 2017

Quante emozioni in questo calciomercato! Bigon ha dichiarato pressoché chiuso il mercato del Bologna, ma le sorprese non finiscono mai. Nella giornata di ieri sembrava davvero cosa fatta la cessione di Kalinic in Cina. Così in tarda serata il Ds della Fiorentina, Pantaleo Corvino, avrebbe chiesto informazioni ai rossoblù sull'attaccante Mattia Destro. I felsinei hanno sparato alto sulla valutazione della punta di Ascoli Piceno: 20 milioni o nessuna trattativa. Ovviamente i viola si sono tirati indietro, ma a Bologna tutti sanno che Corvino può fare magie e il fatto che Destro sia stato portato sotto le Due Torri proprio dal Ds salentino è un punto che gioca a favore dei fiorentini. Fortunatamente questa mattina Nikola Kalinic ha annunciato attraverso il portale Sportske Jutarnji, che rimarrà alla Fiorentina e non accetterà la proposta cinese e i 12 milioni di ingaggio. Se Kalinic resta a Firenze, Corvino non insisterà per Destro. Buona notizia dunque per Bigon, anche se le smentite di Kalinic e della Fiorentina non chiudono definitivamente la porta ai cinesi. 50 milioni messi sul piatto sono tanti e l'agente del centravanti croato sarà a cena proprio con il ragazzo questa sera. Il tema sarà ovviamente il futuro dell'attaccante, per ora a tinte viola ma tutto può succedere.

Sembra che la partita di Tim Cup contro l'Inter abbia acceso l'interesse di diversi club per i gioielli del Bologna. Oltre ai contatti tra Fiorentina e Bfc, nelle ultime ore si sono registrati concreti interessi di Roma e Torino per Godfred Donsah. I granata non riescono ad arrivare a Castro del Chievo, in un affare che sta andando avanti da più di un mese. Così la società di Cairo starebbe pensando di investire sul ghanese, corteggiato da mezza Serie A ma che negli ultimi cinque mesi ha visto davvero poco il campo. Ma l'interesse che fa più rumore è forse quello della Roma. I giallorossi starebbero valutando il profilo dei palermitani Quaison e Hiljemark oltre che a quello dell'ex Cagliari per rinforzare il proprio centrocampo. E il Bologna che fa? I petroniani sparano alto anche per la mezzala classe 1996, nonostante questa abbia collezionato poche presenze in questa stagione. Bigon non ha chiuso la porta ad una eventuale cessione, ma per lo meno ha posto le sue condizioni per trattare. Se il giocatore lascerà il Bologna, avverrà solamente nelle modalità più vantaggiose per il club di Saputo. Sembrerà una banalità, ma se ci pensate qualche anno fa non era così scontato.

Il Bologna deve riuscire a trattenere i propri talenti, ma ci sono anche alcuni esuberi da piazzare prima delle ore 23 del 31 gennaio. Come aveva annunciato Bigon nella giornata di ieri Floccari è stato ceduto alla Spal, mentre pochi minuti fa è arrivata l'ufficialità del rinnovo di Alex Ferrari fino al 2021. Un nome sempre in uscita è quello di Robert Acquafresca. Per l'ex Cagliari si fatica a trovare una sistemazione a lui congeniale, dopo che rifiutò il Tokio FC a gennaio 2016 e la Ternana nella passata sessione di calciomercato estivo. Tuttavia la sua avventura in rossoblù, iniziata nel 2011, è destinata a terminare. Secondo quanto riportato da TMW, sarebbe praticamente fatta per il trasferimento del centravanti alla Ternana. Il club umbro milita nelle come basse della Serie B e necessita disperatamente di un attaccante. Lunedì Acquafresca potrebbe diventare ufficialmente un giocatore della Ternana e aiutare la società di Terni ad invertire la tendenza. Si parla di un contratto fino a giugno 2018.

Ibrahima Mbaye invece non è propriamente un esubero. Come ribadì l'agente del senegalese, Beppe Accardi, la volontà del giocatore è quella di credere nel Bfc e giocarsi le sue carte. D'altronde l'ex Inter aveva anche acquistato casa a Bologna, segno dell'attaccamento di Mbaye alla città emiliana. Gli infortuni dei compagni e la cessione di Archimede Morleo al Bari gli hanno fatto scalare le gerarchie in questi ultimi giorni, tant'è che Bigon ha deciso di toglierlo dal mercato, nonostante il pressing asfissiante del Crotone. Mbaye è stato considerato di fatto come il jolly di difesa e sembrava impossibile una sua partenza. I calabresi però non hanno mai mollato la presa. Il Ds Ursino ha incontrato più volte Bigon e nelle ultime ore sembra essere arrivata la tanto attesa fumata bianca. Secondo quanto riportato dall'esperto di calciomercato Alfredo Pedullà, Crotone e Bologna avrebbero trovato un accordo di massima per il terzino sulla base del prestito con diritto di riscatto anche se lunedì sarà la giornata decisiva per perfezionare ogni dettaglio. Ma Nicola è sempre più vicino a riabbracciare Mbaye, giocatore che ha sempre stimato e che ha avuto con sé al Livorno.

Con la partenza di Mbaye andrà trovato necessariamente un terzino, anche se in entrata si potrà fare ancora qualcosa sul fronte offensivo. Nei giorni scorsi vi avevamo parlato di un forte riavvicinamento di Alessio Cerci al Bologna. Nelle ultime ore però ci sarebbe stato un sorpasso della Lazio. I biancocelesti vogliono regalare a Simone Inzaghi un ulteriore rinforzo sulle fasce e Cerci sarebbe l'opzione ideale, specialmente alle cifre richieste dal ragazzo. Infatti se per il Bologna un triennale da 1,3 milioni potrebbe essere un problema, per il club di Lotito invece sarebbe una chance da non lasciarsi scappare. Tare ha ancora tanta strada da fare per arrivare alla freccia di Velletri, ma parte da basi più solide per iniziare una trattativa vincente. Bigon invece no.

Secondo alcune fonti il Ds rossoblù avrebbe virato su un obiettivo più alla portata: Omar El Kaddouri. Bigon e Raiola avevano avuto un contatto per il marocchino, ma secondo l'esperto di calciomercato Alfredo Pedullà, nelle ultime ore si era fatto avanti con tenacia l'Empoli. Il club toscano però non è riuscito ad arrivare alla fumata bianca con il Napoli e dunque l'ex Torino rimane ancora un giocatore in cerca di una squadra dove poter collezionare minutaggio.

Il mercato del Bologna non dorme mai, ma soprattutto è una emozione unica!

Davide Mariani

Tifo Bologna, amo il calcio, il tennis ma anche la musica!