Auguri Rossoblù: Romano Fogli – 21 gen

Scritto da  Gen 20, 2017

 

 

Ibrido.

Di giocatori del genere, in quegli anni, ce n’erano assai pochi, forse nessuno; si può quasi dire che il modo di interpretare quel ruolo in quella maniera lo abbia inventato Lui. Romano Fogli è e sarà sempre uno dei giocatori più amati dalla Bologna calcistica e non. Grissino era chiamato, e viene anche facile pensare al motivo: fisico gracile, poco robusto, “gli altri se lo mangiavano vivo, là fuori, tra pescecani della retroguardia e mastini della mediana”. E invece no, perché Romano, dopo essersi fatto le ossa nel Torino (stagioni importantissime quelle in granata per la sua crescita) è pronto per abbracciare il Bologna e viceversa, vista la bontà dell’acquisto di Renato Dall’Ara. A 21 anni è già un predestinato: esordisce in Nazionale, è fulcro del Bologna di quegli anni ed è uno dei migliori nel suo ruolo. Mediano con spiccate abilità difensive e una naturale predisposizione al ripiegamento difensivo, abbina ad un’ottima fase difensiva un eccellente manovra offensiva, pennella palloni splendidi per i compagni, vede l’azione mezzo secondo prima degli altri 21 in campo (dettaglio non da poco) e si inventa corridoi impossibili dove far correre il pallone; Fulvio Fuffo Bernardini si affida a Lui in primis per costruire la squadra che gioca solo in Paradiso; a Bologna vive, dal punto di vista extra – calcistico, momenti non propriamente felici, come nel caso doping che scoppiò in quegli anni, senza però far appassire le magnifiche tele che in campo disegnava e consegnava ai campi travestite da passaggi filtranti. Ha anche il tempo, a 30 anni suonati, di passare al Milan, esordire in Coppa Campioni, sostituire Gianni Rivera e far vincere i rossoneri contro i Red Devils dello United grazie a due spettacolari passaggi che gli valsero una splendida ovazione in quel di San Siro. Non contento passa in Argentina, impara la famosa arte del calcione dai compagni dell’Estudiantes e torna in Italia, a Catania, dove continuerà a produrre poesie calcistiche col suo magico strumento, comunemente chiamato piede. Più di 300 presenze in rossoblù durante le quali ha distillato calcio puro, quello che ora, di questi tempi, è sempre più difficile trovare. Oggi Romano Fogli compie 79 anni e abbiamo deciso di augurargli un felice compleanno in questa maniera, ricordandoci lo splendido giocatore che era. Auguri Campione!

 

 

 

Foto: Tuttomercatoweb

Ultima modifica il Domenica, 22 Gennaio 2017 11:29
Giacomo Guizzardi

Nato e cresciuto in periferia, inizia a collaborare con 1000 Cuori Rossoblu nel novembre del 2015. Al momento gestisce tutto ciò che riguarda la Primavera del Bologna, tra approfondimenti, cronache dei match e calciomercato.
Calciatore fallito, aspirante giornalista.