Gli Avversari del Bfc: Cagliari- 26 Gen

Scritto da  Gen 26, 2017

PROSSIMI AVVERSARI DEL BOLOGNA FC 1909

CAGLIARI

Vendicata la pesante sconfitta dell’andata il Bologna ha superato meritatamente il Torino e, con una gara ancora da recuperare (Bologna-Milan), occupa ora la 10°posizione in classifica a pari merito col Cagliari, prossimi avversari dei felsinei. Ora, la classifica sorride al Bologna, anche se bisogna tener presente che vi sono ben 7 squadre in 2 punti, tra i 26 dei Rossoblu ai 24 di Sampdoria, Genoa e Sassuolo. Il Bologna quindi sarà ospite in terra sarda Domenica ore 15:00 contro il Cagliari di Rastelli, una squadra che ha la peculiarità di sapersi ben comportare tra le mura amiche: dei 26 punti ben 22 sono stati conquistati in casa, frutto di 7 successi, 1 pareggio e 2 sconfitte! La compagine sarda ha la peggior difesa del Campionato, avendo incassato 45 reti, in casa da sottolineare lo 0-5 col Napoli (in un momento delicato in cui l’ex allenatore dell’Avellino venne messo sulla graticola, nonostante un lavoro positivo che è sotto gli occhi di tutti, da registrare che il Cagliari, con tutte le difficoltà di una neopromossa e le importanti defezioni per lungo tempo, ha chiuso il Girone di Andata con 23 punti!) e il 3-5 contro la Fiorentina, ma è specialmente in trasferta che la squadra denota maggiori problematiche. Tranne quelle poche cadute, il Sant’Elia rappresenta il punto di forza dei sardi, si può definire una macchina da gol (24 reti realizzate in 10 partite, subendone comunque ben 20), la Roma non è andata oltre il 2-2, l’Atalanta ha perso 3-0, l’Udinese 2-1, il Sassuolo 4-3, e nell’ultimo turno casalingo il Genoa ha perso 4-1, un risultato comunque che ha penalizzato troppo la squadra di Juric, perché il Cagliari sino al 40’pt evidenziava problematiche ed il Genoa vinceva con pieno merito, poi i sardi hanno avuto la forza, la determinazione, la capacità di ribaltare il risultato in 5 minuti, per poi saper chiudere il discorso con altre due reti nella ripresa. L’esperto Borriello è il capocannoniere della squadra con 9 centri, seguono a 4 gli ex foggiani Sau e Farias, Melchiorri (sempre a battagliare con seri infortuni, rientro previsto per il prossimo Campionato) con 3, poi Dessena, l’ex Bfc Di Gennaro e Joao Pedro con 2 ( il brasiliano, uno dei maggiori punti di forza, tornato a disposizione solo a metà Dicembre dopo la frattura del perone). Rastelli, tra i tecnici emergenti più preparati, non adotta un solo modulo tattico ma sa adattarsi sia alle risorse a disposizione, cercando di imporre un’idea di gioco, e sia alle difficoltà che un avversario superiore, sia al livello di qualità o forza fisica, possa far prevalere: solitamente il suo Cagliari adotta il 4-3-3, 4-3-1-2 oppure 4-4-2 come contro la Roma nell’ultimo impegno lasciando in panchina Joao Pedro e irrobustendo il centrocampo con l’avanzamento di Isla e l’inserimento di Pisacane dietro. Nell’ultima partita in casa invece contro il Genoa (come successe ad esempio nella gara di andata a Bologna, dove gli emiliani si imposero 2-1) ad esempio giocò con un 4-3-3 con Borriello terminale offensivo, che sta vivendo una stagione molto positiva, attaccanti esterni Farias e Joao Pedro che si cambiavano spesso di posizione senza dare punti di riferimento, in regia Tachtsidis (complice un infortunio a Di Gennaro poco prima di iniziare la partita), interni di centrocampo il capitano Dessena a dx e il giovane cresciuto in casa Barella a sx (già protagonista con la Rappresentativa Azzurra Under 19, tra i giovani centrocampisti italiani più promettenti, eventualmente anche impiegato come trequartista atipico, facendo leva sulle sue caratteristiche più da centrocampista centrale- di corsa, interdizione, temperamento e intelligenza tattica- che offensivo), dietro, a difendere i pali di Rafael, l’ex Juventus Isla (pedina molto duttile, che può ricoprire anche il ruolo di interno di centrocampo) a dx, Murru a sx e centrali la coppia Ceppitelli (sempre pericoloso sulle palle aeree in fase offensiva) – Capuano. Una squadra che davanti è capace di creare pericoli a qualunque avversario in Italia, potendo contare su giocatori ben dotati sotto il profilo tecnico, della qualità, della velocità e rapidità ( come sono i vari Farias, Sau, Joao Pedro), oltre la forza e il tempismo dell’esperto Borriello, ariete dell’attacco sardo. Dietro il Cagliari è solito a commettere svarioni, a concedere o a farsi trovare scoperto, per cercare di risolvere in qualche modo questa lacuna, è stato ingaggiato, su suggerimento dello stesso tecnico Rastelli, Nicola Legrottaglie (ex Bologna che da giocatore non lasciò un buon ricordo…), in qualità di Vice Allenatore, per l’ex difensore della Juventus un’esperienza coi professionisti alla guida dell’Akragas, nella scorsa stagione, in Lega Pro. Giunto dopo Natale, Legrottaglie sta lavorando principalmente sulla difesa, nelle ultime tre gare si è notata una difesa più corta e ben affiatata col reparto del centrocampo. Fa riflettere che con l'inizio dell’anno la compagine sarda ha subito tre reti in altrettante gare, un dato confortante se si tiene conto che sino ad un mese fa viaggiava ad una media di oltre 2,31 gol a partita, un dato elevatissimo, preoccupante, che aveva issato i Rossoblu primi nella classifica negativa delle retroguardie più battute d'Europa. Reduce dalla sconfitta nel posticipo di Domenica sera contro la Roma per 1-0, il Cagliari è uscito a testa alta sapendo imbrigliare un avversario davvero molto forte, lanciato all’inseguimento della Juventus capolista, senza concedere spazi, tenendo un atteggiamento accorto e ordinato, le umiliazioni di oltre due mesi fa sembrano essere un lontano ricordo.

Per quello che concerne il mercato e nel preciso momento in cui l’articolo è stato scritto il Cagliari ha ingaggiato dal Novara il centrocampista Paolo Faragò (’93) con la formula del prestito con obbligo di riscatto. Il giocatore ha firmato sino al 2020. Ex Nazionale Under 20, è stato titolare nella Rappresentativa B Italia e ha vinto l’oro con la Nazionale Universitaria alle Universiadi nel 2015. Dotato di un'ottima struttura fisica ( 187 cm per 80 kg circa) e a dispetto proprio di ciò ha una grande predisposizione alla corsa. Nasce come regista di centrocampo dove gioca nelle giovanili proprio del Novara per trasformarsi in un infaticabile interno di centrocampo. Nella stagione in corso sono stati ben 5 le reti realizzate in 20 presenze. Dato rilevante l’ex Novara ha trovato diverse volte la via della rete tramite il gioco aereo, segno evidente di una grande predisposizione agli inserimenti, qualita' momentaneamente latente nella zona nevralgica del Cagliari e di cui il solo Ionita ne è davvero provvisto. In terra sarda anche il portiere Gabriel (’92), il portiere brasiliano arriva dal Milan con la formula del prestito sino al termine della stagione. Mentre il portiere Storari passa al Milan a titolo definitivo, Bittante è tornato all’Empoli, risoluzione anticipata del prestito, per poi essere girato in Serie B alla Salernitana, Munari è passato al Parma in Lega Pro a titolo definitivo. Ci sono forti interessi per il talentuoso difensore Senna Miangue, l’Inter, proprietaria del cartellino dell’esterno difensivo, ha trovato l’accordo con il Cagliari sulla base di un prestito con diritto di riscatto e controriscatto. La trattativa che dovrebbe portare il giocatore classe ‘97 in Sardegna, potrebbe chiudersi a breve. Il Bologna invece ha espresso interessamento per Bartosz Salamon, anche se al momento il Cagliari non vorrebbe privarsi a cuor leggero del centrale polacco. Il Bologna è atteso da una trasferta molto delicata, deve cercare di dare continuità agli ottimi risultati ottenuti a Crotone e contro il Torino in cui ha mostrato segnali di crescita specialmente dal punto di vista qualitativo e caratteriale, sarà un compito difficile perché la squadra sarda in casa è avversaria ostica anche per squadre più consistenti. Rastelli farà a meno degli squalificati Nicolò Barella e Joao Pedro mentre Donadoni non potrà contare su Dzemaili, autore di tre reti nelle ultime due partite che sono valsi altrettante vittorie per i Rossoblu.

MARCO MAGLI

Ultima modifica il Lunedì, 23 Gennaio 2017 18:44