Stampa questa pagina

Match analysis CAGLIARI-BOLOGNA - 28 gen

Scritto da  Gen 28, 2017

Ancora per una gara, le statistiche si presenteranno ZOPPE.

Le statistiche del Bologna, a seguito del rinvio della partita con il Milan, avranno sempre una gara in meno.

 

BOLOGNA

Attacchi totali 447, con 172 tiri effettuati verso la porta, di cui 98 nello specchio.

Possesso palla medio nelle venti partite disputate 23'44".

Corner attivi 85 - Falli commessi 233.

CAGLIARI

Attacchi totali 406, con 166 tiri effettuati verso la porta, di cui 102 nello specchio.

Possesso palla medio nelle ventuno partite disputate 22'13"

Corner attivi 79 - Falli commessi 278.

Dalla analisi delle cifre si evince che il Cagliari conclude il 61,4% dei suoi attacchi con tiri all’interno dello specchio della porta; mentre il Bologna conclude solo il 57,% dei suoi attacchi con tiri all’interno dello specchio della porta.

Nella trasformazione dei tiri nello specchio della porta in reti troviamo i ragazzi del presidente Tommaso Giulini con una percentuale superiore ai rossoblu petroniani: 30,4% (102 tiri, 31 reti) contro il 20,4% (98 tiri 20 reti) dei ragazzi di Roberto Donadoni.

Il possesso palla è a favore dei boys di Joey Saputo; mentre nei falli commessi i cagliaritani risultano molto più fallosi.

Delle trentuno reti realizzate dagli isolani ben sette, pari al 23%, sono stare realizzate nell'ultimo quarto d'ora della ripresa. Per quello che concerne le quarantacinque reti al passivo, i ragazzi di Massimo Rastelli ne hanno subito dieci, pari al 22%, nel primo e nell'ultimo quarto d'ora della ripresa.

Per quello che concerne il Bologna, venti reti all’attivo, possiamo affermare che i rossoblu riescono ad essere più pericolosi nei primi quindici minuti di gioco del secondo tempo dove hanno realizzato cinque reti, pari al 25% . Delle venticinque reti al passivo il Bologna ne ha subite otto, pari al 32%, nell’ultimo quarto d’ora di gara; momento in cui la difesa rossoblu ha momenti di massima disattenzione ed è stata violata ben otto volte.

 Lamberto Bertozzi