Radio Casteldebole - Donadoni "Dovremo sfoderare un'ottima prestazione" 3 feb

Scritto da  Feb 03, 2017

 

 

Il Bologna si prepara ad ospitare il Napoli nell’anticipo della 23ma giornata del campionato di Serie A e, dopo la giornata di riposo concessa ai suoi ragazzi, Roberto Donadoni riprende la preparazione del match con la seduta di rifinitura della vigilia, allenamento che delineerà l’undici che scenderà in campo domani allo Stadio Renato Dall’Ara. 

Dopo il pareggio interno con il Palermo il Napoli di Hamsik e compagni verrà a Bologna per fare la sua partita “Noi abbiamo davanti il Napoli e sappiamo di dover sfoderare un’ottima prestazione. Veniamo da un momento positivo e se vogliamo continuare così dovremo limare certi aspetti. Dovremo concedergli poco o nulla, e non sbagliare le cose semplici. È una compagine che esprime ottimo calcio, un calcio piacevole e divertente da vedere.
E' anche vero che la crescita e il miglioramento nostro arriva anche tramite la visione di coloro che sanno fare le cose ad un livello superiore e a volte si tratta anche solo di atteggiamento mentale.“ 

Nota lieta della trasferta di Cagliari è il ritorno al goal di Mattia Destro “E’ importante che ci sia continuità in tutte le sue prestazioni ma è chiaro che quello che ho visto da parte di Mattia nelle ultime due/tre partite mi sia piaciuto. Se troverà la continuità nei 90 minuti allora anche la squadra che trarrà beneficio. Noi abbiamo bisogno di li e lui ha bisogno di tutto il supporto da parte dei compagni.”

Un pareggio, quello in terra sarda,  che ha anche lasciato un po’ l’amaro in bocca soprattutto a causa dei punti persi negli ultimi minuti di gara e di alcune scelte arbitrali che il tecnico bolognese non ha esattamente digerito “Se si va a valutare l’ultima nostra partita, nella quale abbiamo preso goal al 93mo su punizione non è che si possano prendere tanti provvedimenti. Ritengo che l’unico provvedimento sia quello della decisione arbitrale. C’è un immagine veramente clamorosa con la maglia completamente tirata di Borriello su Krafth, l’interpretazione dell'arbitro è quella del fallo di Emil, espulsione, punizione con conseguente goal quando poteva essere una punizione a favore nostro.  Sono episodi che si legano molto alla fatalità. E’ chiaro che abbiamo però sprecato dei punti nei finali di alcune partite. Ci vuole lucidità ed astuzia cha vanno a limare quei dettagli che ti possono dare quei 3/5 punti in classifica in più che sono veramente tanti.”

Soffermandosi sullo stato di salute della sua squadra subito arriva la domanda inerente all’impiego si Simone Verdi come titolare “Stanno tutti più o meno bene. Qualcuno è più avanti di altri come può essere il discorso di Simone - Verdi ndr - che sta crescendo. L’altro giorno ha preso una botta alla caviglia, quella non operata, e ha reagito bene. Sta continuando il suo percorso ma non so ancora se sarà titolare domani. Petkovic? Sta acquisendo la mentalità giusta per il lavoro che facciamo qua. La serie B è differente dalla serie A e bisognerà fare questo salto di qualità. Mi auguro di poterlo utilizzare quanto prima.”

Tra le fila dei partenopei ci saranno anche Emanuele Giaccherini e Amadou Diawara conil giovane guinano che non si è lasciato esattamente “bene” con Bologna “Va ad entrambi riconosciuto quello che hanno rappresentato qua a livello professionale fino a quando sono rimasti. Tutti gli altri discorsi li voglio tralasciare e non voglio andare oltre. Quello che è fondamentale per me è l’aspetto sportivo. Ognuno di noi fa delle scelte poi ognuno di noi è responsabile del percorso dato da queste scelte.” 

Di seguito le parole di Roberto Donadoni: 

Ultima modifica il Sabato, 28 Ottobre 2017 17:49
Sara Melotti

Sarina per gli amici. Inviata multitasking, aspirante fotografa e giornalista.
Oltre alla passione per il Bologna ama la fotografia, lo sport in generale, i motori e gli animali.