Radio Casteldebole - Donadoni: "Ripartiamo con cattiveria e tenacia" - 7 feb

Scritto da  Feb 07, 2017

“Come si reagisce a una sconfitta come quella di Napoli? Solo guardando alla partita successiva.” 

Inizia così la conferenza stampa di Roberto Donadoni alla vigilia di #BFCMilan “Se c’è una possibilità di riscattare qualcosa è solo interpretando nella maniera corretta e giusta la partita con il Milan. Per quanto riguarda la partita con il Napoli si può fare ben poco, non si può rimediare più a nulla.” Dice il tecnico rossoblù “Dobbiamo sapere e conoscere quelli che sono stati gli errori commessi e anche le cose fatte bene e ce ne sono state. Però abbiamo avuto di fronte una squadra che ha centrato la porta sette volte e sette volte ha trovato il goal. E’ chiaro che noi abbiamo contribuito molto a tutto questo. Dobbiamo essere più attenti e non correre rischi sapendo quali sono le qualità dell’avversario.
Questo ci deve fare crescere, prendere sette goal è estremamente negativo ma ora dobbiamo trovare le energie per riscattarci e metterci alle spalle questo brutto episodio. Dobbiamo reagire e ripartire con cattiveria e tenacia.” 

Un gruppo, quello rossoblù, che potrebbe aver accusato, anche psicologicamente, il colpo subito “La squadra cosciente dei questo momento e di come sia maturato questo risultato. Ora dobbiamo evitare la dispersione di energie negative. Con il Milan dovremo fare una prestazione di spessore e riscattarci.
Cambiare qualcosa? Fosse per me avrei giocato subito contro il Milan. Non abbiamo paura di niente.”

Analizzando invece il Milan di Montella il mister rossoblù è consapevole del momento negativo della squadra rossonera, reduce da tre sconfitte consecutive ”Il fatto che abbiano perso tre partite di seguito fa di questa cosa un avversario dal nostro punto di vista. A loro mancano giocatori importanti, uno come Bonaventura è un giocatore che ha un peso specifico importante. Dobbiamo essere consapevoli che ci daranno del filo da torcere. Domani sarà un test importante per entrambe le squadre.”

Al Bologna mancheranno alcune pedine importanti, uno di questi è Antonio Mirante, infortunatosi nell’ultimo scampolo di partita la scorsa domenica “Antonio starà fuori all’incirca un paio di settimane. Mentre Saphir Taider, nonostante non abbia ancora fatto una partitella vera e propria col gruppo è abbastanza avanti dal punto di vista del recupero fisico.”

Con tre partite nell’arco di otto giorni il Bologna dovrà attingere da ogni suo componente ivi incluso Simone Verdi che sta lavorando per tornare al meglio “Non so se abbia i 90 min nelle gambe - dice il mister - Ma è molto vicino alla condizione ottimale.“

Dopo la partita casalinga della scorsa stagione dove alcune decisioni arbitrali sono state più che discusse sarà di nuovo Doveri a dirigere #BFCMilan. Roberto Donadoni non ha dimenticato ma è fiducioso e “contento” della designazione ”È giusto avere memoria ma non posso non pensare che una persona non faccia il suo mestiere nella maniera più corretta possibile. Sono contento ci sia Doveri e sono certo che ci sarà correttezza. Voglio essere positivo.”

Di seguito la conferenza stampa e le parole di Roberto Donadoni:

Ultima modifica il Sabato, 28 Ottobre 2017 17:48
Sara Melotti

Sarina per gli amici. Inviata multitasking, aspirante fotografa e giornalista.
Oltre alla passione per il Bologna ama la fotografia, lo sport in generale, i motori e gli animali.