STADIO: Il punto di Civolani - 12 feb

Scritto da  Feb 12, 2017

Nel trafiletto di oggi in uscita su STADIO alla vigilia di Sampdoria-Bologna, leggiamo di un Civolani abbastanza abbattuto dopo le recenti prestazioni. Il decano dei giornalisti è abbastanza chiaro nella disamina che fa sul Bologna da qui a fine stagione, ed ancora di più in quella per la gara di oggi: per l’immadiato “un puntaccio e via”, per la fine della stagione, speriamo di arrivare al 13° posto invocato dalla Dirigenza, cercando finalmente di capire quali giocatori siano adatti al progetto del Bologna e quali no.

Si, perché come sottolinea Civolani, i tifosi sono frastornati non solo dalle due partite contro Napoli e Milan, ma anche dall’impossibilità di capire quale sia il reale valore del Bologna e dei propri singoli giocatori. Se il valore non può essere quello dell’ultima settimana, ormai è palese che però la squadra abbia limiti importanti, perché troppo spesso è caduta in black-out plateali.

Bisogna quindi valutare bene chi possa essere davvero futuribile e chi invece forse dovrà prendere una strada che porta altrove. Un esempio fatto da Civolani è quello dei Mattia Destro: probabilmente non c’è nulla di vero sulla maxi-offerta cinese, ma se fosse davvero pervenuta un’offerta di quella entità (si è parlato di 18 milioni ndr) il Bologna dovrebbe vendere sapendo che con quei soldi, può prendere due attaccanti che potrebbero sostituire il nostro attuale numero 10 e non solo, il Civ ragiona anche se sia il caso di cercare un esterno d’attacco che segni, perché Krejci fino ad ora non lo ha fatto.

Quello che il Civ vorrebbe dalla partita di oggi è chiaro (e definito banale da lui stesso): "un pareggiaccio con qualche gol", e qualche giovane che finalmente dimostra di essere un giocatore su cui costruire qualcosa nel futuro.

Fonte immagine: www.er-go.it

Ultima modifica il Domenica, 12 Febbraio 2017 09:04
Simone Zanetti

Appassionato di Bologna ed Archeologia, oltre a tifare Bologna FC e Fortitudo Baseball, tifa (inspiegabilmente) per il Cruz Azul.