Rdc – Tre mesi difficili per il Bologna – 1 Mar

Scritto da  Mar 01, 2017

Siamo arrivati al finale di stagione, e ormai sono solo 12 le partite che rimangono per concludere questo campionato. E come riporta Massimo Vitali sul Resto del Carlino di oggi, il Bologna deve iniziare a dare segnali di ripresa, non tanto perché la salvezza dopo l’ultimo periodo difficile sia in dubbio, ma, come stabilito negli obiettivi di inizio anno, per provare a fare più punti della scorsa stagione e per far definitivamente sbocciare alcuni dei giovani giocatori nell’organico a disposizione di Donadoni.

Premesso che per questo Bologna, che ha perso tantissimi punti nei finali di partita, non esiste un avversario facile, c’è da dire che, in ogni caso, il cammino da qui al termine della Serie A è decisamente complicato dato che i rossoblu affronteranno, sulla carta, poche squadre decisamente abbordabili (Udinese, Chievo, Pescara, Empoli e Palermo), mentre tutte le altre occupano posizioni di classifica importanti o comunque sono delle big del nostro campionato. Si inizia già domenica sera, quando al Dall’Ara arriverà la Lazio, per poi misurarsi con squadre come Roma, Juventus, Atalanta, Fiorentina e Milan, ovvero le formazioni più attrezzate del campionato, o che comunque stanno facendo meglio nell’ultimo periodo.

 

Esattamente un anno fa, il Bologna pareggiava 0-0 a Palermo, e quella fu proprio la partita che diede inizio al periodo di torpore rossoblu, quando la squadra, complice anche l’infortunio di Destro che saltò 9 delle ultime 12 giornate, smarrì l’intensità e la qualità mostrata in campo fino a quel momento. Quel Bologna conquistò la miseria di 8 punti nelle ultime 12 giornate: qualora questo punteggio dovesse ripetersi, i rossoblu chiuderebbero la stagione ad una deludente quota 36. Un finale di stagione decisamente complicato quindi, ma di positivo c’è che nel calcio non esistono esiti scritti, e basta davvero poco per far sì che una squadra in netta difficoltà come il Bologna rialzi la testa e inizi a correre. Servirebbe un episodio, un buon risultato contro una squadra superiore, per far ripartire la truppa di Donadoni. Magari proprio contro la Lazio domenica sera.

Roberto Rossi

Oltre ad essere tifoso del Bologna F.C è anche un grande appassionato di musica e basket, sia italiano che estero. E' anche uno dei registi della trasmissione radiofonica "Al Ritmo del Goal"