Forever Rossoblù – 22 mar

Scritto da  Mar 22, 2017

 

 

 

Torna, puntuale come al solito, Forever Rossoblù, l’unica rubrica che Vi permette di seguire l’andamento, le prestazioni e le partite degli ex rossoblù impegnati in Serie B, in Lega Pro e all’estero.

                                                              

La copertina è sua. Direttamente da Ferrara, dove la SPAL 2013 sta facendo un qualcosa di incredibile, Sergio Floccari, lasciata Bologna a gennaio, si sta dimostrando leader e trascinatore di questa squadra, tanto che, in neanche due mesi, ha già messo a segno 7 reti in 10 partite. Con la doppietta di sabato nel derby emiliano contro il Carpi ha permesso ai suoi di lanciarsi sempre più primi in classifica, con Hellas Verona e Frosinone costrette a inseguire. La prima rete è arrivata su tap-in dopo che Larini, con un tiro da destra, ha colpito il palo. Più lesto di tutti Floccari, tempestivo nella deviazione in porta. La seconda, splendida, rete è arrivata da fuori area: triangolo con un compagno, controllo e tiro di sinistro che si va ad insaccare direttamente nel sette, lasciando il portiere di stucco. Altra grandissima prestazione che avvicina Gli Spallini alla tanto ambita Serie A.

 

 

Ma rimaniamo in cadetteria: venerdì sera il Benevento di Filippo Falco e compagni è stato strapazzato per 3 a 1 contro il Perugia guidati da Matteo Brighi, una delle colonne di questa squadra. Ed è stato proprio il centrocampista perugino uno dei migliori in campo: sostanza, qualità e il lancio (bellissimo) che ha dato il via all’azione del terzo gol che ha chiuso la gara.

Il Messi del Salento, Filippo Falco, sta invece attraversando un momento buio dopo i buoni mesi di inizio campionato. Contro il Perugia, nonostante la titolarità, non mette in mostra le qualità e rimane intrappolato tra la maglie biancorosse.

Sabato pomeriggio seguitissima la partita tra Pro Vercelli e Hellas Verona. Per la formazione piemontese ha brillato Rolando Bianchi che con il suo bellissimo gol al volo nel secondo tempo stava decidendo il match (terminato poi 1 a 1).

 

 

 

 

Tra Gli Scaligeri pochi gli ex rossoblù scesi in campo: discreta la prestazione di Daniel Bessa, meno in forma di altre volte, decisivo Luca Siligardi che, sul finire del match, ha colpito il palo su punizione che ha permesso a Ganz di pareggiare la gara.

 

 

 

Nel pareggio per 1 a 1 tra Avellino e Novara è molto buona la gara di Federico Casarini: dal suo destro nasce infatti il gol che porta la firma di Macheda, il cui tocco fortunoso sul tiro del centrocampista decreta il vantaggio azzurro.

 

 

 

 

 

Male, malissimo il Bari di Mister Colantuono che sprofonda contro il Trapani penultimo in classifica per 4 reti a 0. L’unico ex rossoblù a scendere in campo è Franco Brienza che, nonostante tutta la buona volontà, non riesce ad evitare ai suoi questo capitombolo che potrebbe causare problemi in vista dei playoff.

 

Nel successo dell’Ascoli sul Cittadella non spicca Daniele Cacia, oscurato dal talento di Orsolini, uno dei giovani più interessanti dell’intero campionato. Il centravanti non ha avuto sui piedi parecchi palloni per incidere ed è rimasto a secco.

 

Nella vittoria del Cesena contro la Ternana (sempre più ultima in classifica) si rivede in campo Karim Laribi con i bianconeri, spesso rimasto ai margini della squadra in questo campionato. La prova del centrocampista non è delle migliori ma si fa comunque apprezzare per generosità. Per Le Fere non scende in campo Robert Acquafresca, incapace di trovare spazio dopo un discreto inizio.

 

L’ultima partita del weekend è stata quella tra Salernitana e Virtus Entella che ha visto prevalere Il Cavalluccio per una rete a zero. Riccardo Improta si è fatto apprezzare per una buona dose di attenzione in entrambe le fasi. Peccato per il gol sbagliato all’inizio.

 

Passiamo quindi in Lega Pro: male Davide Moscardelli che vede il suo Arezzo sprofondare contro il Renate; prestazione anonima di Luca Giannone con l’Unicusano Fondi nella sconfitta contro la Casertana; 0 minuti in campo per Daniele Paponi contro il Cosenza.

 

In Inghilterra registriamo l’infortunio che ha messo k.o. Manolo Gabbiadini durante il match tra Tottenham e Southampton che ha visto i primi trionfare. Manolo si è dovuto arrendere nel primo tempo dopo che aveva cercato il gol con conclusioni pericolose. Peccato, lo rivedremo in campo tra circa un mesetto (infortunio all’adduttore).

 

 

 

Perde malamente il Middlesbrough di Gaston Ramirez contro il Manchester United: il trequartista uruguagio, in campo per quasi 70 minuti, si è reso pericoloso in un paio di occasioni, senza riuscire a bucare David De Gea. Ci sarà da lavorare per trovare la forma fisica di un tempo.

 

 

 

Pareggio per il Sunderland di Borini contro il Burnley e pesante sconfitta del Watford contro il Crystal Palace.

 

In MLS Matteo Mancosu non da seguito alla rete messa a segno settimana scorsa e resta a secco contro il New York City in una partita che ha visto pareggiare il Montreal Impact.

 

Bene Andrea Raggi in Francia: monumentale la prestazione del difensore dell’As Monaco in Champions League mercoledì scorso contro il Manchester City; l’ex rossoblù ha fatto soffrire in più occasioni Sergio Aguero, non esattamente l’ultimo arrivato. Non è invece sceso in campo durante il weekend per la sfida di campionato contro il Caen che ha visto i monegaschi trionfare per 3 a 0.

 

 

Con quest’ultima partita Forever Rossoblù Vi saluta e Vi ricorda l’appuntamento di settimana prossima, sempre di mercoledì, sempre alle 16.00.

 

 

Foto Floccari: Il Resto del Carlino

Foto Bessa: hellaslive.it

Foto Casarini: www.novaracalcio.com

Foto Gabbiadini: southamptonfc.com

Foto Ramirez: www.mfc.co.uk 

Ultima modifica il Mercoledì, 22 Marzo 2017 15:55
Giacomo Guizzardi

Nato e cresciuto in periferia, inizia a collaborare con 1000 Cuori Rossoblu nel novembre del 2015. Al momento gestisce tutto ciò che riguarda la Primavera del Bologna, tra approfondimenti, cronache dei match e calciomercato.
Calciatore fallito, aspirante giornalista.