CorrBo – Destro e i gol mancanti: un danno per sé stesso e per il Bologna – 5 Apr

Scritto da  Apr 05, 2017

Qualsiasi sarà il suo futuro una cosa è certa: Mattia Destro deve ritrovare sé stesso da qui alla fine del campionato. Sì perché come riporta Claudio Beneforti sul Corriere di Bologna di oggi, l’attaccante rossoblu dovrà riuscire ad avere un maggiore impatto sulle partite dei felsinei sia nel caso dovesse rimanere sotto le due torri, sia nel caso a Giugno dovesse cambiare aria, perché, ora come ora, i numeri del suo ingaggio e di quanto è stato pagato, non corrispondono a quanto si vede in campo.

Destro per ora non parla, e il Bologna non parla di Destro ( o se lo fa, sono sempre frasi di circostanza), ma è inutile nascondere che il problema c’è. Molto probabilmente l’attaccante, se ne avesse la possibilità, nella prossima finestra di mercato cambierebbe volentieri aria, e il Bologna, se trovasse una sistemazione che facesse felici entrambi, lo accontenterebbe volentieri. E qui sorge il problema: non siamo arrivati al punto in cui giocatore e società vivono da separati in casa, ma è ormai è chiaro che la situazione stia diventando problematica perché, se l’ex attaccante della Roma dovesse continuare a fornire prestazioni del genere, il Bologna dovrebbe rivolgere la propria attenzione altrove, ma allo stesso tempo non potrebbe permettersi di ottenere una minusvalenza così importante dalla cessione del suo numero 10. Dunque, se non dovessero esserci possibilità di cessione in estate, le due parti dovranno mettersi l’animo in pace e ricominciare da capo sia per quanto riguarda le prestazioni avute fin qui dall’attaccante, sia per quanto riguarda l’ingaggio che, ora come ora, è decisamente sproporzionato rispetto a quanto visto in campo.

 

Detto in ogni caso che Destro rimane comunque un attaccante su cui può essere giusto puntare, e con potenzialità importanti, per quanto inespresse, rimane comunque il fatto che il centravanti rossoblu, in questo momento è un giocatore decisamente scomodo da piazzare, anche per quelli che sono i numeri del suo ingaggio. Una piazza che potrebbe permettersi certe cifre è senza dubbio la Cina, ma in questo caso bisognerebbe verificare la volontà del giocatore di raggiungere un campionato minore come quello asiatico, o magari la Premier League, dato che West Ham e Sunderland si erano fatte avanti per avere informazioni sull’attaccante. Ma dopo le recenti prove di Destro, queste attenzioni da parte dei due club sono ancora valide? Per ora non possiamo saperlo e potremo verificarlo solo a Giugno. Infine c’è il mercato italiano, dove Torino, se dovesse partire Belotti, Sampdoria e Fiorentina potrebbero essere eventualmente al centravanti di Ascoli Piceno, ma la sensazione è comunque che Destro dovrebbe abbassarsi l’ingaggio. Insomma una questione spinosa, che entrambe le parti dovranno risolvere al più presto, partendo da Destro, che deve ritrovarsi. Magari proprio a partire da domenica, quando avrà di fronte la Roma.

Roberto Rossi

Oltre ad essere tifoso del Bologna F.C è anche un grande appassionato di musica e basket, sia italiano che estero. E' anche uno dei registi della trasmissione radiofonica "Al Ritmo del Goal"