Amarcord: ATALANTA-BOLOGNA di tanti anni fa… - 20 apr

Scritto da  http://www.1000cuorirossoblu.it/news/item/add# Apr 17, 2017

IL BOLOGNA DEBUTTA CON UNA VITTORIA AL BRUMANA

Il 30 gennaio 1938, allo stadio Mario Brumana di Bergamo, si incontravano per la prima volta in Serie A, Atalanta e Bologna.

Gli orobici erano neo promossi nel massimo campionato mentre i felsinei vantavano il titolo di Campioni d'italia.

In una giornata che presentava condizioni climatiche non favorevoli erano ben settemila gli spettatori che affollavano gli spalti dello stadio Brumana.

La partita, fu disputata su di un terreno duro e insidioso, non brillò per eccessivo impegno e combattività da parte delle due squadre. Il Bologna, pur senza far nulla di eccezionale, mise in mostra una superiorità, nella padronanza del pallone e una maggiore decisione nel tiro conclusivo. L'Atalanta, che era scesa in campo quasi al gran completo, per il rientro di quattro titolari e sopratutto per l'inclusione al centro dell'attacco del nuovo acquistò Girometta, mancò all'attesa denunciando le solite manchevolezze nelle fasi conclusive delle azioni.

Questa una stringata cronaca dell'incontro.

Al via era l'Atalanta che, con tiri di Girometta al 5', e di Cominelli al 9', impegnava Ceresoli che salvava la rete con due belle parate a terra. Al 15' il Bologna si rifugiava in angolo e al 23' Cominelli obbligava ancora Ceresoli a una difficile parata. Dopo questo inizio tutto nerazzurro ecco il Bologna prendere in mano il gioco. Al 25' la palla viaggiava da Gasperi a Sansone e da questi verso Biavati che, avanzava di qualche passo spostandosi verso il centro, e sferrava un tiro assolutamente imparabile. Bologna in vantaggio. L'Atalanta non reagiva e i rossoblu ne approfittavano per raddoppiare. Si era la 34' e l'arbitro Bevilacqua fischiava un calcio di punizione per il Bologna. Punizione battuta da Andreolo in direzione di Reguzzoni che crossava all'indirizzo di Maini. Questi con un perfetto colpo di testa  spiazzava completamente Borgioli e marcava la seconda rete felsinea.

Anche nella ripresa il giuoco mutava di poco la sua fisionomia; si registrava solo qualche spunto più combattivo da parte dei padroni di casa dell'Atalanta.  Al 70' gli orobici chiedono un calcio di rigore a seguito di fallo di mano nell'area bolognese, che l'arbitro non rileva. Cinque minuti dopo, nell'area di rigore degli ospiti, si assiteva ad un fallo di Corsi su Cominelli. Questa volta l'arbitro di Viareggio decretava la massima punizione, che Bonomi convertiva in rete, segnando cosi l'unico punto per l'Atalanta, la quale negli ultimi quindici minuti di giuoco si lanciava all'attacco, cercando, ma inutilmente, di conseguire il pareggio.

Lamberto Bertozzi

 

Il tabellino della partita:

ATALANTA-BOLOGNA 1-2

Reti: Biavati 25’, Maini 34’, Bonomi (rig.) 75’.

ATALANTA: Borgioli, Ciancamerla, Simonetti, Bonilauri, Barcella, Procura, Croce, Cominetti, Girometta, Bonomi, Salvi. - All. Barbieri.

BOLOGNA: Ceresoli, Fiorini, Pagotto, Gasperi, Andreolo, Corsi, Biavati, Sansone, Maini, Fedullo, Reguzzoni. - All. Weisz.

Arbitro: Gialma Bevilacqua di Viareggio

 

Didascalie foto:

 

Foto di apertura: Una formazione del Bologna 1937-38: In piedi: Corsi, Sansone, Fedullo, Fiorini, Biavati, Maini, Andreolo, Gasperi, Pagotto. - In ginocchio: Ceresoli, Reguzzoni.