RdC – Le cinque giornate della verità - 24 apr

Scritto da  Apr 24, 2017

Il calendario propone Udinese, Empoli e Pescara, avversarie quantomeno appartenenti allo stesso campionato che da mesi sta conducendo il Bologna. Le ultime due gare saranno con Milan e Juve. Sono in gioco le capacità dell’allenatore di tenere le redini del gruppo evitando smobilitazioni anticipate, nonché il giudizio sui tanti rossoblù che fin qui hanno convinto solo la metà. I 450 minuti rimasti da giocare tra le mura amiche del Dall’Ara potrebbero rendere questo finale di stagione un po' più interessante di quello visto nel recente passato.

Anche se le prossime partite sembrano alla portata del Bologna, è giusto ricordare che nel giro di una settimana l’Empoli ha battuto a domicilio Fiorentina e Milan. I rossoblù, mettendo nel conto anche il ko di Bergamo, hanno raccolto appena 2 punti con le prime otto della classifica mentre nelle ultime 4 gare hanno guadagnato un solo punto (il pari con il Palermo). Nello stesso arco di tempo, la squadra di Martuscello ne ha incassati 7 e il Crotone addirittura 10. Il margine di vantaggio sulla terzultima è sceso a 11 punti: nulla che a Casteldebole possa autorizzare tensioni e paure, ma è un messaggio che suggerisce che c’è chi si è messo le gambe in spalla e ha iniziato a pedalare un po' prima del Bologna.

 

Infine, come ricorda Massimo Vitali, a Dzemaili resta da giocare una sola partita con la maglia rossoblù. Saltando l’Udinese per squalifica, lo svizzero si congederà infatti con l’Empoli prima di salire sull’aereo per Montreal.