RdC – Le parole di Fenucci nel post partita – 1 mag

Scritto da  Mag 01, 2017

E’ arrivata la salvezza aritmetica e ora è il momento di fare un po' di chiarezza sul futuro. Ecco le parole dell’amministratore delegato rossoblù Claudio Fenucci: “Ripartiamo da e con Donadoni. Il mister non solo ha un contratto, condivide con noi progetto e idee. Rimarrà qua. Rinnovo a Verdi? A breve arriverà la firma. Per quanto riguarda Dzemaili avevamo detto che se fossimo stati salvi e il suo addio non avesse inciso sugli equilibri del campionato sarebbe potuto partire: ora, quindi, dovremo parlare con Saputo. La salvezza sarà pure stato un obiettivo di minima, ma comunque non era scontato, altre piazze storiche hanno conosciuto dolorose retrocessioni nel passato recente e nel presente. Noi abbiamo messo un altro tassello e ora puntiamo a crescere: il nostro obiettivo è arrivare a fare quel ce stanno facendo Sampdoria e Atalanta. La base c’è. Ci sono ragazzi che sono esplosi, altri che sono cresciuti, altri ancora che lo faranno. Qualche risultato nel corso dell’anno ci è sfuggito, tra errori di gioventù ed esterni, senza i quali avremmo raccolto di più. Nel complesso è una stagione che risulta utile, una buona base per il futuro. Sono contento per Destro. E’ sulla buona strada per tornare il vero Destro. Noi da lui ci aspettiamo tanto, anche più di così, e pure lui. Il Bologna ripartirà anche da lui: per noi è scontato. La sua avventura fin qui è stata condizionata da problemi fisici e ne sta uscendo. E’ con questo Mattia che il Bologna crescerà. Investimenti futuri? E’ necessaria una nuova spartizione dei diritti tv che renda scalabile il sistema perché nuovi investimenti abbiano senso. Difficilmente ci si riuscirà prima del 2018/19.”

 

 

(fonte; Marcello Giordano, Resto del Carlino)