CorrBo - Bigon alla ricerca del vice-Destro - 4 mag

Scritto da  Mag 04, 2017

Il BolognaFc è ufficialmente alla ricerca di un vice-Destro, lo scrive Claudio Beneforti nell’edizione odierna de “Il Corriere di Bologna”, e per scovare un buon attaccante è volato in Argentina con la figura di Maurizio Micheli, braccio operativo di Riccardo Bigon. 
L’obiettivo è quello di trovare un attaccante in grado di giocare sia al fianco al bomber ascolano sia al suo posto nei momenti di necessità. Sono già stati visionati una serie di giocatori ma il Bologna vuole un giocatore già pronto e che non sia troppo esoso per le casse bolognesi e qui le cose si complicano lievemente.
L’Argentina non è più un mercato accessibile a tutti, se vuoi un giocatore pronto lo devi pagare o virare verso giocatori più giovani ancora da costruire rischiando di perdere un anno o ancor peggio, di fare un buco nell’acqua.
A differenza di alcune news on-line risultano difficili sia Sebastian Driussi sia Lucas Alario entrambi in forza al River Plate e che gravitano già in orbita nazionale come è difficile l’approdo di Jonathan Calleri attualmente al West Hai in prestito ma di proprietà del Deportivo Maldonado già seguito in passato da Pantaleo Corvino.

Nelle settimane a seguire Micheli andrà a sondare il terreno per alcuni di questi giocatori per verificare quanto siano fattibili in termini di operazioni di mercato ma l’obiettivo rimane sempre lo stesso: dare a Donadoni un attaccante dal rendimento costante ma dai costi contenuti o anche proponendo un prestito anche se come ben si sa le società argentine non apprezzano molto questa formula. Nel caso non si arrivi ad una soluzione concreta allora Bigon ed il suo staff indirizzeranno lo sguardo verso altri mercati.
La ricerca argentina non significa però che nel campionato italiano non ci siano giovani adatti a questo Bologna, ci sono ma sono purtroppo fuori portata, soprattutto nel caso Mattia Destro rimanga in rossoblù. Esempio lampante è quello di Falicinelli la sui valutazione è più alta dell’attaccante Ascolano. 

Parlando invece di Bruno Petkovic è praticamente sicura la sua permanenza in rossoblù mentre è diversa la situazione di Umar Sadiq, il nigeriano a causa soprattutto della moltitudine di guai fisici, non è stato un affare. Se ne parlerà quindi con la Roma, conclude Beneforti, e verrà presa una decisione sul futuro del ragazzo Nigeriano.

Ultima modifica il Giovedì, 04 Maggio 2017 11:53
Sara Melotti

Sarina per gli amici. Inviata multitasking, aspirante fotografa e giornalista.
Oltre alla passione per il Bologna ama la fotografia, lo sport in generale, i motori e gli animali.