L’Uomo della Domenica: La Salvezza – 8 mag

Scritto da  Mag 08, 2017

 

La Salvezza, con la s maiuscola. Sì perché ieri pomeriggio, al Castellani di Empoli e contemporaneamente all’Adriatico di Pescara l’MVP di entrambi i match è stata la salvezza, la lotta per non retrocedere.

Se in Abruzzo era facile scegliere come uomo in più la smania di salvarsi, non era così scontato ad Empoli dove la differenza l’hanno fatta le motivazioni. Da una parte una squadra – quella di casa – che stava cominciando a sentire sul collo il fiato dei calabresi del Crotone, ringalluzziti tutti di colpo nelle ultime 5 partite e desiderosi di raggiungere una salvezza che aveva dell’incredibile. Dall’altra, al contrario, una formazione che ha condotto un campionato che definire altalenante è eufemismo, con la vittoria di domenica scorsa per 4 a 0 contro l’Udinese davvero difficile da inquadrare.

I presupposti erano questi, e alla fine ha vinto, ha dominato la paura, in coabitazione con la salvezza, già citata. Il Bologna è sceso in campo soltanto nei primi 15 minuti, subendo una rete e agguantando subito il pareggio; dopodiché, tra i rossoblu, buoi totale, con il solo – o quasi – Antonio Mirante decisivo per evitare un passivo decisamente più tragico.

La salvezza ha vinto più o meno dopo la partita del Bologna contro il Crotone disputata allo Scida: lì i felsinei sapevano quasi per certo che difficilmente avrebbero rischiato di essere pesantemente invischiati nella lotta per non retrocedere, tanto da lasciare l’acceleratore parecchie volte negli ultimi mesi. Era parecchio tempo che i rossoblù potevano considerarsi salvi con così tante giornate ancora da giocare, e questo è un fatto assolutamente positivo.

Le motivazioni hanno fatto la differenza: chi era certo di rimanere in Serie A ha giocato” un partita senza identità, chi non era certo al cento per cento della permanenza ha pigiato sull’acceleratore, dando un netto taglio al campionato.

Per cui, per Empoli – Bologna, la next sweet thing è stata proprio la Salvezza, fautrice di partite che spesso, molto spesso, è persino difficile commentare.

 

L'Uomo della Domenica: la salvezza.

 

 

Foto: Corriere dello Sport

Giacomo Guizzardi

Nato e cresciuto in periferia, inizia a collaborare con 1000 Cuori Rossoblu nel novembre del 2015. Al momento gestisce tutto ciò che riguarda la Primavera del Bologna, tra approfondimenti, cronache dei match e calciomercato.
Calciatore fallito, aspirante giornalista.