RdC - L'ennesimo scivolone di un gruppo troppo arrendevole - 9 mag

Scritto da  Mag 09, 2017

Prendere tre gol contro il peggiore attacco della Serie A, che prima della sfida contro la banda di Donadoni ne aveva fatti solo 23 non è di certo un dato che può rendere felici, a maggior ragione se si guardano i numeri: che vedono i rossoblu subire almeno tre reti una volta ogni quattro match. Come scrive Massimo Vitali nel suo articolo odierno, sono nove le partite chiuse con almeno tre gol al passivo, troppe, che raccontano di una difesa eccessivamente leggera in molte occasioni, e una mancanza di attenzione che si manifesta troppo di frequente. 

Di certo essere salvi virtualmente da dicembre non aiuta, visto che le motivazioni vengono a mancare, e soprattutto capita a tutti (vedi le 7 scoppole della Lazio sulla Sampdoria), il problema che al Bologna capita spesso.
Un Bologna mediocre, in una Serie A mediocre, lo dicono i numeri: 17 sconfitte su 35 partite, che significa che una volta su due i rossoblu sono usciti con le ossa rotte dal rettangolo di gioco.
Insomma un grigiore che obbliga gli architetti rossoblu ad operare sul mercato, per migliorare una squadra che troppo spesso si è mostrata senza carattere e attributi.  La stagione è ormai finita e all'orizzonte c'è la prossima, vale la pena chiedersi ora che cosa voglia fare il Bologna da grande.

Davide Centonze

Appassionato di calcio e soprattutto tifoso rossoblu. Attualmente frequentante il corso di scienze della comunicazione con il sogno di diventare giornalista sportivo.