IMHO - Se questa classifica fosse vera...-20 mag

Scritto da  Mag 20, 2017

Sgombriamo il campo dagli equivoci: con i se e con in ma non si costruiscono i fatti, ma solo ipotesi. Eppure oggi l'ipotesi intrigante degli amici di AreaNapoli ci sembra una corretta provocazione, di quelle che rinforzano la compagine de "io l'avevo detto", a cui, scherzosamente, ci sentiamo degli associati della prima ora. L'ipotesi dei "colleghi" di AreaNapoli (una delle 160 testate giornalistiche on line che vivono a ridosso della passione della squadra partenopea) esprime una classifica al netto degli errori arbitrali di questa stagione, una specie di Var anticipata a questo campionato. Questa classifica, aggiornata settimanalmente, vede Napoli a 85, Roma a 84 e Juve a 79, il Bologna a 50 (si avete capito bene, + 9 punti dalla situazione reale di oggi, ndr) insieme all'Inter all'ottavo posto, mentre chiudono la classifica  Empoli (e non Crotone) Palermo e Pescara, con rispettivamente con 28, 22 e 14 punti. Di questa classifica (anche Panorama, testata nazionale, si era divertito in questo tipo di analisi, "regalandoci" solo 6 punti da torti arbitrali) ne prenderemo il senso, senza avventurarci in pericolose diatribe spacca tifo: la squadra di quest'anno, pur con ancora alcune lacune di costruzione, è sicuramente più forte di quella dell'anno scorso e solo una serie di "vicissitudini" arbitrali non favorevoli alla compagine di Donadoni (insieme ad una autentica marea di infortuni, di cui citiamo i più gravi, quelli di Destro e Verdi, ma non gli unici) non ha permesso che la reale classifica sul campo lo riconoscesse.  A due giornate dal termine e con la reale possibilità di migliorare il dato dell'anno sorso, ci sembrava quantomeno corretto ricorrere ad un'analisi che, per quanto passibile di parzialità di ragionamento, non proveniva dal ventre molle della nostra passione rossoblù, ma da una fonte lontana (e quindi non viziata) dall'amore per i nostri colori. Dall'anno prossimo quella classifica sarà molto più vicina alla realtà oggettiva del regolamento: ci aspettiamo gioie maggiori e riconoscimenti differenti, finalmente, a chi questa squadra l'ha costruita, e  un pizzico di fortuna in più, che, nel calcio come nella vita, non guasterebbe mai.

Torben Grael

Amante delle profondità umane e ricercatore delle motivazioni che muovono l'universo mondo, ama lo sport di squadra e ogni sua evoluzione possibile, la musica AOR e tutto quanto si chiama "PROSPETTIVA"