RICORDANDO PARIGI 1937 - 6 giu

Scritto da  Giu 05, 2017

RICORDANDO PARIGI 1937

 Alla fine della stagione calcistica 1936-37 i rossoblu furono chiamati a onorare un invito particolarmente prestigioso nell’ambito dell’Esposizione di Parigi: il Torneo Internazionale di calcio. In pratica, un inedito mondiale per club di grande eco e richiamo.

Il 30 maggio 1937 il Bologna esordì a Parigi con uno schieramento offensivo ad hoc, in cui Weisz utilizzò Busoni decentrato in un tridente con Schiavio e Reguzzoni. L’esito fu esplosivo, il 4-1 al Sochaux suggerì commenti entusiastici agli osservatori, confermati dagli appuntamenti successivi: il 3 giugno, 2-0 allo Slavia Praga, grazie a una doppietta dello scatenato Busoni, finalmente libero dal “complesso di Schiavio”,avendolo al proprio fianco.

Il 6 giugno, l’apoteosi allo stadio Colombes nella finale contro l’accreditato Chelsea, esponente del calcio dei “maestri” britannici e grande favorito della manifestazione: con tre reti di Reguzzoni e l’ennesimo sigillo di Busoni il Bologna vinse 4-1 attingendo l’apoteosi di una squadra che i commentatori giudicarono perfetta: con l’imbattibile Ceresoli tra i pali, la gagliardia fisica e la classe di Fiorini e il senso della posizione di Gasperi a chiudere una retroguardia formidabile negli esterni Montesanto e Corsi e già proiettata in avanti nel centrale Andreolo; e un attacco che, grazie alla “tessitura” degli assi Sansone e Fedullo, liberava facilmente al gol tre talenti puri come Busoni, Schiavio e Reguzzoni. A proposito di “Anzlén”, prodigiosamente di nuovo decisivo al suo rientro dopo mesi di inattività, a lui toccò l’onore di ricevere il gigantesco trofeo in cristallo una volta chiusa la finale. Lo avvicinò colmo di gratitudine Renato Dall’Ara che gli sussurrò: «Questa Schiavio se la prenda lei e se la porti a casa». Detto e fatto. Da quel momento il trofeo, unico al mondo, trovò un posto d'onore in casa Schiavio.

 

Lamberto Bertozzi

 

TORNEO ESPOSIZIONE DI PARIGI 1937

30 maggio1937 - Quarti di Finale - a Parigi

BOLOGNA-SOCHAUX 4-1

Reti: Busoni 5’, Schiavio 16’, Schiavio 31’, Abbleghem (rig.) 39’, Sansone 53’.

BOLOGNA: Ceresoli, Fiorini, Gasperi, Montesanto, Andreolo, Corsi, Busoni, Sansone, Schiavio, Fedullo, Reguzzoni. - All. Weisz.

SOCHAUX: Di Lorto, Lalouè, Mattler, Hug, Szabo, Lehmann, Courtois, Abegglen, Lauri, Bradac, Williams.

Arbitro: Turfkruyer (Olanda).

 

3 giugno 1937 – Semifinale - a Lilla

BOLOGNA-SLAVIA PRAGA 2-0

Reti: Busoni 18’, Busoni 72’.

BOLOGNA: Ceresoli, Fiorini, Pagotto, Montesanto, Andreolo, Corsi, Busoni, Sansone, Schiavio, Fedullo, Reguzzoni. - All. Weisz.

SLAVIA PRAGA: Bures, Fiala, Doucik, Vodicka, Prucha, Truhler, Horak, Vacek, Sobotka, Kopecky, Jezbera.

Arbitro: Ollive (Francia).

 

6 giugno 1937 - Finale - a Parigi

BOLOGNA-CHELSEA 4-1

Reti: Reguzzoni 14’, Busoni 20’, Reguzzoni 30’, Reguzzoni 72’, Weaver 78’.

BOLOGNA: Ceresoli, Fiorini, Gasperi, Montesanto, Andreolo, Corsi, Busoni, Sansone, Schiavio, Fedullo, Reguzzoni. - All. Weisz.

CHELSEA: Jackson, Barkas, Barber, Mitchell, Craig, Weaver, Spence, Argue, Bambrick, Gibson, Reid. - All. Knigtin.

Arbitro: Lequerrq (Francia).