CorrBo: Panchina più lunga e più centimetri. Ecco cosa serve a Donadoni - 18 Giu

Scritto da  Giu 18, 2017

Mossini nel suo articolo odierno sul Corriere di Bologna traccia la linea di quali tipi di giocatori il Bologna dovrebbe cercare, segnalando i punti deboli della passata stagione, come punto di partenza per capire come ridisegnare il futuro. Al BFC sono mancati cambi all’altezza dei titolari, esperienza e soprattutto centrimetri e chili.

Non a caso il Bologna è stata la squadra con meno gol arrivati dalla panchina (due di Di Francesco) ponendoci come ultimi tra quelli che possono sfruttare le “riserve” come valore aggiunto. E non a caso gli ultimi 30 minuti sono quelli in cui abbiamo subito il 55% delle reti, di cui parecchi negli ultimi 15 minuti, e nello stesso periodo di partita ne abbiamo segnati solo 5. Risultati che sottolineano oltre all’inesperienza, anche una mancanza di leadership, ancora più evidente con l’addio di Dzemaili.

Ed ecco spiegato perché i nomi che ormai sono ad un passo dal Bologna, siano tutti giocatori esperti e con un fisico imponente, per riuscire a chiudere anche l’ultimo problema citato, quello della differenza di fisico rispetto ad altre formazioni di Serie A.

Ultima modifica il Domenica, 18 Giugno 2017 08:53
Simone Zanetti

Appassionato di Bologna ed Archeologia, oltre a tifare Bologna FC e Fortitudo Baseball, tifa (inspiegabilmente) per il Cruz Azul.