STADIO: Due colpi e mezzo ormai prossimi - 26 giu

Scritto da  Giu 26, 2017

Ricco di contenuti lo "STADIO" che potete trovare oggi in edicola. Si parla, come sempre, anche di Bologna, si parla di futuro: quelli che saranno i giocatori per la prossima stagione, grazie al calciomercato, e quelli che sperabilmente saranno i campioncini del vivaio delle stagioni a venire, con la Primavera classe 2003 che vola in Canada.

Falletti e Avenatti a un passo, poi Poli

Furio Zara ci aggiorna su tutte le situazioni di mercato partendo dall'ultimo acquisto, Sebastian De Maio, acquisto ormai concluso ma che ufficialmente arriverà in serata con la firma, dopo che in giornata il difensore si sarà sottoposto alle visite mediche di rito. De Maio si aggiungerà a Giancarlo Gonzalez, prelevato dal Palermo, per una difesa che sarà rinnovata nei centrali: con i due resterà il futuribile Helander e uno tra Maietta e Gastaldello. Quindi Bigon si concentrerà su Andrea Poli, l'uomo che nelle intenzioni del DS dovrebbe sostituire, pur se con caratteristiche diverse, Blerim Dzemaili: il Milan vuole soldi, il Bologna non intende offrire più di tanto per un calciatore in scadenza tra un anno e che già avrà un costo notevole a livello di ingaggio. Tra oggi e domani Bigon proverà anche a stringere per i due uruguaiani della Ternana, Felipe Avenatti e Cesar Falletti, che sarebbero i primi rinforzi in chiave offensiva, quindi dovrà cominciare a sfoltire la rosa. Tanti i rossoblu in partenza: Oikonomou, Donsah, Rizzo, Crisetig, Mounier, Falco, uno tra Pulgar e Taider e uno tra Maietta e Gastaldello. Si lavora con la neopromossa SPAL per la cessione di Oikonomou e Rizzo, che non dovrebbe essere impossibile. Non impossibile che resti Alex Ferrari: l'intenzione della società sarebbe di mandarlo in ritiro con Donadoni e di valutarne il futuro in quei giorni.

Under 15 in Canada

E intanto, nella mattinata di oggi, 26 rossoblu hanno preso l'aereo, destinazione Canada. Sono tutti classe 2003, sono i ragazzi dell'Under 15 del Bologna, che raggiungeranno Montreal per incontrare il chairman Joey Saputo e soprattutto prendere parte a un torneo giovanile internazionale che si svolgerà al Centre Nutilait e che vedrà la partecipazione delle giovanili di alcuni club del Quebec e della Major League Soccer. Un'occasione per crescere e fare esperienza, un viaggio già affrontato lo scorso anno, quando la squadra si arrese solo in finale, e che sarà ripetuto ogni anno. Nelle intenzioni della società c'è questo modo di creare sinergia tra l'Emilia e il Quebec, tra l'Italia e il Nord America, per scambiarsi - anche a livello di tecnici - relative esperienze e comprendere i diversi livelli in cui il calcio viene praticato, come già accaduto - oltre che la scorsa estate - anche con alcuni giovani canadesi degli Impact, venuti in Italia nel corso della stagione per allenarsi con i coetanei bolognesi.

Ultima modifica il Lunedì, 26 Giugno 2017 09:10
Simone Cola

Scrive per 1000 Cuori Rossoblu dal 2013, è anche autore del blog "L'Uomo nel Pallone" in cui scrive di storie dei calcio