STADIO: Sarà un mercato giovane. E Avenatti è a un passo - 30 giu

Scritto da  Giu 30, 2017

Si smuove il mercato rossoblu: dopo gli acquisti di De Maio, Gonzalez e Poli, uomini d'esperienza richiesti da Donadoni, sarà il turno di alcuni giovani di prospettiva. Solo dopo aver perfezionato, però, gli acquisti di Felipe Avenatti e Cesar Falletti dalla Ternana, due alternative offensive di spessore.

Ora la benzina verde?

Furio Zara ci racconta le ultime di mercato. E dopo gli arrivi di De Maio, Gonzalez e Poli, rispettivamente 30, 29 e 28 (a settembre) anni, ecco che Bigon tornerà ad occuparsi del famoso "progetto" di crescita che non può prescindere da diversi giovani di prospettiva. Insomma, Donadoni è stato accontentato con innesti di esperienza - e il prossimo potrebbe essere Andrea Costa, che il mister ha già avuto a Parma - e ora Bigon può lavorare sui tanti talenti individuati da tempo. Il discorso con la Juventus riguardante Orsolini e Mandragora, ad esempio, è avviato: entrambi hanno qualità considerevoli, entrambi avrebbero bisogno di un posto dove sbocciare, e Bologna potrebbe fare al caso loro. In più ci sono alcuni giovani già a disposizione, e pronti a volare: Emanuele Ndoj, prelevato a gennaio dal Brescia e dotato di fisico e corsa, e Juan Manuel Valencia, colombiano che ha vestito il rossoblu a fine gennaio ma da allora ha soltanto preso confidenza con l'ambiente. Donadoni potrebbe concedere loro una chance in ritiro, mentre si allontana Crisetig, che sta valutando alcune offerte anche in Serie A: sarà la terza cessione dopo quelle di Oikonomou e Rizzo alla SPAL.

Avenatti a un passo. Ma occhio a Michelidze.

Ancora Zara ci presenta quello che a stretto giro di posta potrebbe essere il nuovo vice-Destro: Felipe Avenatti, uruguaiano di 194 centimetri, che oggi si svincola dalla Ternana insieme al compagno e connazionale Cesar Falletti. Entrambi vestiranno il rossoblu, e Zara ci presenta il centravanti come il classico giocatore che mancava in rosa, di caratteristiche diverse, bravo a rompere gli schemi con la sua fisicità se non a essere lui stesso uno schema, quando la partita si fa dura e serve buttare palloni in area. Un centravanti dal gran fisico, dunque, ma anche dotato di un piede sinistro davvero niente male. A cui mancano però continuità - la sua media-reti è altalenante - e soprattutto malizia, esperienza di Serie A. Quella che non mancherebbe a Levan Michelidze, centravanti georgiano dell'Empoli con caratteristiche simili ad Avenatti ma, appunto, maggiore esperienza di A. I problemi? Costa molto e pare sia fragile fisicamente, come testimonia l'infortunio che proprio nella stagione appena conclusa, che pareva quella della consacrazione, lo ha tolto dai giochi sul più bello.

foto: Bzona.it

Simone Cola

Scrive per 1000 Cuori Rossoblu dal 2013, è anche autore del blog "L'Uomo nel Pallone" in cui scrive di storie dei calcio