Calciomercato Bfc - Si lavora senza sosta per le cessioni - 14 lug

Scritto da  Lug 14, 2017

Bigon e Donadoni sono stati chiari: "Questo Bologna è migliore di quello della passata stagione". Il Ds non nasconde sul proprio volto la soddisfazione per questo inizio di mercato, ma ricorda che il Bfc è come un essere vivente in continua evoluzione. C'è sempre spazio per migliorare la rosa, ma per farlo è necessario sfoltire. Chi non è soddisfatto di rimanere a Bologna o chi non rientra nei progetti di Donadoni sarà ceduto.
Per questo motivo, da tempo si sta cercando una nuova avventura a Godfred Donsah. Il Torino fa sul serio ed è ad un passo dalla chiusura dell'affare. La fumata bianca potrebbe arrivare entro poche ore, come invece in una decina di giorni. Tutto dipende da quanto tempo impiegheranno Bologna e Torino a limare i dettagli del trasferimento del ghanese. I rossoblù, infatti, vorrebbero cedere il classe 1996 a titolo definitivo per fare cassa, mentre i granata propongono un prestito con diritto di riscatto. Anche le cifre fanno discutere il club di Cairo e quello di Saputo. I torinesi offrono 5 milioni, mentre i felsinei ne chiedono almeno 6. Probabilmente si cercherà di trovare una soluzione che piaccia a entrambe le parti. Gli ultimi rumors riportano di un possibile accordo sulla base del prestito con obbligo di riscatto a determinate condizioni, mentre per le cifre si parla di 5 milioni più una percentuale di rivendita della mezzala a favore dei petroniani. Attualmente la certezza è che Donsah andrà al Torino. Il suo agente, Oliver Arthur, era a Milano a discutere e trattare con la dirigenza piemontese. Donsah ha l'accordo con il Toro sulla base di un quinquennale a 500mila euro a stagione e continuerà a spingere affinché l'affare si concluda il prima possibile. C'è dunque ottimismo sulla riuscita dell'operazione.
C'è meno ottimismo invece intorno all'affare Crisetig. Il Crotone ha incontrato il Bologna due giorni fa, ma il Ds Ursino ha proposto un nuovo prestito. Questa offerta non ha soddisfatto la dirigenza emiliana che chiede solo cash. Forse sulla base di un prestito con diritto di riscatto o obbligo di riscatto a determinate condizioni, le due società potrebbero trovare un accordo. Per ora la trattativa non è partita al meglio ma la situazione è in continua evoluzione e si attendono nuovi aggiornamenti nel corso della prossima settimana.
Sulla lista delle cessioni compaiono anche i nomi di Erick Pulgar, Filippo Falco ad Anthony Mounier. A questi vanno aggiunti Saphir Taider e Daniele Gastaldello, ma i due lasceranno Bologna solo in casi particolari.
Il cileno del Bologna piace al Crotone, ma non sono ancora arrivate offerte concrete. Falco piace invece a Palermo e Carpi, ma non tramonta mai il ritorno al Benevento, anche se si tratta di una operazione complicata. Il Bfc vuole inserire almeno il diritto di riscatto, opzione non contemplata dai giallorossi campani. Per quanto riguarda invece l'ala transalpina, c'è da registrare l'interesse di due società francesi, anche se rimane valida l'opzione di una rescissione con il club di Saputo.
Daniele Gastaldello ha fatto sapere di voler rimanere a Bologna per giocarsi le proprie chance. Lo segue a ruota anche Mimmo Maietta che ha ricevuto una offerta dall'Hellas Verona. Il "gladiatore di Bologna" ha declinato l'invito. La dirigenza felsinea ha in mente per Maietta un futuro da dirigente al termine della sua carriera calcistica. Alle parole di Maietta hanno fatto eco quelle del Bfc, e dunque i veronesi hanno dovuto desistere, come già era accaduto un mesetto fa al Palermo.
Le condizioni di permanenza di Taider sono invece differenti: l'algerino rimarrà rossoblù se non arriverà nessuna offerta pari o superiore ai 7 milioni.
Nel frattempo, nella giornata di ieri è arrivata l'ufficialità del prestito di Lorenzo Musto al Renate, club di Serie D. E presto potrebbe arrivare anche l'annuncio del trasferimento a titolo temporaneo di Deian Boldor al Montreal Impact, anche se il difensore preferirebbe rimanere al Brescia, sua ultima squadra.
A proposito delle Rondinelle, vi ricordate di Ndoj? Pare che la telenovela legata al centrocampista sia giunta al termine: il ragazzo si trasferirà alla Roma, che ha fatto valere il diritto di recompra.
Alle cessioni faranno seguito gli acquisti. Al momento il colpo più vicino è Alberto Grassi del Napoli. Il mediano ha fatto intendere che Bologna è la sua meta preferita e le condizioni per chiudere l'affare con i partenopei ci sarebbero tutte. I rossoblù attendono però di piazzare prima qualche cessione. In base all'uscita effettuata e ai soldi ottenuti, Bigon potrà tracciare con tutta calma il profilo più adatto a rinforzare il Bologna di Donadoni.

Davide Mariani

Tifo Bologna, amo il calcio, il tennis ma anche la musica!