Calciomercato Bfc - Corsa a due per il ruolo di vice Destro - 28 lug

Scritto da  Lug 28, 2017

Continua il calciomercato del Bologna ed è più spinoso che mai. In particolare, tiene banco la ricerca di un vice Destro. Bruno Petkovic, infatti, non ha convinto, anche se nelle ultime due amichevoli sono arrivate delle risposte positive. Una cessione dell'ex Trapani, al momento, non è impossibile e ci sono diversi club di Serie B sulle sue tracce. Tuttavia, la punta croata non è la prima preoccupazione di Riccardo Bigon. Il Ds felsineo continua a monitorare le condizioni fisiche di Felipe Avenatti. L'uruguagio è ancora afflitto da una sindrome influenzale alle vie respiratorie e rischia di essere a disposizione di Donadoni solo da metà settembre in poi. L'ex Ternana svolgerà ulteriori visite mediche nel corso della prossima settimana e solo allora conosceremo i reali tempi di recupero del ragazzo. Se le cose dovessero rivelarsi peggiori del previsto, allora il Bfc interverrà sul mercato con decisione per individuare il vice Destro. Inizialmente erano circa una decina i giocatori in lizza per fare da spalla al bomber rossoblù. Ora il campo di ricerca si è ristretto a soli due nomi: Rodrigo Palacio e Federico Dionisi. L'attaccante argentino chiederebbe un biennale da almeno 1,2 milioni a stagione. Sono condizioni onerose, anche se in realtà Bigon potrebbe riuscire a limare tale cifra e strappare un contratto più vantaggioso per il Bologna. Donadoni approva questa operazione, ma la dirigenza emiliana no. Il club di Saputo infatti vorrebbe una squadra giovane e Palacio (36 anni) non rispetterebbe tale politica. Per questo motivo, l'affare Palacio rimane in piedi, ma si concluderà positivamente solamente in caso di forte necessità, cioè qualora Avenatti mostrasse tempi di recupero troppo lunghi e Bigon non riuscisse a trovare un giovane migliore della seconda punta classe 1982.
Anche Federico Dionisi non è più giovanissimo, ovviamente calcisticamente parlando. Tuttavia, il 30enne in forza al Frosinone ha un ingaggio basso, conosce già la Serie A, è un leone in campo e inoltre è dotato di una grande duttilità tattica poiché può ricoprire sia il ruolo di prima punta che di ala e ha già giocato da trequartista o seconda punta. Insomma è un profilo meno esaltante di Palacio, ma economicamente più sostenibile e più in linea con le politiche societarie.
Nessuna delle due trattative è in dirittura d'arrivo, ma comunque Bigon sta gettando le basi per affondare il colpo. Prima sarà necessario conoscere i tempi di recupero di Avenatti e in seguito capire il reale potenziale di Petkovic. Dopodiché, l'uomo mercato del Bologna sarà libero di puntare su uno tra Palacio e Dionisi per regalare a Donadoni il vice Destro.
Intanto Bigon continua a lavorare sulle uscite. Godfred Donsah piace sempre al Torino, ma i granata continuano a giocare al ribasso in attesa di un profilo migliore del ghanese.
Bologna e Crotone sono invece al lavoro per il trasferimento in Calabria di Lorenzo Crisetig. Il Ds Ursino accetterebbe il prestito con obbligo di riscatto richiesto dai felsinei, ma non vorrebbe sborsare più di 1,5 milioni. I bolognesi invece ne chiederebbero almeno 3. I due team rimangono dunque distanti su cifre e formule ma c'è tanta volontà di concludere l'affare. Sullo sfondo ci sono Las Palmas e Watford, pronti a contendersi il classe 1993.
Nel frattempo, il Venezia di Joe Tacopina avrebbe avanzato una interessante offerta al Bologna per Daniele Gastaldello. Nonostante ciò, il centrale ha fatto sapere di volersi giocare le proprie chance con i rossoblù.

Fonte immagine di copertina: Minutosettantotto.it

Davide Mariani

Tifo Bologna, amo il calcio, il tennis ma anche la musica!