RdC – Ora il mercato dipende dalle condizioni di Avenatti – 31 lug

Scritto da  Lug 31, 2017

L’attaccante Felipe Avenatti deve ancora sostenere e superare le visite mediche necessarie per ottenere l’idoneità all’attività sportiva, colpa di un virus alle vie respiratorie rimediato nei viaggi intercontinentali tra Italia e Uruguay. In più, il ragazzo è fermo da fine maggio. Si attende l’esito delle visite, in programma in questi giorni, per l’ufficializzazione. A Donadoni servirà tempo per studiare il nuovo acquisto e, nel migliore dei casi, l’uruguaiano potrà tornare in gruppo dopo la sosta di settembre.

 

Sul fronte mercato, il Bologna ha due piani e si deciderà quale attuare all’inizio della prossima settimana, una volta rientrati dall’Austria e con un quadro preciso sulle condizioni di Avenatti.
Piano A: se i medici confermeranno che l’attaccante si riprenderà per settembre, Bigon potrà concentrarsi sulla ricerca di una seconda punta o esterno d’attacco. La Juventus offre Mame Thiam e ci sono stati contati con il Frosinone per Dionisi. La Roma propone Gerson e Juan Iturbe mentre dal sudamerica è arrivato il nome di Ayrton Preciado dell’Emelec.
Piano B: se i tempi di recupero di Avenatti dovessero allungarsi di molto, il Bologna potrebbe andare alla ricerca di un’altra prima punta tra lo svincolato Palacio, Cutrone del Milan e Mchedlidze dell’Empoli.