Calciomercato Bfc - Si ferma anche Falco. Bigon pressa Palacio - 10 ago

Scritto da  Ago 10, 2017

L'amichevole tra Bologna e la Primavera rossoblù ha dato ottime sensazioni a Donadoni, convinto di poter fare un ottimo campionato con la rosa a disposizione. Tuttavia, va registrato l'infortunio di Filippo Falco. L'ex ala del Lecce ha accusato un risentimento muscolare e potrebbe averne per qualche settimana. La sua permanenza a Bologna non dovrebbe essere compromessa, poiché le sue ottime prestazioni hanno convinto Donadoni a puntare su di lui. Falco però era chiamato soprattutto a sostituire l'infortunato Cesar Falletti, che rimarrà lontano dai campi per almeno due mesi. A tutto ciò va aggiunto che Felipe Avenatti non ha ancora ottenuto l'idoneità alla ripresa delle attività, che potrebbe arrivare solo nel 2018. I ko di Falco, Avenatti e Falletti potrebbero costringere Bigon ad intervenire con più decisione sul mercato, ma soprattutto a velocizzare la fumata bianca dell'operazione Palacio. Secondo quanto raccolto dalla nostra redazione, durante la scorsa settimana, l'entourage dell'argentino e il Bologna avrebbero posto ottime basi per poter concludere la trattativa. In questi giorni le parti saranno di nuovo al lavoro per cercare di chiudere l'affare e trovare l'intesa definitiva anche sulle cifre. Nel frattempo il giocatore sta riflettendo se sposare la causa felsinea, oppure se buttarsi su una nuova avventura, come un ritorno al Genoa. Seguiranno aggiornamenti nelle prossime ore.
Se dovesse saltare l'arrivo di Palacio, Bigon si butterà sul mercato per cercare un'altra punta. Federico Dionisi è il candidato numero uno, anche se il Frosinone chiede almeno 4 milioni o l'inserimento del cartellino di Bruno Petkovic nell'affare. Levan Mchedlidze non convince invece appieno Donadoni, e inoltre l'Empoli non lo lascerà partire gratis. Libor Kozak sarebbe un grande nome per l'attacco, ma le condizioni fisiche dell'ex Lazio rappresentano tutt'ora una incognita.
Meglio puntare su uno come Leonardo Pavoletti? In realtà no. L'ex Genoa fa gola a diversi club, in particolare al Benevento, che però sarebbe ad un passo dall'acquisto di Alessandro Matri. Inoltre, l'ingaggio di Pavoletti snaturerebbe notevolmente modulo e rosa di Donadoni e andrebbe del tutto verificata la compatibilità con Mattia Destro. Non dimentichiamo poi che il Napoli non svende i propri giocatori e che il Ds Giuntoli sarebbe pronto ad inserire Pavoletti come contropartita tecnica per arrivare a Simone Verdi. Per i partenopei non sarà comunque facile abbassare le pretese dei felsinei. Il club di Saputo ha sparato alto sinora per il fantasista di Broni, chiedendo 30 milioni. Perciò non è da escludere che Bigon possa opporsi nuovamente ad un'altra offerta dei napoletani.
Dall'attacco ci spostiamo ad analizzare le trattative che riguardano il centrocampo bolognese. Secondo l'esperto di calciomercato Gianluca Di Marzio, il Torino avrebbe praticamente chiuso l'acquisto di Tomas Rincon. Il venezuelano era da tempo un obiettivo del Bfc, ma il trasferimento di Marco Benassi alla Fiorentina ha portato nelle casse granata ben 10 milioni. E così il Ds Petrachi ha avanzato la propria offerta alla Juventus: prestito oneroso da 2 milioni, con diritto di riscatto a 7 che può diventare obbligo a determinate condizioni. I bianconeri hanno gradito l'offerta torinese e i due club perfezioneranno alcuni dettagli prima dell'ufficialità.
Sfumato l'acquisto di Rincon, i rossoblù non riusciranno neanche a vedere Donsah al club di Cairo, a meno che l'offerta del Birmingham da 8 milioni per Acquah non soddisfi i piemontesi. In tal caso, il Torino avrebbe la potenza economica per poter concludere la trattativa. I felsinei però non terranno il ghanese sul mercato ancora a lungo.
Con Donsah e Crisetig vicini alla permanenza, l'unico sacrificabile per fare cassa e cercare un rinforzo sarebbe Ibrahima Mbaye. Secondo gli ultimi rumors, Bologna e Bursaspor sarebbero in continuo contatto per raggiungere un accordo. Tuttavia, i turchi dovranno offrire un prestito con obbligo di riscatto ad almeno 3,5 milioni, oppure il Bologna farà orecchie da mercante.

Davide Mariani

Tifo Bologna, amo il calcio, il tennis ma anche la musica!