Bologna vs Torino 1 a 1: la cronaca del match - 21 ago

Scritto da  Ago 21, 2017

Il Bologna inizia così, con un buon punto contro il Torino e un discreto gioco almeno nella prima mezzora. I rossoblù sono chiamati a riscattare il 3 a 0 incassato in Tim Cup contro il Cittadella e non deludono con un buon 1 a 1.
La partenza del Torino è però fulminante. Al terzo minuto la catena Iago Falque-Zappacosta serve un ottimo pallone al solito Belotti che incorna e sfiora il gol di circa mezzo metro. Piano piano però il 4-2-3-1 di Donadoni prende le misure agli avversari e aumenta i giri del motore. Andrea Poli tiene le chiavi del centrocampo e forse anche dell'intera squadra. L'ex Milan parte trequartista ma è abile anche ad abbassarsi per ricevere palla e iniziare l'offensiva felsinea. Proprio dai piedi di Poli parte la prima chance clamorosa per il Bfc. Al 19' l'ex Samp propone Torosidis sulla fascia: il greco crossa basso e trova la sponda di Di Francesco, che centra il palo! Dopodiché, i petroniani si divertono a prendere le misure della porta ospite con una serie di tiri, specialmente di Simone Verdi. E finalmente il gol dei bolognesi arriva al 26'. Proprio il fantasista di Broni arriva sul fondo e crossa col destro trovando Di Francesco sul secondo palo che trafigge l'incolpevole Sirigu con una botta di sinistro. I padroni di casa si portano in vantaggio: 1 a 0!
Il Torino però non resta a guardare. I felsinei sono galvanizzato dalla rete e si spingono con troppa leggerezza in avanti, favorendo le ripartenze avversarie. I granata così si rendono pericolosi, sfruttando l'estro dei propri attaccanti. E proprio la fantasia di Ljajic concretizza gli sforzi dei piemontesi. Al 33' l'ex trequartista di Inter e Fiorentina parte palla al piede lasciando sul posto Poli, fa tunnel a Pulgar e poi lascia partire una conclusione non irresistibile per Mirante. Il portiere bolognese si concede la prima papera dell'anno e così cambia il tabellino del Dall'Ara: 1 a 1.
Il pareggio degli uomini di Mihajlovic abbassa notevolmente i ritmi della partita. Le due squadre si battono con onore e grande garra ma la lotta viene circoscritta a centrocampo senza emorragie nelle aree altrui.
Le squadre vanno al riposo sul risultato di parità, con una marcatura per parte. Durante l'intervallo non ci sono cambiamenti rilevanti, anche se alcuni giocatori rossoblù si scaldano intensamente.
La ripresa vede il Torino replicare la buona partenza dei primi 45 minuti. Il club di Cairo pigia sull'acceleratore e i rossoblù sono costretti a fare tanta legna per contrastare l'ondata nemica. E al 50' Ljajic si fa sentire proprio su punizione, ma stavolta Mirante fa i miracoli con due grandissime parate. Nei minuti successivi si placa il pressing torinese, ma gli uomini di Donadoni faticano ad uscire dalla propria metà campo e a sfruttare in maniera concreta le ripartenze. E così, dopo un guasto al sistema VAR, il Torino torna a rendersi pericoloso, in particolare al 58' con la botta centrale di Iago Falque, neutralizzata abilmente da Mirante.
L'offensiva torinese non si placa, ma i ritmi del gioco si abbassano sempre di più, consentendo al Bologna di rifiatare e di spingersi in avanti con le proprie frecce dell'arco offensivo. Al 71' lo stravolto Poli deve fare spazio al più fresco Donsah e due minuti dopo arriva una pericolosissima occasione con Di Francesco. L'ala viene innescata da un meraviglioso è stupendo colpo di tacco di Mattia Destro. Il figlio d'arte è un razzo e sguscia via in mezzo a tre avversari prima di incrociare la propria conclusione senza successo. Non contento, Di Francesco ci riprova al 79' e va ancora più vicino al bottino grosso: il suo tiro a giro spezza il fiato all'intero pubblico del Dall'Ara ma si spegne a pochi centimetri dall'incrocio. Gli attacchi del Bfc diventano sempre più frequenti e così Donadoni si improvvisa giocatore d'azzardo, inserendo Krejcí al posto di Taider e Palacio al posto dello spento Verdi. Tali mosse si rivelano però controproducenti. Nonostante la meravigliosa duttilità di Palacio - che torna addirittura a fare da terzino - i felsinei si ritrovano scoperti e vulnerabili. E così, all'85' arriva l'occasione madre dell'intero match. Una mischia catapulta Belotti davanti a Mirante, ma il numero 9 ospite si fa incantare dal portiere rossoblù. Sulla respinta successiva, si scaraventano diversi giocatori granata, tra cui Berenguer che insacca la palla in rete. L'ala del Torino segna però a gioco fermo, perché nel frattempo si era alzata una bandierina per segnalare la posizione in fuorigioco di Belotti. Offside che in realtà non c'è perché il tocco per l'attaccante della Nazionale arriva da un calciatore del Bologna. L'arbitro Massa di Imperia vorrebbe appoggiarsi alla VAR, che si trova però ancora in ripristino. Dunque, il gol viene annullato e si riparte da una palla di seconda. Con un pizzico di fortuna il Bologna riesce comunque a portare a casa un buonissimo punto, ottenuto contro una squadra forte come il Torino. Questo 1 a 1 appare già un miracolo se confrontato con lo 0 a 3 contro il Cittadella. In realtà c'è stato un grande passo in avanti, specialmente dal punto di vista del carattere e dell'agonismo, più che sul piano del gioco. Forse è l'aspetto più positivo per Donadoni, che ha spesso criticato i propri ragazzi di mancare di determinazione. Chiaramente c'è ancora tanto da migliorare, e la trasferta contro il Benevento potrebbe essere un ottimo test per verificare la maturità di questo nuovo Bologna.

IL TABELLINO

BOLOGNA (4-2-3-1): Mirante; Torosidis, De Maio, Maietta, Masina; Pulgar, Taider (36’ st Palacio); Verdi (36’ st Krejci), Poli (25’ st Donsah), Di Francesco; Destro. A disposizione: Ravaglia, Santurro, Gastaldello, Helander, Krafth, Maietta, Mbaye, Nagy, Petkovic. Allenatore: Donadoni

TORINO (4-2-3-1): Sirigu; Zappacosta, Nkoulou, Moretti, Molinaro; Acquah, Obi (31’ st Rincon); Iago Falque, Ljajic, Berenguer; Belotti. A disposizione: Milinkovic-Savic, Ichazo, De Silvestri, Buongiorno, Bonifazi, Barreca, Edera, Parigini, Aramu, De Luca, Sadiq. Allenatore: Mihajlovic

ARBITRO: Massa di Imperia

MARCATORI: 27' pt Di Francesco (B), 33’ Ljajic (T)

NOTE: Ammoniti: De Maio (B), Pulgar (B), Rincon (T). Angoli: 0-8 per il Torino. Recupero: 1' pt, 4' st.

 

Photo: Tuttosport.com

Davide Mariani

Tifo Bologna, amo il calcio, il tennis ma anche la musica!