RdC – Azzurribili in crescita – 21 ago

Scritto da  Ago 21, 2017

E’ tornato il vecchio e rassicurante 4-3-3, che ha dato equilibrio al gruppo, al quale alla fine il pareggio va anche stretto, perché è vero che nella ripresa il Torino ha giocato di più, ma senza mettere mai davvero alle corde il Bologna. Il pari ha avuto l’effetto positivo di un antidolorifico per chi da giorni accusava un cerchio alla testa dopo lo strazio con il Cittadella.

Tra i protagonisti del match ci sono i due gemelli Verdi e Di Francesco, il primo in versione assistman e il secondo veste i panni del goleador. La loro prestazione ha colmato il gap che separa il Bologna dal granata e lo hanno fatto in maniera brillante tanto da impressionare anche il tecnico azzurro Ventura, arrivato in tribuna al Dall’Ara per vedere all’opera gli azzurribili assieme al suo fidato osservatore Mauro Sandreani. E’ mancato solo Destro, che ci ha messo impegno in tutto il campo, ma senza frutti concreti. Siamo sinceri, dal centravanti rossoblù ci si aspetta sempre un guizzo in più, Bologna in particolare ha bisogno come il pane dei gol e della vigoria del suo attaccante. Non che il titolare indiscusso della nazionale, ovvero Belotti, abbia fatto molto più di Mattia. Forse perché Maietta, come sempre, ha dato certezze e stabilità in difesa, rigenerando De Maio apparso un altro giocatore rispetto alla Coppa.

 

Insomma, è lecito supporre che questo gruppo, anche così, possa avere un futuro diverso in campionato, anche se i giorni finali del calciomercato possono portare ancora qualche cambiamento.